L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
La casa per bambini speciali di Miss Peregrine: tutto ciò che c’è da sapere sul nuovo film di Tim Burton

La casa per bambini speciali di Miss Peregrine: tutto ciò che c’è da sapere sul nuovo film di Tim Burton

Di Andrea Suatoni

Era il 2011 quando la 20th Century Fox, intuendo il potenziale del primo libro per bambini di uno scrittore e filmmaker semisconosciuto ne acquisiva i diritti per trarne un adattamento cinematografico prima ancora che il libro  stesso venisse distribuito nelle librerie. Una scelta azzeccatissima per quello che divenne in pochissimo tempo un enorme successo, con un totale di 63 settimane consecutive nella classifica dei best seller del New York Times.

IL PERCORSO DI RANSOM RIGGS

Ransom Riggs è un appassionato collezionista di vecchie foto vernacolari: quelle fotografie che, scattate da non professionisti, raffigurano situazioni della vita quotidiana per uso personale, con l’obiettivo di catturare un ricordo o un momento introspettivo e particolare. Più o meno, istantanee che si pongono solamente un gradino al di sopra delle classiche foto che ognuno di noi scatta (ormai a centinaia) giornalmente. La ricerca di Riggs però si era addentrata verso una tipologia particolare di immagini: fotografie vintage di individui particolari, insolitamente sinistri, quasi freak. Sempre più spesso rinveniva vecchie ed inquietanti stampe raffiguranti bambini in pose, atteggiamenti o costumi angoscianti, e pian piano maturò in lui la volontà di usarle per creare qualcosa.

Raccolse, con l’aiuto di altri collezionisti privati, più di quattrocento fotografie del genere (scelte fra quasi centomila) e le propose per un libro fotografico al suo editore Quirk Books, per il quale aveva appena pubblicato The Sherlock Holmes Handbook (un libro considerato un vero e proprio Tie-In del film Sherlock Holmes del 2009 con Robert Downey Jr). L’editore lo convinse ad unire con un filo immaginario alcune fra le varie fotografie e a creare una storia che potesse non solo prendere spunto da esse, ma usarle come vero e proprio veicolo della narrazione: il risultato fu uno splendido connubio di arte scritta e figurativa che in un rapporto completamente simbiotico diedero vita alla storia di un ragazzo, Jacob, che seguendo gli indizi nascosti nelle foto e nei racconti di suo nonno (ebreo polacco sfuggito alla Shoah) riusciva a scovare un misterioso orfanotrofio abbandonato, antica dimora di alcuni ragazzi peculiari raccolti ed accuditi da una certa Miss Peregrine.

peregrine2_opt

UN GIOCATTOLO PER TIM BURTON

Miss Peregrine’s Home for Pecular Children sembra scritto appositamente per essere diretto da Tim Burton, regista che riesce sempre a giocare in modo impeccabile con quelle ambientazioni dark e gotiche a cavallo fra il fiabesco e l’horror, percorse da personaggi quantomeno eccentrici che pur muovendosi nel fantasy creano situazioni crudamente realistiche insistendo su temi quali l’emarginazione, la solitudine e la diversità.

Il trailer cinematografico sembra insistere proprio su tali aspetti e soprattutto (nell’era dell’abuso della computer grafica) sulla spettacolarizzazione della diversità, vista quasi nell’ottica Marvelliana superpoteri uguale superproblemi; e non poteva essere altrimenti: il parallelismo con la scuola per giovani dotati degli X-Men, se nel libro può essere ricercato solo tramite (seppur molto lievi) forzature, è palese e probabilmente a tratti anche voluto nella trasposizione sul grande schermo. Però, anche se spesso le anticipazioni (che cercano di condensare in poco più di 2 o 3 minuti un film intero) non forniscono un punto di vista pienamente valido, le atmosfere Burtoniane sembrano centellinate, il tono sembra troppo solare per quello che la storia vorrebbe provare a raccontare. Il target a cui il film si rivolge probabilmente è più basso del solito per il regista di Beetlejuice, che oltre a farci sospettare di voler aggiustare il tiro in favore dei più piccoli (se sarà il caso, speriamo in una doppia lettura in stile Pixar) pare anche attratto (tirato?) da una sorta di taglio molto più commerciale di quello al quale ci ha abituato e che quindi da lui ci si aspetterebbe.

missperegrinesmall_opt

PRODUZIONE E CAST

Per la sceneggiatura del film, è stata scelta una scrittrice con un curriculum di tutto rispetto: Jane Goldman non solo ha collaborato alla stesura della trama di X-Men – L’inizio e X-Men – Giorni di un futuro passato, ma anche a quelle di Kick-Ass e di Stardust. Gli ambienti in cui Tim Burton fa muovere i suoi personaggi vanno dalla Florida (rivisitando, sembrerebbe, alcuni dei luoghi dove fu girato Edward Mani di Forbice) al Belgio, dalla Cornovaglia a Londra.
Fra i produttori, il Peter Chernin di New Girl e Katterli Frauenfelder e Derek Frey, entrambi produttori esecutivi di quasi tutti i film di Burton.

