L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Star Wars: Il Risveglio della Forza – Non chiamatela Principessa, Leia ora è un generale

Star Wars: Il Risveglio della Forza – Non chiamatela Principessa, Leia ora è un generale

Di Marlen Vazzoler

Star Wars: Il risveglio della Forza – 23 spettacolari immagini da EW

Assieme alle ultime nuove immagini di Star Wars: Il risveglio della Forza, EW ha pubblicato delle nuove informazioni sul film e i suoi protagonisti. Inanzitutto Leia non viene più chiamata con il titolo di ‘Principessa’. Spiega J.J. Abrams:

“Viene chiamata Generale. Ma… c’è un momento nel film in cui un personaggio ha un lapsus e la chiama principessa”.

13

Chi potrà mai essere? Noi puntiamo su uno dei personaggi della vecchia guardia.

Nel film la posta in gioco per Leia è molto alta ammette Abrams, quindi le sue scene sono molto serie. Carrie Fisher ha descritto il suo personaggio:

“Solitario, sotto molta pressione. Come sempre impegnata nella sua casa, ma immagino di sentirmi in qualche modo sconfitta, stanza e arrabbiata”.

5

Per quanto riguarda gli altri personaggi, ecco cosa è stato svelato:

-E’ stato confermato che Maz Kanata è una pirata aliena.
-Lo speeder di Rey non è veloce come un auto da corsa, e possiamo considerarlo un trattore di seconda mano
-Rey è stata lasciata da Jakku dalla sua famiglia (pare quando aveva 5 anni), ma non sa perché e non sa se mai tornerà a prenderla
-Nelle nuove immagini vediamo Finn e Poe, dopo esser stato torturato, insieme. (In questa scena Finn dovrebbe proporre la fuga dallo Star Destroyer)
-Quando Kylo e Finn si combattono con le spade laser c’è anche Rey.
-Abrams svela che tra le fila del First Order ci sono anche delle donne. La prima Stormtrooper donna è stata introdotta in uno dei nuovi romanzi.
-Quanto trapelato da uno dei libri tie-in di Star Wars Rebels, è stato confermato da Boyega: i soldati vengono cresciuti dall’infanzia, e gli viene fatto un lavaggio del cervello sugli eroi della Ribellione. A Finn è stato insegnato che Luke Skywalker era un villain che ha distrutto il benevolo Impero.
-Ai soldati è stato insegnato a odiare e ad aver paura di quello che la Ribellione rappresentava.
-Una delle prime creature ad essere svelate, è stato il mercante del deserto Bobbajo.
-Kylo Ren sta combattendo una battaglia interna. Non svela altre informazioni ma spiega che solitamente questo tipo di personaggi non sono stati amati abbastanza o si sono sentiti traditi.
-Daisy Ridley parla della vita solitaria di Rey, non ha mai condiviso un pasto con nessuno, e lavora per mantenersi.
-Daisy conferma che il suo bastone è solo un bastone

Insomma è stato confermato quello che abbiamo scritto nel nostro speciale su Rey, e diversi momenti che erano stati trapelati.

Star Wars: Il risveglio della Forza approderà nei cinema americani il 18 dicembre 2015 e in Italia il 16 dicembre 2015, con la regia di J.J. Abrams.

Nel cast troveremo un gruppo di “volti nuovi” (John Boyega, Daisy Ridley, Adam Driver, Oscar Isaac, Andy Serkis, Domhnall Gleeson, Max von Sydow, Lupita Nyong’o), oltre ad alcuni personaggi storici quali Harrison Ford (Han Solo), Mark Hamill (Luke Skywalker), Anthony Daniels (C-3PO), Peter Mayhew (Chewbacca), Kenny Baker (R2-D2) e Carrie Fisher (Leila). QUI l’account Twitter italiano per rimanere aggiornati. #IlRisveglioDellaForza

Vi invitiamo a seguire i nostri canali ScreenWeek TV e ScreenWeek NEWS per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema.

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE E SUL PULSANTE “SEGUI” PER RIMANERE AGGIORNATI SUL FILM

Fonti EW, EW

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.