L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Story of Seasons: La Recensione per Nintendo 3DS

Story of Seasons: La Recensione per Nintendo 3DS

Di Fabrizio Tropeano

Smog, traffico, stress, affitti alle stelle, caos, scioperi dei trasporti pubblici, criminalità, inquinamento acustico. Di certo se si vogliamo trovare difetti alla vita metropolitana potremo continuare ancora la lista con cui abbiamo iniziato questa recensione Saranno stati questi i pensieri dei programmatori nipponici di Marvelous Entertainment che alcuni anni fa (addirittura ai tempi del Super Nintendo) hanno iniziato la saga di Harvest Moon, un simulatore di vita rurale con tanto di componente “sociale”.

Perché vi stiamo dicendo tutto questo? Perchè Story of Seasons, disponibile in esclusiva per Nintendo 3DS è il nuovo capitolo della serie di HM: ha perso il suo nome anglosassione per ragioni legate ai diritti in occidente per un contenzioso con Natsume (il distributore del gioco in Nord America) ma la sostanza ludica non cambia tanto che in Giappone ha il nome originale della serie.

Così come nei suoi predecessori, anche in Story of Seasons dovremo dedicarci all’agricoltura e all’allevamento; in questo modo potremo fare fortuna, ampliare le nostre amicizie, trovare l’amore, sposarci e costruire la nostra famiglia. Come ogni buon fattore che si rispetti, dovremo arare i campi, accudire i nostri animali, togliere da mezzo i massi ed i rami che sporcano e danneggiano il coltivato ma anche raccogliere minerali,  pescare, realizzare formaggi e rimodernare il villaggio.

Tra le novità di questo nuovo capitolo, c’è l’introduzione dei mercanti che verranno in momenti specifici dell’anno nella nostra città. I venditori sono fondamentali per acquisire crediti ed allargare i nostri possedimenti ma per incontrarne di nuovi ci vorranno veramente molte ore di gioco. Quindi armatevi di santa pazienza perché ne avrete sicuramente bisogno.

Story-of-Seasons-1

Ma anche i ragazzi di campagna (vi ricordate il mitico film “manifesto” degli anni ’80 di Renato Pozzetto?) hanno un cuore e quindi il nostro alter ego digitale vorrà mettere su una famiglia con un bella ragazza ma i rapporti, lo saprete bene, non saranno facili! Come dire: neppure in campagna la vita è poi così semplice! E così tra vita sociale e lavoro si svolgerà la nostra vita ed ogni attività sarà riconducibile a queste due tipologie di azioni.

Come potete capire siamo lontanissimi dall’azione “mainstream” dei blockbuster fatto di azione, effetti speciali, violenza, sangue. Il gradimento dell’esperienza digitale proposta da Story of Seasons dipenderà quindi esclusivamente dalla vostra attitudine ad un modo di concepire l’esperienza videoludica in modo così alternativo con tempi così dilatati e senza particolari colpi di scena.

stose_us9nw

Non mancano neppure alcune variazioni sul tema competitive e cooperative. Potremo infatti metterci in competizione diretta con altri coltivatori per ottenere l’uso di nuovi terreni dal nostro comune. Disponibile poi il multiplayer online e locale per un massimo di quattro giocatori in cui potremo collaborare con i nostri amici ed aiutarci vicendevolmente nelle nostre fattorie.

Dal punto di vista tecnico abbiamo di fronte un gioco dalla grafica piuttosto semplice, con visuale dall’alto. Il mondo di gioco è piuttosto rifinito e colorato, anche se il livello di dettaglio medio sa un po’ di vecchia generazione: su 3DS si è visto di decisamente meglio ultimamente. La pecca maggiore riguarda però il frame rate che conosce cali evidenti e decisamente poco giustificabili. Buone le animazioni dei vari personaggi, in particolare quelle del protagonista, curate per tutte le azioni da lui performabili.

Le musiche sono costituite da motivetti ripetitivi e poco ispirati che non mancheranno di venire a noia molto ma molto presto. Importante sottolineare infine come il gioco sia interamente localizzato in italiano

1401306654-farm3_jpg_0x0_q85

In conclusione Story of Seasons continua positivamente il lignaggio di Harvest Moon con un piacevole mix di tradizione e innovazione. Una esperienza videoludica non per tutti ma capace di trasmettere serenità come pochi altri titoli. Peccato per le sbavature appena accennate nel reparto audiovisivo altrimenti avremmo volentieri dato alla produzione di Marvelous un 8 pieno.

VOTO: 7.5

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il trailer di Willy’s Wonderland: Nicolas Cage contro gli animatronics indemoniati! 15 Gennaio 2021 - 21:00

Arriverà il 12 febbraio in USA, sia al cinema che on demand, l'horror diretto da Kevin Lewis

Providence: su Peacock una nuova serie dagli autori di You 15 Gennaio 2021 - 20:15

Tratta da un romanzo di Caroline Kepnes, la serie sarà sviluppata da Sera Gamble per la piattaforma di NBCUniversal

Heart of Stone: Netflix compra l’action con Gal Gadot 15 Gennaio 2021 - 19:30

Il film mira a lanciare un nuovo franchise di spionaggio ed è scritto dallo sceneggiatore di The Old Guard

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.