La bellissima Eva Green, che con Burton aveva già girato Dark Shadows, dà il volto a Miss Peregrine, secondo il regista “Una versione spaventosa di Mary Poppins“. Il cattivo di turno, Barron, avrà il volto di Samuel L. Jackson, mentre per il protagonista del film, Jacob, è stato scelto Asa Butterfield, star indiscussa dell’Hugo Cabret di Martin Scorsese. Fra gli altri grandi nomi dello stellare cast figurano inoltre Judi Dench nel ruolo di Miss Avocet (di cui in giovane età Miss Peregrine era studentessa), il Terence Stamp di Smalville e Star Wars: Episodio I – La Minaccia Fantasma nel ruolo di Abraham Portman (il nonno di Jacob), la Kim Dickens di Fear the Walking Dead in un ruolo ancora indefinito ed è sicura anche la partecipazione di Rupert Everett, sulla quale aleggia ancora un velo di mistero.

È ancora presto per parlare di una trilogia, ma il racconto di Rimson Riggs rimane totalmente aperto sul finale del libro La casa per bambini speciali di Miss Peregrine: la storia continua in Hollow City. Il ritorno dei bambini speciali di Miss Peregrine e termina infine in Library of souls (uscito nel settembre 2015 ,ma non ancora tradotto in Italia). E’ quindi probabile, visto che il film pare incentrato solamente sul primo dei tre lavori, che la pellicola terminerà in un cliffangher e che la saga cinematografica di Miss Peregrine sia destinata a continuare.

peregrine3_opt

La trama ufficiale:

Quali mostri popolano gli incubi del nonno di Jacob, unico sopravvissuto allo sterminio della sua famiglia di ebrei polacchi? Sono la trasfigurazione della ferocia nazista? Oppure sono qualcosa d’altro, e di tuttora presente, in grado di colpire ancora? Quando la tragedia si abbatte sulla sua famiglia, Jacob decide di attraversare l’oceano per scoprire il segreto racchiuso tra le mura della casa in cui, decenni prima, avevano trovato rifugio il nonno Abraham e altri piccoli orfani scampati all’orrore della Seconda guerra mondiale. Soltanto in quelle stanze abbandonate e in rovina, rovistando nei bauli pieni di polvere e dei detriti di vite lontane, Jacob potrà stabilire se i ricordi del nonno, traboccanti di avventure, di magia e di mistero, erano solo invenzioni buone a turbare i suoi sogni notturni. O se, invece, contenevano almeno un granello di verità, come sembra testimoniare la strana collezione di fotografie d’epoca che Abraham custodiva gelosamente. Possibile che i bambini e i ragazzi ritratti in quelle fotografie ingiallite, bizzarre e non di rado inquietanti, fossero davvero, come il nonno sosteneva, speciali, dotati di poteri straordinari, forse pericolosi? Possibile che quei bambini siano ancora vivi, e che – protetti, ma ancora per poco, dalla curiosità del mondo e dallo scorrere del tempo – si preparino a fronteggiare una minaccia oscura e molto più grande di loro?

 

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

CLICCA SU “SEGUI” PER NON PERDERTI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUL FILM.

Cinema chiusi fino al 15 gennaio, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Fuoco incrociato a Natale: la crime comedy di natalizia targata Netflix 4 Dicembre 2020 - 20:45

Arriva su Netflix Fuoco incrociato a Natale, la crime comedy diretta da Detlev Buck. Ecco tutto quello che dovete sapere sul film, la trama, il cast e il trailer.

Big Mouth: la stagione 4 da oggi su Netflix 4 Dicembre 2020 - 20:45

La serie Andrew Goldberg, Nick Kroll, Mark Levin e Jennifer Flackett ritorna su Netflix con dieci nuovi episodi

Cassian Andor: le riprese della nuova serie di Star Wars sono iniziate! 4 Dicembre 2020 - 20:28

Ospite di Jimmy Kimmel Live!, Diego Luna ha parlato della serie targata Disney+ dedicata a Cassian Andor, rivelando che le riprese sono iniziate.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.