L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Dove Eravamo Rimasti: Game of Thrones

Dove Eravamo Rimasti: Game of Thrones

Di Andrea Suatoni

GUARDA IL VIDEO RIASSUNTO DI GAME OF THRONES!

Il momento è finalmente arrivato: la quinta stagione di Game of Thrones sta finalmente per arrivare (domenica notte il primo episodio) e molti nodi verranno al pettine. Moltissime le trame rimaste aperte, visto che per quasi ognuno dei personaggi principali le vicende si sono chiuse in un grande cliffhanger: la cecità di Arya, il salto nel vuoto di Sansa, il volo di Daenerys in groppa a Drogon e ovviamente la morte di Jon Snow. Proviamo a fare un po’ di chiarezza nella intricata ragnatela di eventi delle passate stagioni e a fare il punto della situazione per arrivare preparati alla agognata 6×01.

LE TERRE DEL NORD

sansa-game-of-thrones

Iniziamo con Bran Stark, grande assente dell’ultima stagione: avevamo lasciato il giovane apprendista metamorfo con il vecchio noto come corvo a tre occhi, in una caverna mistica aperta sotto un albero-diga (gli alberi dalle foglie rosse considerati sacri da chi pratica il culto degli antichi dei). Al termine del suo viaggio, il giovane Stark aveva perso l’amico Jojen a causa di un attacco dei non-morti, e si apprestava a ricevere gli insegnamenti del vecchio.
La guerra del nord fra Stannis e i Bolton per la conquista di Grande Inverno era stata persa da Stannis, nonostante Melisandre avesse convinto il legittimo erede a sacrificare al dio della luce sua figlia Shireen (in una delle scene più disturbanti dell’intera serie); la stessa sacerdotessa rossa era fuggita, tornando alla barriera, mentre Stannis dopo aver perso la battaglia finale finiva vittima (ma ne siamo proprio sicuri, visto che la scena non è stata mostrata per intero…?) della spada di Brienne di Tarth, raggiungendo l’obiettivo di vendicare Renly Baratheon.
I Bolton quindi avevano vinto la guerra e mantenuto il potere conquistato a Grande Inverno tramite il matrimonio fra Ramsey e la povera Sansa; quest’ultima però, aiutata da un disperato (e forse rinsavito) Theon Greyjoy, era riuscita a fuggire, saltando da uno dei muri del castello verso una debole speranza di libertà.

LEGGI ANCHE: GAME OF THRONES – LE 21 MORTI PIU’ IMPORTANTI

APPRODO DEL RE

Cersei_opt

Ad Approdo del Re, Cersei aveva accresciuto il potere politico del culto dei sette dei per contrastare il potere e l’influenza di Marjorie Tyrell su suo figlio (e di lei marito) Tommen, l’attuale re seduto sul trono di spade: usando come pretesto l’omosessualità di Loras, suo fratello, i due Tyrell venivano incarcerati per scontare i loro peccati. Ma anche Cersei nascondeva dei peccati, peccati dei quali Lancel Lannister, suo cugino ed ex amante nonché attuale adepto del culto, conosceva bene: la Regina Madre verrà anch’essa imprigionata e costretta ad accettare di sottoporsi alla Marcia della Vergogna. Ad attenderla al termine della prova, il nuovo maestro Qyburn e un rinato Gregor Clegane (la Montagna), più forte e spaventoso di prima.
Lady Olenna Tyrell, nonna di Marjorie e Loras, poco ha potuto fare contro Cersei e l’Alto Passero a capo del culto, ma i suoi bellicosi propositi di vendetta e di riscatto dei suoi due nipoti non tarderanno a farsi sentire: tramite Ditocorto, sul piede di guerra a causa della perdita di tutti i suoi affari a causa del culto, la Regina di Spine sta per mettere le mani su Lancel.

BRAAVOS

got-6-arya-copertina

L’addestramento di Arya nella Casa del Bianco e del Nero continuava fra alti e bassi fino al momento in cui Arya non aveva notato la presenza di Meryn Trant, sulla lista della giovane aspirante assassina a causa dell’uccisione del suo maestro di spada Syrio Forel. In una cruenta scena Arya riesciva facilmente ad avere la meglio su Trant, ma il suo gesto non restava a lungo privo di conseguenze: il suo maestro Jaqen H’Ghar la punirà rendendola cieca.

