L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Le nuove serie tv più attese del 2016

Le nuove serie tv più attese del 2016

Di Andrea Suatoni

Abbiamo atteso a lungo. Analizzato attentamente i trailer. Seguito le news e i rumor, dai tweet più ingenui alle più analitiche ricerche su IMDB. I più coraggiosi si sono addentrati addirittura nella pericolosa giungla degli spoiler.
Finalmente, fra ritorni in grande (speriamo…) stile, spin-off incrociati più o meno “telefonati”, adattamenti attesi da anni e petizioni contrarie di associazioni cattoliche (sì, davvero) le serie che ci accompagneranno durante il 2016 sono ormai confermate e alle porte.

shannara_opt

SHANNARA CHRONICLES

Già dal 5 Gennaio esplode sugli schermi Shannara Chronicles: la saga descritta nei 25 libri di Terry Brooks prende vita in 10 episodi prodotti fra gli altri dal Jon Favreau di Iron Man e il Miles Millar di Smallville. I lauti trailer che anticipano la serie lasciano a bocca aperta, soprattutto se si pensa che questa sarà trasmessa dal canale americano MTV, che mai prima d’ora aveva osato tanto: gli effetti speciali, la computer grafica e le riprese aeree sembrano non temere il doveroso (e pesante) confronto con Game of Thrones, la cura della fotografia sembra maniacale ed anche gli attori protagonisti, fra cui insieme all’ex idolo delle teenager Austin Butler (Zoey 101, The Carries diaries) spiccano John Rhys-Davies (il nano Gimli da Il signore degli anelli) e Ivana Baquero (adorabile protagonista del magnifico Il labirinto del fauno), paiono completamente a proprio agio sulla scena. Poco è trapelato riguardo la trama principale della serie; in un lontano futuro la Terra è stata trasfigurata dalle “Grandi guerre”, ed un gruppo di eroi inizia un viaggio per salvare dalla morte un mistico albero che rappresenta l’ultima barriera del mondo contro i demoni.

COLONY -- "Pilot" Episode 101 -- Pictured: (l-r) -- (Photo by: Paul Drinkwater/USA Network)

COLONY

Non dovremo aspettare molto neanche per Colony, in onda su USA network a partire dal 14 gennaio (il pilot è anzi già disponibile online in preview dal 21 dicembre). Il creatore di Lost Carlton Cuse dà vita ad uno show che si focalizza sulle conseguenze orizzontali e verticali di una già avvenuta invasione aliena; Josh Holloway (il Sawyer che Cuse ha pescato direttamente dalla sua precedente creazione) e Sarah Wayne Callies (la bella ma anonima Lori di The walking dead) sono stati separati da uno dei loro 3 figli durante “L’arrivo” e saranno costretti a scegliere tra le due fazioni dei Collaborazionisti e della Resistenza per avere una possibilità di ritrovarlo. Il sapore fantascientifico che dovremmo percepire da una trama del genere riesce a perdersi in un mix di quotidianità familiare (un pò come nel Signs di Shyamalan) e di intrighi politici: sarà forse proprio questa la forza di Colony, in cui Cuse ricicla la (propria) riuscita formula di un low concept incentrato sui personaggi all’interno di un high concept che li forza a definirsi e che probabilmente come in Lost non troverà spiegazione. Spiegazione di cui ormai, essendoci abituati, non sentiamo quasi più il bisogno.

legends_opt

LEGENDS OF TOMORROW

Esattamente una settimana dopo è previsto il lancio di Legends of tomorrow, dal 21 gennaio sul network americano The CV. L’evento supereroistico dell’anno prende le mosse dalle due serie DC Comics Arrow e The Flash: praticamente tutti i protagonisti sono già apparsi nell’universo narrativo di cui fanno parte, confluendo dall’una o dell’altra serie in uno spin-off preannunciato da un sontuoso crossover che ha tirato le fila di un lavoro durato anni, andando a coronare un progetto che chiamare ambizioso è dir poco. Da segnalare fra gli interpreti la coppia Wentworth Miller – Dominic Purcell, importata dalla continuity di Prison break quasi a ricalcare le personalità dei due “ex” fratelli Lincoln e Michael. In puro stile fumettistico, un viaggiatore temporale assembla un gruppo di eroi per tentare di combattere una minaccia proveniente dal futuro; azione ed effetti speciali avranno un ruolo di primo piano, e se l’altalenante Marc Guggenheim (qui in veste di creatore, produttore e sceneggiatore) si atterrà ai suoi standard più alti lo show potrebbe riuscire anche a superare il successo delle serie madri.

