L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Ben-Hur avrà uno stile classico, niente scene d’azione in slow-motion

Ben-Hur avrà uno stile classico, niente scene d’azione in slow-motion

Di Filippo Magnifico

LEGGI ANCHE: Ben-Hur: il trailer del remake con Jack Huston e Morgan Freeman

Come sarà la nuova versione cinematografica di Ben-Hur, il kolossal del 1959 diretto da William Wyler e con Charlton Heston?

Abbiamo avuto un assaggio grazie al primo trailer e abbiamo un termine di paragone decisamente importante. Dobbiamo però tener presente quello che più volte ci è stato ripetuto da tutte le persone coinvolte: non si tratta di un remake ma di una rilettura del romanzo originale che ha tutte le carte in regola per rivelarsi un nuovo kolossal, con oltre 2.500 comparse e 400 membri della troupe, un mese di riprese nella nostra splendida Matera (a breve anche set per Wonder Woman), diversi mesi a Cinecittà nei nostri immensi teatri di posa che hanno dato vita a tanti peplum nell’epoca d’oro.

Una nuova versione che riprende l’estetica dei più recenti film action? Stando a quanto dichiarato dal regista Timur Bekmambetov (Wanted, La leggenda del cacciatore di vampiri) no. Per il film è stato adottato uno stile molto classico e non ci saranno scene di azione in slow-motion. Facendo un paragone con Hardcore!, l’adrenalinico action movie in prima persona da lui prodotto, Bekmambetov ha detto:

Lo stile e il tono del film vengono dalla sceneggiatura. In Ben-Hur, per esempio, è molto differente. I concept visivi sono molto differenti, era molto importante per questo progetto seguire la sceneggiatura di John Ridley per renderla il più concreta e reale possibile. In tutto il film non c’è una sola scena d’azione in slow-motion [Ride]. È uno stile molto concreto di cinema, cosa fondamentale.

ben hur remake 2_opt_opt

I paragoni con il film del 1959 saranno inevitabili e il regista è consapevole di questo:

Questo è il terso film basato su quel libro. Non importante quello che possiamo dire, la gente farà comunque paragoni con quel film. […] Per sopravvivere dovrà essere molto diverso ed è proprio per questo che il nostro Ben-Hur è molto realistico. È un profondo dramma realistico, non solo un grande spettacolo.

Il regista ha poi specificato che il film non racconterà solo la storia di Ben-Hur, sarà la storia di due fratelli. La speranza è che il pubblico riesca ad appassionarsi ad entrambi i personaggi. A differenza del film del 1959 Messala (Toby Kebbell) non è solo il principale personaggio malvagio.

Possiamo dare un’occhiata alle riprese del film grazie a questa nuova featurette:

Nel cast del film troviamo la star di Boardwalk Empire Jack Huston, nel ruolo del protagonista Judah Ben-Hur, Toby Kebbell – visto nello sfortunato Fantastic 4 – I Fantastici Quattro – nel ruolo del fratello adottivo Messala, Morgan Freeman, nel ruolo di Ildarin (l’uomo che allenerà Ben-Hur), e Rodrigo Santoro, attore visto in pellicole come 300 e 300: L’Alba di un Impero, che è stato scelto per interpretare il ruolo di Gesù.

BEN-HUR racconta l’epica vicenda di Giuda Ben-Hur (Jack Huston), un giovane dalle nobili origini che è falsamente accusato di tradimento dal proprio fratello adottivo Messala (Toby Kebbell), ufficiale dell’esercito Romano. Privato del titolo, separato dalla famiglia e dalla donna che ama (Nazanin Boniadi), Giuda è costretto in schiavitù. Dopo anni passati per mare, Giuda fa ritorno alla propria terra d’origine per cercare vendetta, ma trovando invece la salvezza. Basato sull’indimenticata opera di Lew Wallace, Ben-Hur vede la partecipazione anche di Morgan Freeman e Rodrigo Santoro.

12596330_1285854091431357_1988556991_n

Il film è scritto da John Ridley, che ha vinto un Oscar per 12 Anni Schiavo e ha anche diretto Jimi: All Is By My Side, il biopic non ufficiale dedicato alla vita del mitico chitarrista e cantautore afro-americano Jimi Hendrix.

Questo nuovo film a quanto pare non sarà un remake in senso stretto del film diretto da William Wyler nel 1959. Piuttosto, lo script sarà basato sul romanzo di Lew Wallace, Ben-Hur (Ben-Hur: A Tale Of The Christ), uno dei libri più venduti al mondo dopo la Bibbia e Via col vento. Lo studio, dietro alla realizzazione del film muto del 1927 e di quello interpretato da Charlton Heston nel 1959, ha preferito usare il libro come base della nuova pellicola, visto che quest’ultimo è di pubblico dominio, dato che non possiede più i diritti del film di William Wyler, venduti negli anni ottanta alla Ted Turner. L’uscita del film è prevista per agosto 2016.

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Fonte: /Film


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Star Wars: Galactic Starcruiser, un’esperienza unica al mondo dal 2022 a Walt Disney World 4 Agosto 2021 - 21:30

Due giorni e due notti a bordo di un'astronave da crociera, un'esperienza immersiva come mai prima d'ora per i fan di Star Wars

Annette: il trailer del musical di Leos Carax con Adam Driver e Marion Cotillard 4 Agosto 2021 - 20:45

Il film uscirà in USA su Amazon Prime Video, mentre arriverà in Italia al cinema da I Wonder Pictures, Koch Media e Wise Pictures il 20 agosto

Wednesday: Eva Green sarà Morticia Addams nella serie Netflix di Tim Burton? 4 Agosto 2021 - 20:00

La serie su Mercoledì de La famiglia Addams sarà anche interpretata da Jenna Ortega

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.