L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
La pirateria online è stata una delle cause principali per la cancellazione di Hannibal

La pirateria online è stata una delle cause principali per la cancellazione di Hannibal

Di Marlen Vazzoler

In un interessante editoriale riguardante la pirateria online, scritto dalla produttrice Martha De Laurentiis su The Hill, la produttrice esecutiva di Hannibal spiega che una delle cause principali della cancellazione dello show della NBC è stata proprio la pirateria.

“Quando la NBC ha deciso di non rinnovare Hannibal per una quarta stagione – uno show di cui sono stata produttrice esecutiva – non è stato difficile collegare il suo destino al fatto che lo show fosse stato classificato come il quinto show più scaricato illegalmente nel 2013. Quando quasi un terzo del pubblico di Hannibal proviene da siti pirata – a dispetto del fatto che un download legittimo per ogni episodio, era disponibile dal giorno successivo – non c’è bisogno di sapere far di calcolo per fare i conti. Se un programma viene rubato, rende difficile, se non impossibile, compensare equamente una troupe e mantenere una serie in produzione”.

La classifica degli show più piratati del 2013, su BitTorrent, era:

Primavera 2013
1 Game of Thrones                5,200,000   5,500,000
2 The Big Bang Theory         2,900,000 20,000,000
3 How I Met Your Mother   2,850,000  10,510,000
4 The Walking Dead              2,700,000  12,420,000
5 Hannibal                               2,100,000    4,380,000

la prima colonna indica i download, la seconda il numero di telespettatori americani

Dicembre 2013
1 Game of Thrones                  5,900,000    5,500,000
2 Breaking Bad                         4,200,000  10,280,000
3 The Walking Dead                3,600,000   16,110,000
4 The Big Bang Theory           3,400,000  20,440,000
5 Dexter                                    3,100,000     2,800,000
6 How I Met Your Mother     3,000,000     9,400,000
7 Suits                                        2,600,000     3,520,000
8 Homeland                              2,400,000     2,380,000
9 Vikings                                   2,300,000     6,000,000
10 Arrow                                   2,200,000     3,240,000

hannibal-lecter

Nel suo intervento la De Laurentiis spiega che le vere vittime della cancellazione di Hannibal non sono state le star, ma le persone che lavorano allo show, che di solito non compaiono nemmeno nei crediti.

“Solo così tanti nomi possono finire sul marquee, la locandina di un film, i crediti di un programma TV o nel trailer di un film. Forse i milioni di persone che scaricano illegalmente film e show televisivi stanno solo pensando alle stelle super pagate, per scusare le loro azioni pensando che una visione non farà molto male ad una superstar.
Ma su un set, fino all’ultimo membro della troupe e del team creativo – fino alla persona che ha progettato quel poster o ha editato il trailer – rimane colpito se vengono rubati i frutti del loro lavoro.
I pirati hanno ucciso Hannibal? Purtroppo, questo è un cliffhanger che potrebbe durare per un po’. Con più di 2 milioni di telespettatori che hanno guardato il nostro show illegalmente, è difficile non pensare che i pirati online siano stati, per lo meno, in parte responsabili della perdita del lavoro di centinaia di membri della troupe e della perdita di un programma amato da milioni di fan – che hanno guardato lo show legittimamente”.

Infine la De Laurentiis promette che si impegnerà nella lotta contro la pirateria online.

Siete d’accordo con queste affermazioni? Secondo voi la pirateria online ha giocato un ruolo importante nella cancellazione di Hannibal?

Fonti thehill, torrentfreak, torrentfreak

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Let It Snow: il trailer della rom-com natalizia targata Netflix 22 Ottobre 2019 - 21:30

Si respira aria di Natale nel trailer della commedia romantica con Isabela Merced e Shameik Moore

Zombieland: Doppio colpo doveva includere una reunion dei Ghostbusters 22 Ottobre 2019 - 21:15

Lo sceneggiatore Rhett Reese racconta in dettaglio la scena come avrebbe dovuto essere

Mortale – Voodoo e poteri mentali nel trailer della serie Netflix 22 Ottobre 2019 - 20:30

È disponibile il trailer di Mortale, serie fantasy di produzione francese che uscirà sulla piattaforma on-line il prossimo 21 novembre.

Galline in Fuga 2: il sequel del film Aardman sta per diventare realtà! 22 Ottobre 2019 - 15:30

Galline in Fuga 2, sequel del film animato in stop-motion del 2000, è entrato ufficialmente in fase di post-produzione! La Aardman riuscirà a riportare in auge il brand, oppure si tratta di un tentativo fuori tempo massimo?

7 cose che forse non sapevate su Hello Sandybell! 22 Ottobre 2019 - 10:00

La cugina giapposcozzese di Pippi Calzelunghe, Lost in Translation e gli schiaffi da censura. Sette curiosità su Hello Sandybell.

StreamWeek: Paul Rudd vs Paul Rudd in Living with Yourself 21 Ottobre 2019 - 15:47

Modern Love, Living With Yourself, Panama Papers e molto altro nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.