L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Die Hard: un uomo acquista uno spazio sull’Hollywood Reporter per salvare la saga

Die Hard: un uomo acquista uno spazio sull’Hollywood Reporter per salvare la saga

Di Filippo Magnifico

Un nuovo capitolo della saga Die Hard è attualmente in fase di sviluppo. Dietro la macchina da presa ci sarà il regista di Die Hard – Vivere o morire Len Wiseman. L’uomo sbagliato, nel posto sbagliato, al momento sbagliato, interpretato da Bruce Willis è pronto per tornare sul grande schermo. Il film non sarà però un vero e proprio sequel ma… UN PREQUEL!

Die Hard Year One (titolo non definitivo) sarà ambientato per la maggior parte nel 1979 e racconterà la storia delle origini di John McClane. Un giovane attore interpreterà il giovane McClane prima di diventare il duro tormentato che tutti conosciamo, quando era un semplice poliziotto di New York. Bruce Willis interpreterà ovviamente il vecchio McClane, quindi sembra opportuno pensare che il film avrà una doppia storyline.

Bruce Willis si è già dimostrato favorevole all’idea, che è stata però accolta con molto scetticismo da parte dei fan. Il motivo è semplice: John McClane non è un supereroe, è una figura che si è evoluta (e non certo in modo positivo, se consideriamo la sua sfera provata) nel corso della saga, capitolo dopo capitolo. Prima di Trappola di Cristallo a movimentare la sua vita c’era solo una crisi coniugale, quindi metterlo in una situazione di pericolo prima degli eventi del Nakatomi potrebbe risultare una pessima idea.

die hard cover

Eric D. Wilkinson, produttore e sceneggiatore di film indie come Sparks e Mischief Night, è convinto di avere l’idea giusta per salvare la saga e ha deciso di acquistare uno spazio sull’Hollywood Reporter per proporla al mondo intero:

Amo Die Hard ma i sequel mi hano lasciato sempre più deluso. Sono convinto di parlare a nome di un certo numero di fan se dico che ai film manca una componente chiave presente nel primo film: un uomo ordinario costretto a fronteggiare una situazione straordinaria.
Nel trailer del primo Die Hard era stato definito un uomo difficile da uccidere ma arrivato al quinto film è praticamente diventato impossibile da uccidere.
Ora avete intenzione di sviluppare Die Hard: Year One come una storia di origini ambientata nel 1979. Comprendo il desiderio di riavviare il franchise ma a cosa serve raccontare una storia di origini quando è già stato fatto nel primo film? È un’idea che ha funzionato per Il Padrino Parte II (sì, sto paragonando Die Hard a Il Padrino), quindi tanto vale proseguire per quella strada ma solo a condizione di riavere indietro il vecchio John McClane.

La storia proposta da Eric D. Wilkinson incrocia passato e presente e si sviluppa attraverso due storie distinte che dovrebbero congiungersi nel finale:

A 60 anni John McClane si trova in carcere. Tutto è legato ad un vecchio caso che ha affrontato quando aveva solo 24 anni ed era un giovane poliziotto di New York. L’omicidio di un bambino. Ci sono sospetti sul colpevole, che misteriosamente scompare nel nulla.

34 anni dopo, il Detective John McClane si reca in Russia per aiutare il figlio, nel frattempo vengono scoperti i resti di Clarence Sutton, il sospettato numero uno per l’omicidio di quel bambino. Non solo, le prove incastrano John McClane, che viene accusato di omicidio e condannato a 30 anni di prigione.

John è stato chiaramente incastrato e sembra sapere chi ci sia tutto questo, dovrà fare il possibile per incastrare il vero colpevole, nel frattempo nel carcere di massima sicurezza in cui è stato rinchiuso scoppia una rivolta, legata, sembra, ad un possibile attentato terroristico. Ma nessuno attentato terroristico può reggere il confronto con l’uomo sbagliato, nel posto sbagliato al momento sbagliato!

Quindi in questa possibile pellicola John McClane dovrebbe risolvere un caso risalente al suo passato e contemporaneamente sventare un attacco terroristico, in un continuo intrecciarsi si passato e presente.

tramadie

Le origini del personaggio erano già state raccontate nel 2010 in un fumetto pubblicato da BOOM! Studios ma non è ancora chiaro se il film si ispirerà a quella storia. Come al solito vi terremo aggiornati su ogni sviluppo.

Vi invitiamo a seguire i nostri canali ScreenWeek TV e ScreenWeek NEWS per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema.

CLICCA SU “SEGUI” PER RIMANERE AGGIORNATO SUL NUOVO DIE HARD!

Fonte: Collider

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Paranormal – Trailer ufficiale per la serie horror, dal 6 novembre su Netflix 22 Ottobre 2020 - 14:45

È disponibile il trailer ufficiale di Paranormal, serie horror egiziana tratta dai libri di Ahmed Khaled Tawfik, in uscita il 6 novembre su Netflix.

Man in the Dark: fissata la data di uscita del sequel, agosto 2021 22 Ottobre 2020 - 13:45

Il sequel di Man in the Dark ha una data di uscita e arriverà nelle sale americane il 13 agosto 2021. Stephen Lang torna nel ruolo di Norman Nordstrom, il letale cieco visto nel primo film.

Quibi, il tramonto di una piattaforma nata nel momento sbagliato 22 Ottobre 2020 - 13:00

Quibi chiude dopo sei mesi: la piattaforma di Jeffrey Katzenberg e Meg Whitman, lanciata in pompa magna, non è riuscita a stravolgere il panorama dello streaming. Cosa è andato storto?

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).