american crime story logo

AMERICAN CRIME STORY

Non pago dei successi della sua American Horror Story, a partire dal 2 febbraio Ryan Murphy mette finalmente in campo sul canale via cavo FX l’annunciata American Crime Story, serie anch’essa antologica (nella speranza di un rinnovo) che si sofferma sugli eventi criminali che più hanno segnato la storia americana, iniziando con una prima stagione incentrata sul processo per omicidio alla star americana del football O.J.Simpson. Il sensazionale cast, come da manuale, rimane il punto forte della serie: ritroviamo Sarah Paulson e Connie Britton dai lidi della serie capostipite, affiancata da nomi come quelli di John Travolta, Cuba Gooding Jr., David Schwimmer (il Ross di Friends), Selma Blair (Cruel Intentions, Hellboy).

vinyl-copertina

VINYL
Due produttori esecutivi d’eccezione mettono al nastro di partenza la serie Vinyl, sul canale HBO, dal 14 febbraio. Mick Jagger e Martin Scorsese (che si diletta anche nel ruolo di regista), ambientano nella New York degli anni ’70 la storia di Richie Finestra (il Bobby Cannavale di Will&Grace e Nurse Jackie), proprietario di un’etichetta discografica sull’orlo del fallimento all’alba dell’ascesa del rock e del punk. La serie promette di raccontare la spirale di autodistruzione di un uomo non più al passo coi tempi, in puro stile sex, drugs and rock ‘n’ roll. La ricostruzione dello stile e dello spirito anni ’70 visto nei trailer sembra davvero perfetta, e il creatore della serie Terence Winter vanta un curriculum di tutto rispetto (da I Soprano al film The Wolf of Wall Street): le aspettative sono molto alte. E HBO è sinonimo di alta qualità.

11-22-63-copertina

11.22.63

Dal 15 febbraio il pluripremiato J.J.Abrams porta sugli schermi del network Hulu la serie 11.22.63, tratta dall’omonimo libro di Stephen King. L’insegnante Jake Epping, interpretato da un attore di primo livello come James Franco, ha la possibilità di tornare indietro nel tempo ed impedire la morte di JFK; contro di lui, oltre all’assassino stesso di Kennedy, Lee Harvey Oswald, dovrà scontrarsi con il suo stesso passato, che lo metterà di fronte alle proprie scelte sbagliate. Stephen King è un’ottimo scrittore. A fronte dei grandi successi ottenuti dalle trasposizioni di molti dei suoi romanzi sul grande schermo, è da notare però quanto scarsi siano i risultati ottenuti quando questi incontrano il media seriale: Under The Dome e La Zona Morta non brillano e non ci convincono affatto. Quello che speriamo è che King, sceneggiatore quasi unico della serie, riesca finalmente a riscattarsi.

The Real O'Neals

THE REAL O’NEALS

Arriva a partire dal 2 marzo sul canale ABC la sit-com The Real O’Neals. La protagonista Martha Plimpton (star della recente e brillante sit Raising Hope, lanciata giovanissima dal film The Goonies) ben si presta a tenere le redini di una famiglia fortemente cattolica che in una sola serata vede rivelati a tutta la comunità i propri segreti più intimi: suo marito sta contemplando il divorzio, sua figlia ruba le offerte della chiesa, il suo figlio maggiore ha un disordine alimentare e quello minore è omosessuale. Proprio il rapporto fra omosessualità e religione è stato annunciato come uno dei temi cardine della serie, e già ai tempi della messa in onda del primo trailer le associazioni cattoliche si sono scatenate contro lo show, chiedendone la cancellazione ma ottenendo l’unico risultato di offrire una ancora più ampia pubblicità alla serie. Che ora vuole con maggiore forza far sentire la propria voce.

lukecage-mikecolter-copertina

MARVEL’S: LUKE CAGE

Aprile sarà il mese della terza serie nata dal connubio Marvel/Netflix: Marvel’s Luke Cage si prepara al difficile confronto con Daredevil e Jessica Jones, due delle migliori offerte televisive del 2015. Il giovane canale online Netflix è già una garanzia, e il pregresso fumettistico del personaggio offre una gamma di possibilità quasi infinita.
Mike Colter riprende il ruolo del personaggio già interpretato in Jessica Jones, che sembrerebbe non figurare neanche fra le guest star della serie, ma poco è dato sapere riguardo la trama: scopriremo le origini dei poteri di Luke (quindi lo show sarà almeno in parte ambientato nel passato?), rivedremo Rosario Dawson nei panni dell’infermiera Claire, conosceremo la conturbante Misty Knight, altro personaggio chiave del Marvel Universe. Vedremo in definitiva un Cage diverso da quello che conosciamo, e lo stesso Colter assicura anche uno stile narrativo completamente diverso rispetto alle due serie precedenti, che vincolano comunque ad una qualità molto sopra la media.
the young pope_opt

