L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Birth Of A Nation vince il Gran Premio della Giuria e quello del Pubblico al Sundance

Birth Of A Nation vince il Gran Premio della Giuria e quello del Pubblico al Sundance

Di Marlen Vazzoler

Fox Searchlight vince l’asta per The Birth of a Nation, standing ovation al Sundance

Per il quarto anno consecutivo abbiamo una doppia vincita al Sundance Film Festival, The Birth of a Nation di Nate Parker ha vinto sia lo U.S Dramatic Audience Award che lo U.S. Dramatic Jury Award, eguagliando il risultato ottenuto l’anno scorso da Me And Earl And The Dying Girl e poi da Whiplash (2014) e Fruitvale Station (2013) di Ryan Coogler.

“Il Sundance è come una grande esperienza al campo estivo. Questo è stato il momento più importante della mia carriera – significa così tanto.
Grazie Signore, grazie Sundance. Ho visto di prima mano che le persone sono aperte all’idea del cambiamento, e il fatto che questo stia accadendo significa tutto per me.
Grazie a tutti quelli che hanno votato per il film. Lo condivido con voi”.

Dan Kwan Daniel-Scheinert

Il premio per la miglior regia è andato a Daniel Kwan e Daniel Scheinert per il controverso Swiss Army Man, acquisito dalla A24 (Room, Amy) che sta contemplando a un’uscita per questa estate in USA. Kwan ha dichiarato:

“Questo è il modo migliore per concludere questa corsa. Si, siamo quelli del film con il cadavere che fa i peti, e si, abbiamo comunque vinto questo premio”.

Morris From America ha vinto lo speciale premio della giuria per la recitazione, andato a Craig Robinson, mentre il regista/sceneggiatore Chad Hartigan ha ricevuto il Waldo Salt Screenwriting Award.

Nella sezione U.S. Documentary, il Gran premio della giuria è andato al documentario politico Weiner, mentre il Premio del pubblico è stato consegnato a Jim: The James Foley Story. Il documentario iraniano Sonita ha vinto il gran premio della giuria nella sezione World Documentary.

Il colombiano Between Sea And Land di Manolo Cruz e Carlos del Castillo ha vinto il premio del pubblico e un premio speciale della giuria per l’interpretazione di Cruz e Vicky Hernandéz, nella sezione World Cinema Dramatic. L’israeliano Sand Storm di Elite Zexer ha vinto invece il Gran premio della giuria.
First Girl I Loved ha vinto il premio del pubblico nella sezione NEXT.

Fonti deadline, deadline, deadline foto Andrew Toth/Getty Images North America, Fred Hayes/Getty Images

SCARICA LA NUOVA APP “SCREENWEEK TV” PER NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOVITA’ DAL MONDO DEL CINEMA!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Loki – Uno spot con gli elogi della critica e il video con il cast e gli autori 13 Giugno 2021 - 19:00

Il nuovo spot di Loki include gli elogi della critica, ma c'è anche un video con il cast e gli autori che parlano della serie Marvel.

Jujutsu Kaisen 0 the Movie: Nei cinema giapponesi dal 24 dicembre, nuova visual 13 Giugno 2021 - 18:52

Jujutsu Kaisen 0 the Movie verrà distribuito da Toho nei cinema giapponesi dal 24 dicembre, una nuova visual e prime informazioni sul videogioco RPG mobile Jujutsu Kaisen: Phantom Parade

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth e Chris Pratt in una nuova foto 13 Giugno 2021 - 18:00

Chris Hemsworth pubblica una foto con Chris Pratt per fare gli auguri a... Chris Evans. I due attori indossano i loro costumi di scena sul set di Thor: Love and Thunder.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.