Condividi su

04 dicembre 2015 • 16:30 • Scritto da Leotruman

Heart of the Sea – La nostra intervista a Chris Hemsworth!

Abbiamo incontrato Chris Hemsworth, il protagonista di Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick, ora nelle sale italiane. L'attore, noto per il ruolo di Thor, ci ha parlato anche di Tom Holland, compagno di set e nuovo Spider-Man!
0

Cliccate qui per la nostra videointervista a Ron Howard!

Articolo a cura di Martina Di Gianfelice

In occasione della premiere londinese di Heart of the Sea – Le origini di Moby Dick, il nuovo lavoro del regista premio Oscar Ron Howard (A beautiful mind), abbiamo incontrato l’attore Chris Hemsworth, che nella pellicola interpreta Owen Chase, primo ufficiale della baleniera Essex, affondata da una balena bianca nel 1821. Il lungometraggio racconta la storia vera che ha ispirato la novella di Herman Melville e il mito di Moby Dick. Chris ci ha raccontato come si è preparato per questo film.

“Ho cominciato a prepararmi leggendo libri, in particolare “In the Heart of The Sea” di Nathaniel Philbrick da cui è tratto il film, abbiamo fatto una scuola nautica perché Ron ha detto – non posso dirvi cosa dovete fare per tutto il tempo, voglio che ogni volta che la telecamera si accende siate impegnati nelle attività tipiche di un marinaio in modo che il tutto sia credibile- , poi ho letto cose specifiche sul mio personaggio, ricerche storiche… ”

Un altro lato della preparazione è quello della dieta estrema a cui tutto il cast si è sottoposto per volontà del regista, Chris incluso che, partendo dalla forma di Thor, ha dovuto seguire una alimentazione proibitiva, che prevedeva di abbattere fino a 500 calorie al giorno, per essere credibile nei panni di Chase; per poi tornare a riprendere peso per rientrare nei panni di Thor per l’inizio delle riprese del prossimo film Marvel che lo vedrà protagonista.

“Se mi chiedessero di dimagrire per un altro film non lo rifarei, sto rovinando il mio metabolismo, leggo sulle riviste cose di diete e mi dico – non ce la posso fare – e mia moglie non me lo permetterebbe tra l’altro perché quando segui una dieta così restrittiva il tuo umore subisce continui alti e bassi e diventi ipersensibile, pensi solo al cibo per tutto il tempo. Non è facile.”

Un altro lato proibitivo delle riprese sono state le condizioni atmosferiche, specialmente girando le scene nelle location delle Isole Canarie:

“Non ho una tradizione legata al mare, non sono mai andato in barca, ma ho sempre surfato e girare nelle Canarie è stato bellissimo: ci sono condizioni meteorologiche particolari, ma anche quando sei in studio subisci dei ritardi, magari per via di un macchinario che non funziona, qualunque cosa… Invece in esterna, in base alle condizioni atmosferiche, Ron trovava sempre il modo di girare qualcosa.”

chris-hemsworth-in-the-heart-of-the-sea

Il set dei Leavesden Studios di Londra è stato invece utilizzato, tra l’altro, per girare le scene sott’acqua, che secondo l’attore sono state intense e in parte anche pericolose:

“c’era una scena in cui mentre esplodevano cose in superficie, io dovevo nuotare in apnea lungo una linea, con un cavo attaccato al petto; e mi hanno detto che ero al sicuro in quanto sott’acqua, ma quando ho cominciato a nuotare mi sono reso conto di una cosa – e se ho bisogno di prendere aria?”

Per quanto riguarda la sceneggiatura, è stato proprio lui a presentarla a Ron Howard, il regista con cui aveva già lavorato in Rush “la cosa più reale che abbia mai fatto”, ha precisato l’attore.

“Ho letto la sceneggiatura ed era epica, c’erano molte scene d’azione, ma la cosa che più mi ha attratto è che volevo fare un dramma, con i personaggi al centro della storia, e in questo lavoro c’era la possibilità di farlo ed elementi visivi spettacolari”.

chrishemsworth-intheheartofthesea-copertina

Riflettendo sul suo personaggio ha invece detto:

“All’inizio è ambizioso ed egoista, poi dopo tutto quello che succede, dopo tutte le avversità che affronta si rende conto che quello che stava facendo fosse ridicolo e che voleva soltanto tornare a casa dalla sua famiglia.”

Chris si è detto lusingato di aver lavorato con un cast così ricco e ha parlato in particolare del giovane Tom Holland, appena entrato nella famiglia Marvel nei panni del prossimo Spider-Man:

“Quando ho visto che era in corsa per il ruolo di Spider-Man ho parlato con la Marvel e gli ho detto questo ragazzo mi piace, mi piace il suo modo di fare, ha talento ed è una persona con cui si può lavorare serenamente per mesi che è una gran cosa; e poi ho detto a Tom mantieni la tua umiltà, la tua passione e saranno pazzi di te.”

QUI LA RECENSIONE DEL FILM

QUI trovate la pagina Facebook ufficiale di Heart of the Sea, in uscita il 3 dicembre nelle sale italiane. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito della Warner Bros.

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE PER VOTARE HEART OF THE SEA!

Fonte: ScreenWeek

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *