L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Monopoly – In arrivo un nuovo film incentrato sulle origini del gioco

Monopoly – In arrivo un nuovo film incentrato sulle origini del gioco

Di Filippo Magnifico

È da un bel po’ di tempo che si parla di un film su Monopoly, il gioco da tavola famoso in tutto il mondo. Il progetto non ha ancora avuto un via ufficiale, nel frattempo ecco che arriva una nuova pellicola che potrebbe fargli concorrenza.

Proprio così, un nuovo film su Monopoly, questa volta incentrato sulle origini del gioco. Stando a quanto riportato da Variety, Peter Saraf, il produttore di Little Miss Sunshine, ha unito le forze con Marc Turtletaub della Big Beach Films per produrre la pellicola che sarà ispirata a “The Monopolists: Obsession, Fury and the Scandal Behind the World’s Favorite Board Game”. Un titolo particolarmente impegnativo, per un libro che parla di tutti i retroscena che hanno portato alla creazione del gioco.

Tutti pensano che sia stato creato da un disoccupato della Pennsylvania, che ha venduto al sua idea ai Parker Brothers durante la grande depressione del 1935 diventando ricchissimo, ma non è esattamente vero. Sembra, infatti, che il gioco sia stato creato nei primi anni del ‘900 da un’attrice del Maryland di nome Lizzie Magie. Nello specifico si trattava di una specie di proto-Monopoli per insegnare il Georgismo, una filosofia economica ispirata a Henry George.

Il gioco, conosciuto come Landlord’s Game, era molto simile a quello che tutti conosciamo, con una differenza fondamentale: ai giocatori potevano collaborare tra di loro e potevano decidere di versare l’affitto non al singolo proprietario ma in un “piatto” comune. Un gioco, quindi, che andava contro il monopolio e che nel corso degli anni ha cambiatole sue regole e, di conseguenza, il suo nome.

Howard A. Rodman si occuperà della sceneggiatura, adattando per il grande schermo quella che è stata definita “un’affascinante storia di avidità aziendale che fa luce sulla natura spietata del business americano nel corso dell’ultimo secolo”.

monopoly

Vi invitiamo a seguire i nostri canali ScreenWeek TV e ScreenWeek NEWS per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Box Office Giappone: One Piece Film Red è ufficialmente il film di maggior successo del franchise 19 Agosto 2022 - 0:07

Dopo 13 giorni One Piece Film Red ha superato ¥8 miliardi al Box Office Giapponese, ha venduto 5,7 milioni di biglietti, superando così i 5.67 milioni di One Piece Film Z (2012).

Finalmente l’alba: anche Joe Keery di Stranger Things nel film di Costanzo 18 Agosto 2022 - 21:30

Keery affiancherà Willem Dafoe e Lily James nel film di Saverio Costanzo, le cui riprese si svolgeranno in Italia

American Gigolo: nuovo trailer per la serie con Jon Bernthal 18 Agosto 2022 - 20:45

La serie, ispirata al film di Paul Schrader con Richard Gere, debutterà in USA il 9 settembre, e ora ne possiamo vedere il secondo trailer

She-Hulk e una quarta parete infranta da oltre trent’anni 18 Agosto 2022 - 11:20

Come She-Hulk, un'eroina a fumetti nata per paura, è stata trasformata in uno dei personaggi Marvel più ironici di sempre.

Better Call Saul, il finale: “meglio non chiamarlo Saul” [SPOILER] 16 Agosto 2022 - 15:23

La fine di un viaggio sorprendente, un finale da storia della TV: le nostre considerazioni sull'ultimissimo episodio di Better Call Saul.

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?