L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Alien 5 di Neill Blomkamp è stato sospeso

Alien 5 di Neill Blomkamp è stato sospeso

Di Lorenzo Pedrazzi

Qualche nube si addensa sul futuro del misterioso Alien di Neill Blomkamp. L’ultimo aggiornamento del regista coincide con la foto del fucile a impulsi che abbiamo visto due settimane fa, ma ora sembra che la 20th Century Fox voglia concentrarsi su Alien: Paradise Lost di Ridley Scott (ovvero il sequel di Prometheus), al punto da sospendere il film di Blomkamp.

Il regista lo ha dichiarato su twitter attraverso un profilo non verificato, ma è lo stesso account che annunciò il progetto lo scorso febbraio, quindi dovrebbe essere ufficiale:

Alien è sospeso / in attesa di Prometheus 2. Quindi devo mettermi a lavorare su altre cose, per quanto ami gli xeno e il tenente Ripley.

In realtà, era già noto che Alien 5 avrebbe dovuto aspettare la conclusione dei lavori su Alien: Paradise Lost prima di entrare in produzione, come vi abbiamo riportato lo scorso agosto, e l’impressione è proprio che Blomkamp debba pazientare fino al 2017 prima di poter cominciare le riprese. Il tweet non parla di sospensione “indefinita”, ma dice chiaramente che il film è “in attesa” (pending) di Paradise Lost, quindi l’impressione è che non sia stato ancora cancellato. Vi terremo aggiornati.

alien5-ripley-hicks

La trama di questo Alien è tuttora ignota, ma ne abbiamo visto una spettacolare galleria di concept art che promette molto bene. Il progetto era partito su iniziativa dello stesso Blomkamp, poi però la 20th Century Fox ha deciso di finanziare il film per davvero, anche grazie al supporto di Sigourney Weaver. È disponibile una featurette in cui l’attrice e il regista parlano di questo nuovo capitolo, definito come un “fratello genetico” di Aliens.

Oltre a Ellen Ripley (Sigourney Weaver), nel film tornerà anche Dwayne Hicks (Michael Biehn), la cui “resurrezione” è oggetto di dibattito tra i fan. Blomkamp ha dichiarato che il suo Alien non intende ignorare completamente Alien 3 e Alien: La clonazione, ma sappiamo bene che il regista non apprezza la direzione presa dalla saga dopo il secondo capitolo, quindi cercherà di riportarla sugli stessi binari del film di James Cameron.

Vi ricordiamo che su Youtube potrete trovare le nostre NEWS IN 60 SECONDI, e vi invitiamo a seguire i nostri canali ScreenWeek TV e ScreenWeek NEWS per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema.

Fonte: SlashFilm

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE E SUL PULSANTE “SEGUI” PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI DI ALIEN 5!

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Five Eyes: anche Hugh Grant nel cast del nuovo film di Guy Ritchie? 23 Gennaio 2021 - 12:00

Continua a crescere il cast di Five Eyes, il thriller di spionaggio diretto da Guy Ritchie. Le ultime news parlano di Hugh Grant, che tornerebbe quindi a collaborare con il regista dopo il recente The Gentlemen.

Nuova clip dalla serie animata Invincible, dal 26 marzo su Amazon 23 Gennaio 2021 - 11:00

Dall'autore di The Walking Dead, una nuova serie animata con un cast di voci all-star

Gregory Sierra è morto, addio alla star di Sanford and Son 23 Gennaio 2021 - 10:04

Gregory Sierra è morto. Aveva 83 anni e nel corso della sua carriera era comparso in moltissime produzioni, tra queste la serie Sanford and Son.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.