L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Fuck you, prof! La recensione della commedia che ha sbancato il box office tedesco

Fuck you, prof! La recensione della commedia che ha sbancato il box office tedesco

Di Filippo Magnifico

Elyas M’Barek – La star di Kebab for Breakfast diventa professore… e sex symbol!

In attesa di Fuck you, prof! Ecco cinque professori particolarmente Bastardi!

Ricordate Bad Teacher – Una cattiva maestra, la commedia del 2011 diretta da Jake Kasdan e con protagonista Cameron Diaz? Nel film l’attrice interpretava il ruolo di una professoressa decisamente sopra le righe e lontana dal politically correct. Provate ora ad immaginare la sua controparte maschile e già che ci siete immaginatela con le fattezze di Elyas M’Barek, attore tedesco, vero e proprio sex symbol in patria e famoso anche da noi per la serie televisiva Kebab for Breakfast.

Ora che abbiamo definito il protagonista proviamo ad immergerlo in un contesto molto simile a quello di Pensieri pericolosi. Lo ricordate? Era il film che aveva lanciato il tormentone ?Gangsta’s Paradise? del rapper Coolio e che vedeva la professoressa Michelle Pfeiffer alle prese con una classe particolarmente indisciplinata, composta da studenti che in molti considererebbero una causa persa.

tumblr_static_8n9qaog0jrsw8gs4w44ggg4k4

Ora abbiamo un protagonista e un contesto, quello che manca è lo spirito ma, niente paura, abbiamo anche quello e richiama la commedia più scorretta, perennemente sull’orlo del volgare ma talmente abile da non precipitare mai nel baratro. È questa la formula vincente di Fuck You, Prof! la pellicola che ha sbancato il botteghino tedesco con ben 60 milioni di euro di incassi e che, finalmente, arriva anche nelle nostre sale (ora che in patria è già uscito il secondo capitolo).

Dietro la macchina da presa Bora Dagtekin, lo stesso di Kebab for Breakfast, che ha preso il suo grande amico Elyas M’Barek e l’ha reso protagonista di una storia che sembra voler sbandierare al mondo intero quanto anche il popolo tedesco, a differenza di ogni pregiudizio, sappia bene cos’è il senso dell’umorismo.

Il segreto è semplicemente uno: non avere freni, lasciare ampio spazio all’irriverenza dipingere un mondo dove non esistono ruoli precisi, dove un poco di buono può diventare un professore di successo, un preside può improvvisarsi manager (una cosa che inevitabilmente fa pensare alla riforma scolastica voluta dal Governo Renzi) e tutti possono uscirne vincitori se veramente sono disposti a cambiare. Il tutto, ovviamente, condito da una storia d’amore e da un viaggio interiore che, proprio come un percorso di formazione scolastico, aiuta il protagonista e i suoi alunni a trovare una giusta collocazione nella società.

Guardando Fuck You, Prof! risulta facile comprendere il perché di tanto successo. Il suo non avere mezze misure è sul serio in grado di accontentare ogni tipo di pubblico, a partire da chi cerca una storia d’amore (perché la componente romantica è presente e anche parecchio) fino ad arrivare a chi è in cerca di risate e vuole passare una sacrosanta ora e mezza di svago.

Il merito va ovviamente al protagonista Elyas M’Barek, perfettamente calato nella parte e dotato di una faccia da schiaffi tale da fartelo adorare anche quando compie le peggiori azioni.

20ff112003.jpg  1304×867

Qualcuno ha deciso di costruire una palestra scolastica proprio nel punto in cui Charlie (Jana Pallaske) aveva nascosto i soldi rubati dell’amico Zeki Müller (Elyas M’Barek, Kebab for Breakfast), appena uscito dal carcere. L’ex-galeotto non ha altra scelta se non quella di fingersi un insegnante presso la “Scuola Superiore Goethe”. Di giorno lavora come supplente e di notte scava di nascosto alla ricerca del suo bottino. I suoi drastici e stravaganti metodi per rimettere in riga gli irrequieti studenti della 10B – che alla fine si riveleranno vincenti – si scontrano con quelli docili ed ortodossi della collega Lisi Schnabelstedt (Karoline Herfurth), creando divertenti siparietti fra i due che finiranno con l’innamorarsi l’uno dell’altro. Ma quando la brava e timida Lisi scoprirà la verità sul passato di Zeki…

Vi invitiamo a seguire i nostri canali ScreenWeek TV e ScreenWeek NEWS per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema.

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Against The Ice: Nikolaj Coster-Waldau scrive e interpreta il film Netflix 19 Gennaio 2021 - 10:30

Prodotto da Baltasar Kormákur, il film racconterà la storia del capitano Ejnar Mikkelsen e del suo viaggio in Groenlandia nel 1909

Luca: la vita in un piccolo borgo italiano racchiusa in un’immagine del film Pixar 19 Gennaio 2021 - 10:05

Ecco una nuova immagine di Luca, il prossimo film Pixar diretto dall’italiano Enrico Casarosa.

WandaVision – Un nuovo spot e due poster vintage 19 Gennaio 2021 - 9:45

Due nuovi poster di WandaVision rievocano le pubblicità di vecchi televisori, mentre uno spot include gli elogi della critica.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.