L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Fuocoammare – La recensione da Berlino del nuovo film di Gianfranco Rosi

Fuocoammare – La recensione da Berlino del nuovo film di Gianfranco Rosi

Di Andrea D'Addio

Lampedusa ha un’estensione di 20km quadrarti. Dista 70 miglia dalla costa africana e 150 da quella Siciliana“. Inizia con questa semplice didascalia Fuocoammare, il nuovo film di Gianfranco Rosi, reduce dal Leone d’oro al Festival di Venezia 2013 per Sacro Gra.

Notte. La guardia costiera viene raggiunta telefonicamente dalla chiamata di alcuni naufraghi. Cercano aiuto, ma non riescono ad indicare la propria posizione. Nel frattempo, sull’isola, un bambino cerca il ramo giusto di un albero da tagliare per trasformarlo nella Y di una fionda. Un’anziana signora ordina la casa. Alla radio un dj canticchia le vecchie canzoni italiane che ha messo in rotazione. Qualche chilometro più in là, in alto mare, si stanno effettuando le operazioni di soccorso. Del loro esito non vedremo nulla, sarà la radio, qualche secondo dopo, a renderci noti il numero dei morti e quello dei superstiti.

fuocoammare

La quotidianità di Lampedusa è composta da una circolarità di persone ed eventi così lontani, così vicini. Il tormentato medico che esegue l’autopsia dei cadaveri è anche colui che visita, sorridendo, il bambino che pensa di avere allergie. Le acque dove muoiono centinaia di persone l’anno, le stesse da cui i pescatori dell’isola, e le loro famiglie, traggono di che sostentarsi. La natura è tanto piena di contrasti, quanto apparentemente “normale” se si pensa alla regolarità con cui reitera i suoi paradossi. Gianfranco Rosi riesce a documentare e ricostruire (c’è anche fiction) rendendosi apparentemente invisibile. Nessuna voce fuori campo, nessuna inquadratura che voglia sottolineare, in maniera “palese” ciò che pensa o vuole dire l’autore, solo il monologo del medico lega direttamente le immagini ad un giudizio, il resto è apparentemente lasciato allo sguardo dello spettatore. Nessuna accusa, se non alla situazione. Nessun colpevole, solo eroi. Il già citato medico, la guardia costiera, chi lavora sulle imbarcazioni salvando vite che non si può non volere salvare. Non saremmo uomini se così non fosse. Il film, presentato alla Berlinale, è destinato a mietere riconoscimenti. Se c’è un cinema che vale vedere e sostenere che non sia solo legato all’intrattenimento, Fuocoammare ne è il primo rappresentante.

ScreenWEEK è anche su Facebook,Twitter e InstagramScarica la nostra APP “ScreenWeek TV” gratuitamente dagli store per non perderti nulla sul mondo del cinema.

CLICCATE NELLA NOSTRA SEZIONE FESTIVAL PER LEGGERE TUTTE LE RECENSIONI DA BERLINO.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Titans promette novità su Red Hood per domani: ecco il teaser 25 Ottobre 2020 - 17:00

L'account Twitter di Titans ha pubblicato un brevissimo teaser che annuncia novità su Red Hood per la giornata di domani: vedremo la prima immagine di Jason Todd con il costume del vigilante?

Shang-Chi, il regista Destin Daniel Cretton annuncia la fine delle riprese 25 Ottobre 2020 - 16:00

Il regista Destin Daniel Cretton annuncia la fine delle riprese di Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings con una foto dal set.

Uncharted – Mark Wahlberg svela il suo Sully in un video 25 Ottobre 2020 - 15:00

Mark Wahlberg ha pubblicato un breve video su Instagram per svelare il suo Sully, adeguatamente baffuto come nei videogiochi.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).