L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Zero Days – Il documentario sul virus Stuxnet di Alex Gibney, la recensione

Zero Days – Il documentario sul virus Stuxnet di Alex Gibney, la recensione

Di Andrea D'Addio

Alex Gibney è il più importante documentarista contemporaneo sia per prolificità che per importanza dei suoi progetti. L’unico Oscar per ora è arrivato per Taxi to the Dark Side (2007), ma da allora ha realizzato altri 15 film, toccando temi di economia (Freaknomics, 2010) sport (The Amstrong Lie, 2013), religione (Going Clear: Scientology e la prigione della fede, 2015) e tecnologia (Steve Jobs: The Man in the Machine, 2015). Con Zero Days il cineasta newyorkese (figlio del giornalisa Frank Gibney, a lungo corrispondente del Time) torna a parlare di sicurezza digitale, argomento già affrontato nel 2013 We Steal Secrets: The Story of WikiLeaks (2013).

Al centro di tutto vi è Stuxnet, un virus scoperto nel 2010 dopo aver infettato diversi computer in giro per il mondo. I “Days” citati nel titolo sono i giorni a disposizione di uno sviluppatore per riparare l’attacco di un cracker una volta trovata la falla di un programma. Nel caso di Suxnet quel numero è “zero”. Chi l’ha messo a punto conosceva perfettamente e le cui origini sono state a lungo oggetto di indagine vista la sua eccezionale complessità. La sua provenienza ormai è nota: a realizzarlo furono gli Stati Uniti e Israele. Loro obiettivo, ma fallirono in questo, o meglio, le conseguenze del loro attacco andarono ben oltre a quanto inizialmente pianificato, finendo con il colpire anche i sistemi informatici di molte aziende occidentali, era l’Iran. Perché? Ci fu un contrattacco? Cosa significa parlare dei guerra cibernetica oggigiorno? Ci sono limiti? E, se sì, chi li stabilisce?

Director Alex Gibney arrives to address a news conference to promote the movie 'Zero Days' at the 66th Berlinale International Film Festival in Berlin, Germany, February 17, 2016.

Per quanto inizialmente particolarmente impegnativo da seguire se non si è pratici del linguaggio informatico, Zero Days riesce gradualmente a chiarire l’intera vicenda e a trasformarsi in un vero e proprio thriller, con tanto di indagine e continuo capovolgimento di ruoli buoni e cattivi. La cronaca di un fatto passato e, ormai, risolto, si trasforma in un pretesto per parlare di una nuova topologia di conflitto a cui mancano ancora regole di ingaggio internazionalmente condivise. Il racconto è avvincente. A difettare sono però le immagini. Il film è completamente retto dalle interviste (con l’ironico ex direttore dell’NSA e della CIA, Michael Hayden protagonista), il resto sono ricostruzioni grafiche e generico materiale d’archivio. Si ha spesso la sensazione che lo si potrebbe ascoltare, invece che vedere. Il cinema, in questo caso (il film è stato presentato alla Berlinale), serve più come megafono per una storia che è bene che venga resa nota, che come medium utilizzato per le sue specificità tecniche. Dato l’argomento sarebbe stato difficile fare diversamente. Forse l’impossibilità di rendere la guerra cibernetica spettacolare è anche la ragione principale per cui non se ne parla abbastanza.

BERLINO – LA RECENSIONE DI MAGGIE’S PLAN

ScreenWEEK è anche su Facebook,Twitter e InstagramScarica la nostra APP “ScreenWeek TV” gratuitamente dagli store per non perderti nulla sul mondo del cinema.

CLICCATE NELLA NOSTRA SEZIONE FESTIVAL PER LEGGERE TUTTE LE RECENSIONI DA BERLINO.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

WandaVision: la storia del Darkhold nel Marvel Cinematic Universe 7 Marzo 2021 - 20:00

Il Darkhold comparso in WandaVision non è affatto alla sua prima apparizione nel Marvel Cinematic Universe: ecco la sua storia all'interno dell'universo unito!

Nomadland – Uscita a rischio in Cina? 7 Marzo 2021 - 19:24

Chloe Zhao è stata al centro di una polemica di stampo nazionalista in Cina che ha portato a una censura legata al film Nomadland. La pellicola potrebbe rischiare l'uscita nelle sale cinesi

The Falcon and the Winter Soldier – Sam e Bucky sono “colleghi” nel nuovo spot 7 Marzo 2021 - 19:00

La strana coppia di The Falcon and the Winter Soldier cerca una definizione del proprio rapporto nel nuovo spot, ricco di scene inedite.t

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.