L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Stan Lee ha una piccola lamentela riguardante il suo cameo in Deadpool [spoiler]

Stan Lee ha una piccola lamentela riguardante il suo cameo in Deadpool [spoiler]

Di Marlen Vazzoler

Deadpool – La recensione in anteprima

Se avete già visto Deadpool, avrete notato il cameo di Stan Lee nella scena ambientata nello strip club dove lavora il personaggio di Morena Baccarin (Vanessa) l’interesse amoroso del protagonista Wade Wilson aka Deadpool (Ryan Reynolds).

Il fumettista interpreta il DJ del club, e in un’intervista al Comic Riffs del Washington Post, ha definito il cameo in Deadpool come una delle sue miglior apparizioni in un film Marvel:

“E’ certamente uno dei migliori. Ho potuto dire alcune parole – e le ragazze si potevano prendere con facilità”.

stan-lee

Ma confessa a Entertainment Weekly di avere una piccola lamentela:

“Mi sarebbe piaciuto aver potuto trascorrere più tempo nello strip club. Mi hanno fatto entrare e uscire troppo velocemente”.

Ha poi aggiunto che sarà sempre disponibile per fare un cameo in un film Marvel.

“Se è film Marvel, sono disponibile. Ogni volta che esce un film, spero che abbiano un posto per me. Mi piace moltissimo, ai fan sembra piacere”.

Ha poi spiegato, scherzosamente perché i suoi cameo sono così importanti:

“Vi dirò un segreto, c’è un motivo dietro al successo dei film [Marvel], i miei cameo. Un tipo porta una ragazza a vedere il film. Lo stanno guardando e si piegano per prendere dei popcorn. Facendo così, si perdono il mio cameo. Il film finisce e fanno ‘Mio dio, abbiamo perso il cameo di Stan!’ Quindi cosa fanno? Corrono al botteghino e comprano altri due biglietti e lo rivedono. Ecco perché i film vanno così bene, per via dei miei cameo”.

La sceneggiatura di Deadpool è opera di Rhett Reese e Paul Wernick, che hannno scritto Benvenuti a Zombieland e G.I. Joe – La vendetta, mentre la regia è stata affidata all’esordiente Tim Miller: il film racconterà le origini di Wade Wilson, trasformatosi in Deadpool dopo essersi sottoposto a una procedura che avrebbe dovuto curarlo dal cancro, ma che invece ha sfigurato il suo corpo, infondendogli però alcuni superpoteri (tra cui un fattore rigenerante). Ryan Reynolds interpreta il protagonista, ma nel cast figurano anche Ed Skrein (Ajax), T.J. Miller (Weasel), Morena Baccarin (Vanessa Carlyle alias Copycat), Brianna Hildebrand (Testata Mutante Negasonica), Stefan Kapicic (Colosso) e Gina Carano (Angel Dust).

Fonti EW, washingtonpost foto Jesse Grant/Getty Images North America, IGN

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Blacklist: Megan Boone lascerà la serie a fine stagione 8 15 Giugno 2021 - 19:00

Per l'agente FBI diventata villain Elizabeth Keen la stagione 8 sarà l'ultima

Love Child: Rachel Weisz e Colin Farrell nel nuovo film di Todd Solondz 15 Giugno 2021 - 18:15

La dark comedy ambientata in Texas sarà una variazione sul tema del mito di Edipo

The Marvels – Anche Park Seo-joon (Parasite) nel cast 15 Giugno 2021 - 17:30

Pare che l'attore sudocoreano Park Seo-joon, apparso anche in Parasite, sia entrato nel cast di The Marvels, sequel di Captain Marvel.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.