L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Fuocoammare – La recensione da Berlino del nuovo film di Gianfranco Rosi

Fuocoammare – La recensione da Berlino del nuovo film di Gianfranco Rosi

Di Andrea D'Addio

Lampedusa ha un’estensione di 20km quadrarti. Dista 70 miglia dalla costa africana e 150 da quella Siciliana“. Inizia con questa semplice didascalia Fuocoammare, il nuovo film di Gianfranco Rosi, reduce dal Leone d’oro al Festival di Venezia 2013 per Sacro Gra.

Notte. La guardia costiera viene raggiunta telefonicamente dalla chiamata di alcuni naufraghi. Cercano aiuto, ma non riescono ad indicare la propria posizione. Nel frattempo, sull’isola, un bambino cerca il ramo giusto di un albero da tagliare per trasformarlo nella Y di una fionda. Un’anziana signora ordina la casa. Alla radio un dj canticchia le vecchie canzoni italiane che ha messo in rotazione. Qualche chilometro più in là, in alto mare, si stanno effettuando le operazioni di soccorso. Del loro esito non vedremo nulla, sarà la radio, qualche secondo dopo, a renderci noti il numero dei morti e quello dei superstiti.

fuocoammare

La quotidianità di Lampedusa è composta da una circolarità di persone ed eventi così lontani, così vicini. Il tormentato medico che esegue l’autopsia dei cadaveri è anche colui che visita, sorridendo, il bambino che pensa di avere allergie. Le acque dove muoiono centinaia di persone l’anno, le stesse da cui i pescatori dell’isola, e le loro famiglie, traggono di che sostentarsi. La natura è tanto piena di contrasti, quanto apparentemente “normale” se si pensa alla regolarità con cui reitera i suoi paradossi. Gianfranco Rosi riesce a documentare e ricostruire (c’è anche fiction) rendendosi apparentemente invisibile. Nessuna voce fuori campo, nessuna inquadratura che voglia sottolineare, in maniera “palese” ciò che pensa o vuole dire l’autore, solo il monologo del medico lega direttamente le immagini ad un giudizio, il resto è apparentemente lasciato allo sguardo dello spettatore. Nessuna accusa, se non alla situazione. Nessun colpevole, solo eroi. Il già citato medico, la guardia costiera, chi lavora sulle imbarcazioni salvando vite che non si può non volere salvare. Non saremmo uomini se così non fosse. Il film, presentato alla Berlinale, è destinato a mietere riconoscimenti. Se c’è un cinema che vale vedere e sostenere che non sia solo legato all’intrattenimento, Fuocoammare ne è il primo rappresentante.

ScreenWEEK è anche su Facebook,Twitter e InstagramScarica la nostra APP “ScreenWeek TV” gratuitamente dagli store per non perderti nulla sul mondo del cinema.

CLICCATE NELLA NOSTRA SEZIONE FESTIVAL PER LEGGERE TUTTE LE RECENSIONI DA BERLINO.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Echo: ecco Vincent D’Onofrio nel ruolo di Kingpin sul set della serie Marvel 9 Agosto 2022 - 21:30

Ecco Vincent D’Onofrio sul set di Echo, serie dei Marvel Studios con protagonista Maya Lopez.

The Strangers: tre sequel entreranno in produzione il mese prossimo, uno sarà diretto da Renny Harlin 9 Agosto 2022 - 20:45

La saga horror The Strangers, inaugurata nel 2008, proseguirà con tre nuovi capitoli, Renny Harlin alla regia?

The Pope’s Exorcist: Franco Nero sarà il Papa nel film su Padre Amorth 9 Agosto 2022 - 20:20

L'attore italiano affiancherà Russell Crowe, che interpreterà il celebre esorcista Padre Gabriele Amorth

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.

MCU, perché è molto importante aver annunciato due nuovi film degli Avengers 25 Luglio 2022 - 10:06

Quello che mancava nell'MCU: una nuova pianificazione, per i prossimi tre anni, con due film degli Avengers in chiusura.