L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Martian domina in Cina, mentre in Corea svettano i film di casa

The Martian domina in Cina, mentre in Corea svettano i film di casa

Di Redazione SW

Buone notizie per Ridley Scott ed il suo The Martian arrivano anche dalla Cina dove il film debuttava lo scorso week end, distribuito in circa 245.000 sale, la pellicola con Matt Damon ha incassato una cifra vicina ai 50 milioni di dollari. Un incasso che corrisponde quasi al doppio del film al secondo posto, Our Times, una storia d’amore realizzata in Taiwan che era nelle sale comunque già da più di una settimana.
Lo scorso ottobre The Martian aveva debuttato al primo posto anche in Corea del Sud, paese dove il fine settimana appena passato è stato una battaglia giocata tutta fra film di casa. Al primo posto infatti troviamo per il secondo week end consecutivo Inside Man, lavoro che vede fra i protagonisti anche Lee Byung-hun (Terminator Genysis) e che ha portato a casa 25 milioni di dollari, più del 55% totale degli incassi. Per avere un’idea del trend al botteghino coreano basta ricordare che l’unico film non di casa fra i primi cinque era il solo  Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 2, che si è classificato al quinto posto. 

  
In generale, considerando e paragonando cioè gli spettatori dei due paesi da una prospettiva molto semplificatoria ed abbandonando le complessità del particolare, si potrebbe dire che mentre in Cina c’è una “sete” di cinema di stampo spettacolare e di forte impatto, una voglia anche di grandi nomi, in Corea succede un po’ quello che è accaduto in Giappone da un paio di anni a questa parte. Se è vero che le grandi produzioni americane hanno quasi necessariamente successo in Corea ed in Giappone, è altrettanto vero che alla fine dell’anno quando si fanno i conti, gli incassi delle pellicole prodotte in casa tendono a sorpassare quelli dei film hollywoodiani. Un processo che potrebbe prendere piede anche in Cina, questa è almeno la speranza delle case di produzione locali e del governo dietro ad esse, ma il vasto paese asiatico è da questo punto di vista ancora “giovane” ed in una fase appena successiva all’apertura ai flussi cinematografici internazionali. Basti pensare, come abbiamo scritto molte volte, che Star Wars: Il Risveglio della Forza sarà il primo film del franchise, escludendo Hong Kong naturalmente, ad avere una distribuzione normale in Cina il prossimo gennaio.

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema.

(Fonti: Hollywood Reporter, Variety

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Fast & Furious 9 nei cinema la prossima estate! 27 Febbraio 2021 - 10:29

Fast & Furious 9 – The Fast Saga arriverà nelle sale con un leggero ritardo sulla tabella di marcia. Come annunciato dal protagonista Vin Diesel, l’uscita del film passa da maggio all’estate del 2021.

Godzilla Vs Kong: lo scontro ha inizio nella prima clip del film! 27 Febbraio 2021 - 10:07

La prima clip di Godzilla Vs. Kong ha fatto il suo debutto nel web e ci offre un assaggio dello scontro tra titani al centro del film.

Ritrovati i cani di Lady Gaga 27 Febbraio 2021 - 9:42

Koji e Gustav, i bulldog di Lady Gaga, sono stati ritrovati. I due cani erano stati rapiti lo scorso mercoledì.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.