L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Star Wars Battlefront: La Recensione

Star Wars Battlefront: La Recensione

Di Fabrizio Tropeano

Il momento tanto è giunto. Star Wars Battlefront è finalmente arrivato su Playstation 4 (la versione da noi testata), Xbox One e PC. Inutile soffermarci in fase iniziale sulla saga di George Lucas: al 99,99% se state leggendo questa recensione sapete benissimo cos’è il Millennium Falcon, conoscete a memoria tutti i versi emessi da R2-D2 nei 6 film della saga e probabilmente vi chiederete anche perché Darth Vader scopre che Leila è sua figlia solo ne Il Ritorno dello Jedi.

Veniamo quindi al videogame di Electronic Arts realizzato dal team svedese di Digital Illusions Creative Entertainment. La prima cosa da sapere su SWB è che si tratta di un titolo incentrato sulle battaglie online multiplayer. E’ bene specificare che non c’è alcuna campagna, nessuno storymode, neppure accennato. L’offline si traduce in una sorta di piacevolissimo tutorial da affrontare in solitudine o in cooperativa (anche tramite split screen) tra varie “Missioni” e livelli di “Sopravvivenza” per prendere dimestichezza con le dinamiche ludiche.

Star Wars Battlefront non fa nulla per rendere l’esperienza di gioco complicata, tutt’altro: che si scelga una modalità di gioco a terra o una battaglia in volo, a differenza di altri titoli dello stesso genere, si entra subito nella battaglia senza particolari patemi, anche per i giocatori meno esperti o del tutto neofiti.

Giustamente i fan di Star Wars sono tanti e non sono soltanto hardcore gamers ed il team Dice ha saputo creare un’esperienza di gioco aperta a tutti. Questo però non vuol dire che SWB non abbia una sua profondità, tutt’altro. Di partita in partita, potremo acquisire nuovi potenziamenti per il nostro alter ego digitale, personalizzarlo nelle armi e nell’equipaggiamento e renderlo sempre più simile al guerriero che vogliamo “interpretare” in una galassia lontana, lontana di tanto tempo fa…

I fan di vecchia data dell’originale Battlefront hanno trovato il tutto però distante dalle coordinate del passato dove c’erano classi di soldati molto più differenziate e dinamiche maggiormente legate al gioco di squadra. La critica è indubbiamente fondata e pertinente visto che il server ci farà entrare in azione con perfetti sconosciuti al nostro fianco ma d’altra parte così il reboot è molto più fruibile anche da chi non può giocare svariate ora davanti ad una PC o ad una console.

Nel gioco base (previsti una serie di contenuti aggiuntivi a medio/lungo termine) potremo ritrovarci in battaglie campali fino a 20 giocatori contro altri 20 giocatori su quattro pianeti molto conosciuti dai fan: Hoth, Tatooine, Sullust e Endor. Le mappe di gioco sono fedeli alla saga cinematografica e consentono di pianificare vari tipi di strategie a vostra scelta con una inquadratura in prima persona o in terza alla spalle del nostro alter ego.

Elencare tutte le modalità di gioco è realmente difficile visto che sono veramente tante (in un numero veramente fuori dal comune) ma è più che opportuno presentarvene alcune.  Walker Assault è la riproduzione della famosissima scena de l’Impero Colpisce Ancora con l’arrivo dei camminatori imperiali sul pianeta ghiacciato di Hoth. Qui i Ribelli dovranno attivare degli strumenti di difesa per portare a casa la vittoria mentre ovviamente gli Imperiali dovranno impedirlo.

La variazione sul tema in volo è rappresentato da battaglie campali tra X-Wing e Tie Starfighter nei freddissimi cieli di Hoth. Per rendere il tutto più epico, oltre ai giocatori umani, altri mezzi saranno guidati dalla CPU rendendo così lo schermo pieno di alleati e nemici.

La Drop Zone è invece tra le modalità più immediate e basiche. Bisognerà conquistare dei “pod” e difenderli dalle incursioni nemiche per un determinato lasso di tempo. Detto così sembra semplice ma in realtà già questa modalità porta a dover giocare in armonia (improvvisata) con il proprio team. Le uccisioni avvengono in modo quasi istantaneo. Una volta che l’avversario vi avrà nel mirino, difficilmente riuscirete a scamparla pur mettendo in atto repentine fughe…

Ciliegine sulla torta, i poteri speciali rappresentati da Luke Skywalker, Han Solo, Leila, Boba Fett, Darth Vader e l’imperatore Palpatine: grazie ad alcuni power up presenti sul campo di battaglia, ci sarà infatti la possibilità di impersonare per un ridotto lasso di tempo i personaggi citati che godranno di capacità offensive e difensive “straordinarie”.

Gli Eroi di Impero e Ribelli sono anche i protagonisti di Caccia all’Eroe dove otto giocatori vestono a turno i panni di uno dei potenti alter ego fin quando non verrà eliminato da qualcun’altro che ne prenderà il posto nei panni della “star”.

Un plauso ai programmatori va anche per la realizzazione audiovisiva. Dice ha puntato tutto sulla fluidità dei 60 frames al secondo mai messi in discussione neppure nei momenti più concitati, sacrificando per questo la risoluzione (il titolo gira a 900p invece che a 1080p). Non possiamo che lodare tale scelta anche perchè il dettaglio grafico è veramente elevato: si rimane estasiati ad esempio a guardare la fitta vegetazione dinamica di Endor e la relativa qualità di texture ed animazioni dell’ambiente. Ottima anche la ricostruzione poligonale dei tanti mezzi presenti così come di tutti i personaggi.

Le cose vanno ancora meglio sul fronte sonoro: oltre ad aver ripescato tantissime tracce della colonna sonora originale, sono stati recuperati anche tutti gli effetti di armi e mezzi, con una precisione certosina assolutamente degna dei sei lungometraggi cinematografici. In tutto questo il doppiaggio in italiano delle poche frasi che ascolteremo nel corso delle nostre sessioni di gioco si mantiene soltanto su livelli discreti ma comunque accettabili.

Non possiamo quindi che consigliare senza esitazioni Star Wars Battlefront: ovviamente non basterà il vostro amore per la saga a farvi amare l’esperienza di gioco. Dovete per forza di cosa sommare un vostro interesse ai videogiochi multiplayer online per renderlo il vostro passatempo preferito quanto meno fino al prossimo 16 Dicembre quando uscirà un certo film

VOTO: 9

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

HBO e Sky Order produrranno la serie horror The Baby 12 Agosto 2020 - 17:45

Dopo Chernobyl, HBO, Sky e SISTER lavoreranno di nuovo insieme. Produrranno la serie horror di otto episodi, The Baby. Verrà girata nel Regno Unito

Mulan: un nuovo trailer e un poster annunciano l’arrivo su Disney+ 12 Agosto 2020 - 17:40

Come sappiamo, Mulan uscirà direttamente su Disney+ in vari paesi del mondo il 4 settembre. Ecco un nuovo trailer e un poster.

The Hater: il film Netflix diventerà una serie targata HBO 12 Agosto 2020 - 17:00

HBO realizzerà una serie ispirata a The Hater, il film polacco diretto da Jan Komasa e scritto da Mateusz Pacewicz.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.