Condividi su

30 novembre 2015 • 08:33 • Scritto da Leotruman

Il Viaggio di Arlo vince il weekend, Hunger Games a quota 6.6 milioni

Il film d'animazione della Pixar Il Viaggio di Arlo conquista la prima posizione in classifica; Hunger Games: Il Canto della Rivolta - Parte 2 supera i 6.6 milioni di euro, mentre l'horror The Visit fa registrare la miglior media del weekend.
0

Il Viaggio di Arlo di Peter Sohn, il secondo film d’animazione targato Pixar del 2015 e arrivato dopo il grande successo di Inside Out (oltre 25 milioni di euro solo in Italia), vince quest’ultimo weekend cinematografico di novembre.

L’incasso per il film d’animazione, che esamina l’interessante quesito “E se i dinosauri non si fossero mai estinti?“, è stato di 1.96 milioni di euro nei quattro giorni (media 3400 euro), che diventano poco più di 2 milioni con la giornata del mercoledì. La quasi totalità degli introiti sono stati raccolti sabato e domenica, con un buon tasso di crescita. Il film non avrà la tenuta di Inside Out nelle prossime settimane, ma aspettiamoci un bel passaparola perché ha buone gambe e un lungo cammino davanti.

Scende al secondo posto Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 2il capitolo che segna la fine della saga cinematografica tratta dai romanzi di Suzanne Collins, e capace di conquistare lo scorso weekend la prima posizione con oltre 4 milioni di euro.

Si parla di altri 1.65 milioni di euro raccolti dal kolossal, per la prima volta uscito anche in alcuni schermi 3D, con una media di poco inferiore ai 3mila euro per copia. Questo significa che il film con protagonista Jennifer Lawrence ha già in cassa 6.62 milioni di euro, in calo di circa 500mila euro rispetto alla Parte 1.

Ricordiamo che Il Canto della Rivolta 2 negli USA è già vicinissimo ai 200 milioni di dollari (198 milioni raccolti in 10 giorni), mentre nel mondo il dato non ancora aggiornato parla di 440 milioni raccolti. Non saranno gli strepitosi dati del secondo capitolo, ma parliamo pur sempre di una saga riuscita a raggiungere numeri straordinari e che verrà ricordata a lungo.

hungergames-finalposter-copertina

La miglior media per copia della Top10 l’ha fatta però registrare per The Visit, il ritorno del regista candidato all’Oscar M. Night Shyamalan, che ha avuto buone recensione e un discreto riscontro al boxoffice americano (in particolare visto il costo irrisorio di 5 milioni di dollari). Si parla di 905mila euro nei quattro giorni, con la media di oltre 3600 euro, e con soli 250 schermi a disposizione. Nel mondo invece già 95 i milioni di dollari incassati fino ad oggi.

Segue in quarta posizione un’altra nuova proposta, Il sapore del successo, il film con protagonista Bradley Cooper e che vede nel cast anche il nostro Riccardo Scamarcio: 823mila euro e media di 3mila euro per copia non sono un risultato da buttare. Quinto posto e grande incasso totale per SPECTRE, la nuova avventura cinematografica dell’agente segreto con licenza di uccidere James Bond. Altri 602mila euro per 007, che raggiunge un totale di ben 11.8 milioni di euro: manca solamente 1 milione di euro per replicare l’enorme successo di Skyfall.

Vi ricordiamo che su ScreenWeek trovate Twitter Cinema Tags, l’infografica che in tempo reale vi mostra i film più citati su Twitter!

CLICCATE PER SCOPRIRLA INTERAMENTE.

Cliccate inoltre MI PIACE sulla nostra PAGINA FACEBOOK: troverete aggiornamenti costanti sugli incassi italiani e non solo!

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE PER VOTARE IL VIAGGIO DI ARLO O SCRIVERE IL VOSTRO COMMENTO

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *