L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Mindhunter – Anche Anna Torv nella serie Netflix di David Fincher

Mindhunter – Anche Anna Torv nella serie Netflix di David Fincher

Di Lorenzo Pedrazzi

Ieri vi abbiamo segnalato che Jonathan Groff (Glee, Looking) è entrato nel cast di Mindhunter, la nuova serie Netflix prodotta da David Fincher e Charlize Theron, mentre oggi apprendiamo da TV Line che anche l’australiana Anna Torv avrà un ruolo regolare nello show. I dettagli sono sconosciuti, ma sappiamo che interpreterà ua psicologa e sarà il personaggio femminile principale.

Per chi non la conoscesse, Anna Torv è stata la deliziosa protagonista di Fringe, ma è nota anche per Le sorelle McLeod, The Secret Life of Us e The Daughter, ma presto sarà anche in una nuova serie intitolata Secret City.

Mindhunter è basata sul libro Mind Hunter: Inside the FBI’s Serial Crime Unit di John Douglas e Mark Olshaker, che esplora il lavoro di Douglas come agente speciale, impegnato a dare la caccia ad assassini e stupratori con le sue tecniche di profilazione criminale. Queste tecniche gli hanno garantito grande notorietà, al punto da ispirare il personaggio di Jack Crawford ne Il silenzio degli innocenti di Thomas Harris, e quello di Will Graham ne Il delitto della terza luna; anche la serie Criminal Minds è basata sul lavoro di Douglas. Si tratta di un progetto a lungo cullato Fincher e Theron, di cui il regista dirigerà il primo episodio, come fece per House of Cards. Il drammaturgo Joe Penhall (La strada) è stato invece incaricato di scrivere il copione dello show.

david-fincher

David Fincher è reduce dal fallimento di due progetti per HBO, che ha cancellato entrambe le serie tv su cui il cineasta stava lavorando: la prima, Video Synchronicity, era una comedy da 30 minuti ambientata negli anni Ottanta, all’interno della nascente industria dei videoclip musicali (dove lo stesso Fincher ha lavorato come regista); mentre la seconda era il remake di Utopia, di cui Fincher avrebbe dovuto dirigere tutti gli episodi su sceneggiatura di Gillian Flynn (che ha scritto Gone Girl).

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Addio a David Prowse, storico interprete di Darth Vader 29 Novembre 2020 - 10:16

L'attore inglese David Prowse, che prestò il corpo a Darth Vader nella trilogia originale di Guerre stellari, è scomparso all'età di 85 anni.

Kurt Russell potrebbe ritirarsi dopo la saga di Qualcuno salvi il Natale 29 Novembre 2020 - 10:00

Lo rivela in un'intervista il regista di Qualcuno salvi il Natale 2, Chris Columbus

Ancora polemiche per The Crown 4, questa volta per la scena con l’ex ministro australiano Bob Hawke 29 Novembre 2020 - 9:00

Ancora polemiche per la stagione 4 di The Crown. Dopo il malcontento espresso dalla Famiglia Reale e da Sara Horsley, vedova del maggiore Hugh Lindsay, è il turno del programma televisivo australiano Four Corners.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.