THE YOUNG POPE

Anche l’Italia si affaccia al panorama seriale internazionale con The Young Pope, 8 episodi scritti e diretti dal nostro Paolo Sorrentino, prodotti da HBO insieme a SKY e al francesce Canal+. La serie vuole raccontare la storia del primo papa italoamericano, troppo giovane per gli standard del Vaticano, in conflitto fra la grandezza del proprio ruolo e la temuta pochezza del proprio essere. Jude Law e Diane Keaton i protagonisti, rispettivamente nel ruolo di Pio XIII e suor Mary (una donna che vanta una grande influenza su di lui), affiancati fra gli altri da James Cromwell (Six Feet Under, American Horror Story) e da Silvio Orlando; nomi che promettono una altissima qualità interpretativa. Chi si aspetta uno show audace e provocatorio forse rimarrà deluso: Sorrentino ha manifestato la chiara volontà di mostrare il lato quotidiano di uomo alle prese con la fede, con i propri problemi e soprattutto con se stesso. Resta quindi da vedere quanto la “italianità” della produzione avrà inciso sulla realizzazione pratica.

westworld-copertina
WESTWORLD

Infine parliamo di Westworld, il vero e proprio evento televisivo del 2016. Da un’idea straordinaria di Michael Crichton esplicitata in un geniale film del 1973, la HBO (ancora, non a caso) decide di produrre una serie a cavallo fra la fantascienza e il western classico, ideata da Jonathan Nolan (sceneggiatore di The Prestige e Il Cavaliere Oscuro, girati dal fratello Christopher). Il trailer lascia moltissimo all’immaginazione, ma è penetrante, avvincente, stimolante sotto molteplici aspetti; riesce ad incuriosire senza in realtà dire nulla. Possiamo solo rifarci a ciò che del film del ’73 sembra essere stato in esso trasposto: in un futuro non troppo remoto, un originale parco a tema western popolato da cyborg estremamente realistici offre intrattenimento di qualsiasi tipo (sottolineamo quel qualsiasi, perchè gli autori hanno confermato la presenza di scene sessuali estremamente realistiche) ai propri clienti. Che forse rimarrano vittima, in più di un modo, del parco stesso. E se ancora non bastasse, Anthony Hopkins ed Ed Harris figurano fra i protagonisti.

In dirittura d’arrivo una menzione d’onore, pur non potendo contare sul fattore novità, merita il ritorno di X-Files sul canale FOX dal 24 gennaio, in una miniserie di 6 episodi che rimette in pista non solo gli agenti Mulder e Scully, interpretati ovviamente da David Duchovny e Gillian Anderson, ma anche gran parte del vecchio cast e del team creativo originale del creatore della serie Chris Carter. Quest’ultimo promette di riprendere almeno alcune delle vecchie trame lasciate in sospeso al tempo del finale dell’allora ultima nona stagione.

QUALI SONO LE VOSTRE SERIE TV PIU’ ATTESE?

xfiles-cast-copertina

Crea la tua Top10 di fine anno su ScreenWEEK da condividere sui social network! Clicca QUI per MAGGIORI INFORMAZIONI.

QUI la Top10 di Daniele / Leotruman

QUI la Top10 di Roberto Recchioni

QUI la Top10 di Filippo

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema.

ScreenWeek è anche su Facebook, Twitter e Instagram #SwTop10


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Festa del Cinema di Roma 2021: Premio alla Carriera per Tim Burton e Quentin Tarantino 21 Giugno 2021 - 13:06

Tim Burton e Quentin Tarantino riceveranno il premio alla carriera durante l'edizione 2021 della Festa del Cinema di Roma.

Rick and Morty – Il primo episodio della stagione 5 è disponibile su Youtube 21 Giugno 2021 - 12:00

Adult Swim ha condiviso su Youtube il primo episodio della quinta stagione di Rick and Morty, intitolato Mort Dinner Rick Andre.

The Batman – Robert Pattinson e Colin Farrell tornano a Glasgow per i reshoot 21 Giugno 2021 - 10:45

Il mese prossimo si svolgeranno i reshoot di The Batman nel Regno Unito, con Robert Pattinson e Colin Farrell di ritorno a Glasgow.

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.