Condividi su

16 marzo 2016 • 10:00 • Scritto da Lorenzo Pedrazzi

Better Call Saul – AMC rinnova lo spin-off di Breaking Bad per la stagione 3

Better Call Saul tornerà l'anno prossimo con la sua terza stagione: lo hanno annunciato ufficialmente AMC e Sony Pictures Television.
0

Breaking Bad e Better Call Saul sono disponibili su Netflix!

La seconda stagione di Better Call Saul è attualmente in onda su AMC (in Italia potete trovarla su Netflix), ma lo spin-off di Breaking Bad è stato già rinnovato per il terzo anno. Il network e Sony Pictures Television lo hanno annunciato ieri: la serie tornerà nel 2017 con altri dieci episodi, prodotti ancora una volta da Peter Gould e Vince Gilligan nel ruolo di showrunner; gli altri produttori esecutivi sono Mark Johnson (Breaking Bad, Diner, Rain Man), Melissa Bernstein (Breaking Bad, Rectify, Halt and Catch Fire) e Thomas Schnauz (Breaking Bad).

Charlie Collier, presidente di AMC, SundanceTV e AMC Studios, ha commentato:

Ciò che Vince, Peter, Bob e tutta la squadra hanno realizzato con Better Call Saul è davvero raro e notevole. Hanno preso uno degli show più iconici, coinvolgenti e ossessionanti (nel miglior modo possibile) della storia dellla televisione e hanno creato un prequel che vive di vita propria. La meditata, melodica e moralmente flessibile trasformazione di Jimmy McGill in Saul Goodman sta intrattenendo e deliziando milioni di fan, che siano partiti da Breaking Bad oppure no. La serie ha un suo approccio, un suo ritmo e una sua sensibilità, e non vediamo l’ora di scoprire cosa s’inventerà questo talentuoso gruppo nella stagione 3.

Jamie Erlicht e Zack Van Amburg, presidenti della programmazione e della produzione per Sony Pictures Television, hanno aggiunto:

È uno show straordinario che si è rivelato all’altezza del suo predecessore. Vince, Peter, Bob e la squadra ci stanno offrendo una narrativa brillante, e siamo orgogliosi di avere AMC come nostra partner per un’altra meritatissima stagione.

Better Call Saul è stata candidata a sette Emmy Awards nel 2015, e ha ricevuto delle nomination anche ai SAG e ai Golden Globes. Per il momento, i quattro episodi della seconda stagione hanno accumulato una media di 4.4 milioni di spettatori per puntata, con 2.7 milioni nella fascia demografica compresa tra 25 e 54 anni, e 2.5 milioni nella fascia 18-49.

bettercallsaul-copertina

Better Call Saul è lo spin-off di Breaking Bad, ed è stato creato da Peter Gould e Vince Gilligan: al centro della storia c’è proprio il personaggio di Saul Goodman (Bob Odenkirk) quando ancora si faceva chiamare con il suo vero nome, Jimmy McGill. Better Call Saul racconta il percorso di Jimmy per diventare Saul, mentre cerca di sbarcare il lunario come avvocato da due soldi.

Fonte: ComingSoon.net

Vi invitiamo a seguire i nostri canali ScreenWeek TV e ScreenWeek NEWS per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *