L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Mario Tennis Ultra Smash: La Recensione per Nintendo Wii-U

Mario Tennis Ultra Smash: La Recensione per Nintendo Wii-U

Di Fabrizio Tropeano

Anche se il suo fisico non sia propriamente da “sportivo”, la bravura tennistica di Super Mario è a dir poco impareggiabile! Dai tempi del Gamecube, l’idraulico più famoso al mondo ha palleggiato con avversari del calibro di Luigi, Donkey Kong, Wario e molti altri ancora in una rilettura ovviamente sui generis del famoso sport in salsa Nintendo. Dopo l’ultima incarnazione datata 2012 su 3DS, Mario Tennis arriva su Nintendo Wii-U con un ultra smash che andiamo subito a scoprire più da vicino.

L’impostazione del videogame è molto simile ai suoi precedessori: scordatevi quindi qualsiasi velleità simulativa (ma forse lo avevate già intuito…) e lasciatevi conquistare da una giocabilità immediata e smaccatamente arcade. La novità principale di questa edizione è la Megasfida, una modalità in cui le regole del tennis si mescolano a quelle dell’universo di Mario con dei Megafunghi che regalano il “gigantismo” dei nostri personaggi e relativi incrementi della forza e della capacità del nostro alter ego.

Megapalleggi è una sorta di gara di resistenza dove non bisogna battere l’avversario ma cercare di fare più palleggi possibile con una pallina con dimensioni particolarmente extralarge. Scalata dei Campioni è il classico torneo dove dovremo battere tutti gli avversari proposti (tra una rosa di dodici personaggi disponibili sin da subito ed altro quattro da sbloccare). Infine Tennis Classico toglie di mezzo funghetti e quant’altro, proponendo la versione del tennis più “normale” e più somigliante a quella proposta sui campi reali di Wimbledon o Flushing Meadows.

Non manca neppure una modalità online in cui potremo giocare con un altro player in qualsiasi parte del mondo in partite classificate o meno. Il multiplayer “locale” poi, come sempre in questo tipo d’interazione, è sicuramente l’aspetto più interessante del gioco. Fino a quattro giocatori infatti potranno sfidarsi e divertirsi veramente tanto davanti alla TV con il gamepad principale del Wii-U o gli altri controller Nintendo.

MarioTennisUS_Gameplay_Screenshot

Ci ha purtroppo stupito in negativo la totale assenza della compatibilità con il sensore di movimento dei Wiimote: in fin dei conti il tennis di Wii Sports risulta essere uno dei videogames più amati e apprezzati dal pubblico “casual” e non solo: riproporlo con una veste migliore ed in stile Mario su Wii-U sarebbe stata una bella occasione che purtroppo è stata sprecata.

Da segnalare il supporto per gli amiibo, le action figures che prendono vita nel gioco e che nella modalità Scalata dei Campioni ci supporteranno contro l’avversario di turno. Come in Smash Bros., più faremo giocare gli amiibo e più miglioreranno i loro parametri da tennisti. Non mancheranno infine vari elementi da sbloccare tramite le monete che ci saranno assegnate nel corso delle varie sessioni di gioco

Dal punto di vista tecnico il titolo si difende più che bene, con personaggi realizzati con stile cartoonesco e ben modellati ed anche i campi non sono da meno, con contorni ricchi di dettagli che servono a differenziarli l’uno dall’altro; il motore grafico risulta sempre fluido (60 frames granitici al secondo) e impreziosisce l’effetto scenico grazie ad alcuni effetti speciali legati ai colpi davvero molto riusciti. Più che discreto il sonoro, con simpatiche musiche di accompagnamento agli incontri che sono un mix di tracce inedite ed altre note.

Visto che stiamo parlando di Nintendo e del fatto che da tre anni non usciva un Mario Tennis, indubbiamente ci si aspettava di più da Ultra Smash sotto vari punti di vista, in primis a causa della totale assenza dil supporto al sensore di movimento dei Wiimote anche fosse stato soltanto per qualche minigame aggiuntivo. Detto questo però. come sempre con i programmatori di Camelot Software, il videogame diverte specialmente se giocato in compagnia di fronte alla TV preferibilmente in quattro come si faceva ai “bei vecchi tempi”. Non un capolavoro dunque ma comunque un passatempo piacevolissimo in compagnia anche in vista delle feste di fine anno.

VOTO: 7.5

 

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Crime of the Century: il trailer del documentario HBO sulla crisi degli oppioidi 11 Aprile 2021 - 13:00

Diretto da Alex Gibney, regista di Going Clear: Scientology e la prigione della fede, il documentario sarà distribuito in due parti su HBO Max

Voyagers: Lily-Rose Depp e Colin Farrell nella prima clip 11 Aprile 2021 - 12:00

Lionsgate ha diffuso la prima clip di Voyagers, il nuovo film di Neil Burger, regista di Divergent, Limitless e The Illusionist.

BAFTA 2021: da Ma Rainey’s Black Bottom a Mank, ecco i primi vincitori 11 Aprile 2021 - 11:22

Sono stati annunciati i primi otto vincitori dell’edizione 2021 dei BAFTA, i prestigiosi premi britannici, consegnati dalla British Academy of Film and Television Arts.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.