L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Spiegata la scena con R2-D2 e il taglio di Luke in Star Wars: Il Risveglio della Forza

Spiegata la scena con R2-D2 e il taglio di Luke in Star Wars: Il Risveglio della Forza

Di Marlen Vazzoler

Star Wars: Il Risveglio della Forza – 8.4 milioni di euro in cinque giorni in Italia!

L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SULLA TRAMA DEL FILM

Dopo aver svelato qualche cameo nascosto in Star Wars: Il risveglio della Forza, il regista J.J. Abrams e gli sceneggiatori Lawrence Kasdan e Michael Arndt hanno cominciato a sbottonarsi su alcuni passaggi del film, in particolare sul ruolo di R2-D2 e di Luke Skywalker, il primo lo troviamo a metà pellicola nella base della Resistenza in uno stato ‘comatoso’, a bassa energia, perché depresso dalla mancanza del suo padrone Luke Skywalker, mentre il seconda appare solo alla fine del film, per niente contento.

In molti vi sarete chiesti cosa spinge il piccolo droide a svegliarsi alla fine del film, dal suo stato ‘vegetativo’.

“L’intero film è una serie di introduzioni dei personaggi. Vuoi che tutte le introduzioni dei personaggi siano A+. Vuoi dare a ogni personaggio il suo momento, anche al Millenium Falcon. Quella è stata un’idea del [produttore] Bryan Burk. Stanno correndo alla ricerca di una nave, salta in aria, e si girano e ce n’é un’altra di scorta – il Millenium Falcon”.

Anche R2 avrebbe dovuto avere un momento simile. Arndt spiega che inizialmente aveva scritto dell’arrivo di R2-D2 e di C-3PO, ma Kasdan gli ha consigliato di separarli. E così gli scrittori si sono trovati un piccolo grattacapo, dove posizionare il momento di R2-D2?

Quando hanno deciso di trasformare Luke in un Macguffin e costringerlo a ritirarsi dal mondo a causa di un terribile trauma del suo passato, hanno pensato di fare qualcosa di simile anche con R2-D2, facendolo diventare un utile espediente narrativo quando decidono di dare a lui l’ultimo pezzo della mappa.

il risveglio della forza r2d2-luke

Arndt è tornato indietro fino a Una nuova speranza, quando R2-D2 accede al computer principale della Morte Nera alla ricerca della principessa Leia, e ottiene l’intera mappa dei templi Jedi presenti nell’universo. Abrams ha deciso di non spiegare direttamente questo collegamento in Il Risveglio della Forza, per non impanatarsi.

“L’idea era che in quella scena in cui R2 si collega, scarica gli archivi dell’Impero, come è stato riferito da Kylo Ren”. E 38 anni dopo i dati sono tornano utili. “BB-8 arriva e gli dice qualcosa, che è praticamente ‘Ho questo pezzo di una mappa, per caso hai il resto?’ L’idea era di avere R2, che è stato per tutta la galassia, ancora in coma ma lo riesce a sentire. E scatena qualcosa che alla fine lo sveglia”.

Il suo risveglio alla fine è stato ideato come un espediente narrativo emotivo.

“Anche se può sembrare una pura fortuna, e una via facile, a quel punto del film in cui hai perso una persona, disperatamente, e qualcuno a cui si spera tieni non è conscio, vuoi che qualcuno ritorni”.

In questo film molte cose diventano degli espedienti narrativi, e questo potrebbe essere considerato uno dei più deboli, invece di dare grande risalto a R2-D2 tende a indebolire il suo piccolo ruolo.

Anche Luke nelle versioni precedenti dello script compariva prima,

“All’inizio ho provato a scrivere delle versioni della storia in cui [Rey] è a casa, la sua casa viene distrutta, e se ne va in viaggio e incontra Luke. E poi prende a calci il cattivo. Non hai mai funzionato ed ho avuto dei problemi. Questo accadeva nel 2012. Sentivo che ogni volta che Luke arriva e entrava in scena, prendeva il sopravvento. All’improvviso non mi interessava più del personaggio principale perché ‘Oh c@[[o, Luke Skywalker è qui. Voglio vedere cosa fa’”.

Ma tutto questo è stato poi eliminato con i precedenti MacGuffin: la ricerca dei resti di Vader e la ricerca di un elemento chiave della storia dei sacri siti Jedi della galassia, tra i resti della seconda Morte Nera.

Cosa ne pensate di queste scelte del team creativo? E della trasformazione di Luke nel MacGuffin?

Star Wars: Il risveglio della Forza è ora nelle sale italiane.

Nel cast troviamo un gruppo di “volti nuovi” (John Boyega, Daisy Ridley, Adam Driver, Oscar Isaac, Andy Serkis, Domhnall Gleeson, Max von Sydow, Lupita Nyong’o), oltre ad alcuni personaggi storici quali Harrison Ford (Han Solo), Mark Hamill (Luke Skywalker), Anthony Daniels (C-3PO), Peter Mayhew (Chewbacca), Kenny Baker (R2-D2) e Carrie Fisher (Leila).QUIl’account Twitter italiano per rimanere aggiornati. #IlRisveglioDellaForza

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE PER TUTTE LE NEWS E PER VOTARE IL FILM NEI PROSSIMI GIORNI

Fonte EW

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Seth Rogen e la fine del mondo secondo George Lucas 9 Maggio 2021 - 13:00

Seth Rogen è tornato a parlare del suo incontro con George Lucas, convinto che il mondo sarebbe finito nel 2012.

Domina: due nuovi video ci portano alla scoperta della serie Sky con Kasia Smutniak 9 Maggio 2021 - 12:00

Due nuovi video ci portano alla scoperta di Domina, la nuova serie Sky Original in arrivo il prossimo 14 maggio.

Army of the Dead: Zack Snyder ci svela i segreti del trailer [VIDEO] 9 Maggio 2021 - 11:00

Un video svela tutti i segreti dietro il trailer di Army of the Dead, il film che riporterà Zack Snyder tra gli zombie a 17 anni di distanza da L’alba dei morti viventi.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.