LEGGI ANCHE: L’INIZIO DELL’ADDESTRAMENTO DI ARYA NELLA NUOVA CLIP

MEREEN

got-promo-daenerys-copertina

Tyrion Lannister, fuggito con Varys da Approdo del Re dopo l’assassinio di suo padre Tywin, si stava recando a Mereen per incontrare Daenerys prima di essere rapito da Jorah Mormont (che non conoscendo la meta del Folletto voleva portarlo alla Madre dei Draghi per ottenere il perdono). Al cospetto della regina, Tyrion veniva accettato da Daenerys come consigliere, mentre Jorah veniva nuovamente cacciato.
I Figli dell’Arpia, un gruppo di ribelli che non vedono di buon occhio la reggenza di Daenerys, sferrava quindi un fatale attacco durante i Grandi Giochi, combattimenti fra gladiatori cui Mormont aveva partecipato in incognito. La presenza di Jorah si rivelava provvidenziale per salvare la regina, ma i Figli dell’Arpia erano troppi: solo l’inaspettato arrivo di Drogon, il più feroce dei draghi, riusciva a salvare la situazione e ad allontanare Daenerys dalla battaglia, lasciandola però in una posizione forse peggiore: la Targaryen si ritrovava circondata dai Dothraki.
Daario Naharis e Jorah (che all’insaputa di tutti ha contratto il morbo grigio) partivano insieme per rintracciare la regina scomparsa, mentre Tyrion, Missandei e Verme Grigio rimanevano a governare la città in sua assenza assistiti da Varys, arrivato in città e già pronto con una sua rete di spie.

DORNE

Myrcella_opt

Jamie Lannister, insieme a Bronn, si era recato in incognito a Dorne per tentare di riportare a casa sua figlia Myrcella, ignorando che la giovane avesse trovato una propria dimensione e amasse la sua nuova vita e il suo promesso sposo Trystane Martell. Ma Myrcella era nel mirino delle tre figlie bastarde di Oberyn (le Vipere delle Sabbie), ucciso dalla Montagna: la sua morte avrebbe scatenato una guerra contro i Lannister che Ellaria Sand, amante di Oberyn e vera mente dietro le azioni delle vipere, voleva a tutti i costi. E se dapprima Jamie e Bronn erano riusciti a sventare i piani delle donne, infine Ellaria riusciva ad avere la sua vendetta, avvelenando Myrcella proprio dopo che la ragazza aveva deciso di tornare ad Approdo del Re e aveva riconosciuto Jamie come proprio padre.

LA BARRIERA

JonSnowCop_opt

Dopo un terrificante attacco dei non-morti, guidati dagli Estranei, cui Jon Snow era sopravvissuto solamente grazie alla propria spada in acciaio di Valyria, l’alleanza fra Bruti e Guardiani della Notte sembrava diventare inevitabile, ed anche Stannis prima di morire aveva confermato le idee del bastardo di Grande Inverno: in qualità di Lord Comandante, Jon aveva permesso ai bruti, ora sotto la guida di Tormund dopo la morte di Mance Raider, di passare a sud della barriera. Ma il suo gesto non era stato ben visto da molti dei confratelli: complici la morte di Maestro Aemon e la partenza di Sam Turly con Gilly per studiare e diventare Gran Maestro, il Lord Comandante perdeva quasi tutti i suoi amici e veniva tradito tra gli da Ollie e Allyser Thorne, finendo pugnalato a morte.
Alla barriera si trovano ancora anche Davos e Melisandre: il primo era stato allontanato da Stannis per compiere indisturbato il sacrificio di Shireen, mentre la seconda sembrava essere fuggita dal campo di battaglia avendo preventivato il risultato avverso della battaglia.

LEGGI ANCHE: JON SNOW- VIVO O MORTO? TUTTE LE TEORIE

Una menzione anche per gli illustri assenti da ormai molti episodi a questa parte: a partire da Osha e Rickon, il più giovane degli Stark, persi nelle terre nel nord; continuando con Gendry, figlio bastardo di Robert Baratheon, fuggito dalle grinfie di Melisandre grazie all’aiuto di Davos; ancora con Brynden Tully (il Pesce Nero), zio di Catelyn, scampato al massacro delle Nozze Rosse; andando a finire con Thoros di Myr e il pluriresuscitato Beric Dondarrion, visti l’ultima volta nei pressi di Delta delle Acque (dove i più maliziosi, forti della lettura dei libri, affermano che qualcuno potrebbe tornare in vita…).

Ecco il riassuntone anche in versione VIDEO!

[AMAZONPRODUCTS asin=”B00XP5FZJS” partner_id=”screenweek-21″]

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Da 5 Bloods: un lungo video ci porta sul set del film di Spike Lee 24 Gennaio 2021 - 9:00

Dura circa 30 minuti questo nuovo video, che ci porta sul set di Da 5 Bloods, il film Netflix di Spike Lee.

Cherry: Tom Holland in una nuova clip del film dei fratelli Russo 23 Gennaio 2021 - 19:00

Ecco una nuova clip di Cherry, il primo film diretto da Joe e Anthony Russo dopo l’enorme successo di Avengers: Endgame. Nel cast troviamo un intenso Tom Holland.

WandaVision, rivedremo Quicksilver o altri parenti di Wanda? Risponde Kevin Feige 23 Gennaio 2021 - 18:00

Kevin Feige lascia intendere che qualche membro della famiglia di Wanda apparirà in WandaVision: rivedremo il fratello Pietro?

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.