L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Town of Light: La Recensione per PC

The Town of Light: La Recensione per PC

Di Fabrizio Tropeano

L’Italia nel corso degli anni ha accumulato ritardi mostruosi nel campo dell’industria videoludica. Basti pensare che i nostri vicini francesi hanno un colosso multinazionale come Ubisoft o che il team polacco di CD Project Red ha realizzato un prodotto come The Witcher 3 che è stato fra i più premiati da critica e pubblico del 2015.

Per fortuna qualche segnale positivo ed in controtendenza sta arrivando. Soltanto qualche giorno fa abbiamo realizzato uno speciale sulle produzioni indipendenti nostrane per Xbox One ed oggi abbiamo il piacere di presentarvi la recensione di The Town of Light realizzato dal team toscano di LKA.it già disponibile in digital delivery per PC tramite Steam e prossimamente in arrivo anche su Xbox One.

TToL è un prodotto lontano dai canoni dei blockbuster fracassoni e preferisce muoversi su corde molto più “raffinate” ed “emotive”. Il videogame ci conduce nell’ex manicomio psichiatrico di Volterra, uno dei più grandi d’Europa, per raccontarci quanto accaduto (la storia è ispirata a fatti ed eventi reali) nel 1942 a Renée, una ragazzina di 16 anni che soffre di una malattia mentale.

Il team non ha lesinato sui dettagli dei trattamenti utilizzati nei confronti dei pazienti della struttura in quegli anni, tanto che è bene sottolineare come l’esperienza sia indirizzata esclusivamente ad un pubblico adulto e non facilmente impressionabile. 

0

Stessa cura è stata posta alla ricostruzione della struttura con oltre 7.000 metri quadrati da esplorare e non si può che lodare il lavoro svolto da un punto di vista artistico sia per il realismo del background che per lo stile usato nella realizzazione dei personaggi.

A dare ancora più atmosfera all’esperienza proposta ci pensa una colonna sonora tipicamente cinematografica che gioca tra silenzi ed accentuazione dei momenti più forti. Buonissimo il lavoro di interpretazione dei dialoghi della protagonista ad opera di Daniela D’Argenio Donati

02

Sul lato della componente più strettamente ludica, The Town of Light è un’avventura grafica in prima persona, incentrata prevalentemente su narrazione ed esplorazione con alcuni enigmi di facile risoluzione tanto che potremmo parlare di una sorta di thriller psicologico interattivo per volerlo catalogare nella maniera più precisa possibile.

Nell’insieme quindi The Town of Light è indubbiamente un’opera riuscita e per certi versi originale in fatto di tematiche proposte. Ovviamente è un prodotto non indirizzato a tutti sia per il forte impatto emotivo della storia proposta che per una limitata presenza di azione rispetto a quelle che sono i parametri dei blockbuster tripla A.

VOTO: 8

 

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Su Disney+ arrivano Bud Spencer e Terence Hill 20 Ottobre 2020 - 17:13

Da novembre un tris di film della famosa coppia, oltre a molte altre novità targate Disney+

Away – Netflix cancella la serie con Hilary Swank dopo una stagione 20 Ottobre 2020 - 16:45

L'avventura marziana di Hilary Swank non proseguirà: Netflix ha deciso di cancellare Away dopo una sola stagione, uscita un mese e mezzo fa.

James Redford, figlio di Robert Redford, muore a 58 anni 20 Ottobre 2020 - 16:00

James Redford, documentarista e produttore, si è spento lo scorso 16 ottobre all'età di 16 anni. Era figlio di Robert Redford.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).