L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Revenant – Alejandro Iñárritu difende il budget e la modalità di ripresa

The Revenant – Alejandro Iñárritu difende il budget e la modalità di ripresa

Di Marlen Vazzoler

Il regista Alejandro G. Inarritu sta ultimando la post-produzione di The Revenant, ma è riuscito a intagliarsi un po’ di tempo per un collegamento via satellite da Los Angeles con il pubblico della masterclass Produced By: NY, tenutasi sabato, organizzata dalla Producers Guild of America.

“Nessuno andrà a vedere un film perché le riprese sono state finite in tempo e senza superare il budget. La vostra missione, la vostra ambizione non dovrebbe mai essere compromessa. Non arrendetevi mai a questo”

ha spiegato. La conversazione è stata incentrata sopratutto sul dietro le quinte di questo difficilissimo film, e dei problemi incontrati durante la produzione.

“Adesso capisco come si è sentito Matt Damon durante le riprese di The Martian

ha scherzato il filmaker.

Iñárritu ha spiegato che aveva deciso di fare The Revenant, prima di iniziare a girare Birdman e di esser uscito a utilizzare alcune tecniche impiegate per la realizzazione di quest’ultimo nel film con DiCaprio.

“Non c’è stato un giorno di The Revenant che non sia stato difficile o una sfida. Questo è il progetto più ambizioso della mia vita, su molti livelli”.

Il budget iniziale, deciso inizialmente negli accordi stretti dagli avvocati, era di 60 milioni di dollari ma è quasi subito raddoppiato quando è passato a un altro line producer. Poi hanno dovuto fare i conti con il più caldo inverno di Calgary, in Alberta Canada e i venti Chinook che provocavano continui cambi del tempo nel corso della giornata.

“Sapevamo tutti quello che volevamo, sapevamo come ottenerlo, ma per ogni cosa di cui avevamo bisogno abbiamo trovato un ostacolo, e sapevamo che ne avevamo bisogno… Non sono state aggiunte scene, tutto era stato scritto, ma stavamo solamente cercando di portare a termine quello che ci eravamo prefissati”.

revenant poster

E parlando del bisogno di girare in modo sequenziale, ha aggiunto:

“The Revenant è iniziato alla fine dell’autunno e finisce in pieno inverno. Non avrei potuto farlo differentemente. Siamo stati esposti a delle circostanze incredibilmente difficili”.

Nonostante questo il regista non ha mai perso il supporto dei produttori, anche quando hanno realizzato che la fine della pellicola avrebbero dovuto girarla in Sud America. Il produttore Brad Weston (New Regency) ha spiegato:

“Ci siamo completamente fidati di Alejandro nel finire il film in Argentina. Lo sapete che grandi film sono fatti da grandi registi. Abbiamo atteso”.

La produttrice Mary Parent ha aggiunto:

“[Inarritu] non può letteralmente lasciare Los Angeles, ma è riuscito a finire la pellicola in minor tempo”.

Protagonista del film è Leonardo DiCaprio, a cui si affianca Tom Hardy. Ambientato nel 1820, The Revenant racconterà la storia di Hugh Glass, un fur trapper (cacciatore di pellicce) che, durante una spedizione di caccia, viene gravemente ferito da un orso. Per sopravvivere, paga due uomini affinché rimangano con lui, ma questi ultimi, sicuri della sua morte, decidono di derubarlo e di abbandonarlo. Solo e senza alcuna arma per difendersi, Glass percorre ben 300 chilometri in cerca di vendetta.

The Revenant che uscirà nelle sale americane in edizione limitata dal 25 dicembre 2015 e in Italia il 28 gennaio 2016.

Vi invitiamo a seguire i nostri canali ScreenWeek TV e ScreenWeek NEWS per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema.

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE E SUL PULSANTE “SEGUI” PER RIMANERE AGGIORNATI SU THE REVENANT

Fonti deadline, THR


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Bob Odenkirk in ospedale dopo un collasso sul set di Better Call Saul 28 Luglio 2021 - 8:34

Bob Odenkirk è collassato sul set di Better Call Saul durante le riprese della sesta stagione, ed è stato immediatamente portato in ospedale.

Only Murders in the Building: nuovo trailer per la serie Star con Steven Martin e Martin Short 27 Luglio 2021 - 20:30

Insieme a Selena Gomez, interpreteranno tre podcaster che decidono di risolvere un delitto. dal 31 agosto su Disney+ Star

Nuove aggiunte al film autobiografico di Spielberg, tra cui Judd Hirsch 27 Luglio 2021 - 19:30

Il cast di The Fabelmans si arricchisce di quattro nuovi interpreti veterani

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.