L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Danish Girl – La recensione del film con Eddie Redmayne #Venezia72

The Danish Girl – La recensione del film con Eddie Redmayne #Venezia72

Di Lorenzo Pedrazzi

Raccontare la storia di Einar Wegener significa risalire alle origini di una rivoluzione che ha sfidato non soltanto la morale, ma anche la concezione stessa del corpo come un tempio immutabile, o una prigione da cui non c’è uscita. Tom Hooper, d’altra parte, possiede il mestiere e la sensibilità per confezionare un biopic di gran classe, e The Danish Girl conferma le aspettative: un film di grande cura formale, delicato e sempre al servizio dei suoi attori.

thedanishgirl-copertina

Il tema dell’immagine si riverbera lungo tutto l’arco della narrazione, ed è un gioco di specchi tra il soggetto guardante (l’uomo) e l’oggetto guardato (la donna), fino all’inevitabile ribaltamento di prospettiva: Einar deve abituarsi a diventare l’oggetto dell’attenzione maschile, diretta conseguenza della sua metamorfosi fisica e comportamentale. Eddie Redmayne, pur essendo a tratti un po’ sopra le righe, è bravo a interpretare un personaggio che in principio si comporta proprio come un attore, e deve adottare strategie mimetiche per acquisire la gestualità, la postura e le espressioni facciali di una donna, dando voce alla sua vera natura. Al contempo, però, Alicia Vikander gli tiene testa con grande eleganza, e lascia trasparire il conflitto interiore di una donna che “perde” gradualmente suo marito, sforzandosi di comprendere le sue esigenze; in tal senso è forse inevitabile empatizzare con lei, vittima e anche iniziatrice involontaria di questo cambiamento. Il processo, in effetti, s’innesca quando Gerda chiede a Einar di posare in abiti femminili, suggerendogli poi di assumere l’identità di Lili per gioco, e infine ritraendolo con il suo nuovo aspetto. Il dipinto è un altro specchio che denuda il vero volto dell’uomo, poiché l’arte riflette significati nascosti, squarcia il velo e mostra la realtà intima delle cose. Non c’è forse più verità emotiva nei quadri di Einar, filtrati attraverso la sua memoria, che nei paesaggi danesi a cui si è ispirato? Questo cortocircuito tra arte e vita imprime un andamento circolare a The Danish Girl, che si apre e si chiude sulle medesime suggestioni, riportando Einar/Lili dove tutto è cominciato.

the-danish-girl

Hooper fa emergere la vera identità del protagonista in modo progressivo, concentrandosi sui dettagli che prefigurano la sua evoluzione. Non c’è dubbio che talvolta le sue soluzioni siano molto convenzionali (le musiche collocate al punto giusto, il simbolismo elementare della sciarpa), ma la sceneggiatura ha il pregio di rispettare il punto di vista di entrambi i protagonisti, senza privilegiare lo sguardo di Einar o quello di Gerda. Gli splendidi costumi di Paco Delgado, inoltre, contribuiscono a stabilire il clima degli anni Venti, immergendo gli attori in una Belle Époque dove la comunità degli artisti cominciava a sperimentare uno stile di vita più libero e provocatorio. Einar è ritratto come un vero precursore, e Hooper gli rende omaggio con un’elegia amara e melodrammatica, impreziosita dalla qualità delle interpretazioni e dei valori produttivi.

alicia-vikander-the-danish-girl

Presentato in concorso alla 72ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, è The Danish Girl, The Danish Girl uscirà nelle sale italiane il 4 febbraio. Troverete maggiori informazioni sulla pagina facebook ufficiale.

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE E SUL PULSANTE “SEGUI” PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI DI THE DANISH GIRL!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

House of Spoils: Ariana DeBose protagonista dell’horror Blumhouse/Prime Video 19 Agosto 2022 - 18:45

La star di West Side Story interpreterà una chef alle prese con il fantasma dell'ex proprietario del suo agriturismo

Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit: Embracer ottiene i diritti cinematografici e videoludici 19 Agosto 2022 - 18:12

Embracer è interessata in film basati su personaggi iconici, come Gandalf, Aragorn, Gollum, Galadriel, Eowyn e altri personaggi delle opere letterarie di J.R.R. Tolkien

Il Signore degli Anelli: ascolta la colonna sonora della serie Amazon 19 Agosto 2022 - 18:00

Ascolta tutta la colonna sonora de Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere, la serie ispirata in arrivo su Prime Video il 2 settembre del 2022.

The Sandman: di cosa parla e perché è interessante l’episodio bonus (no spoiler) 19 Agosto 2022 - 15:45

Sogni di gatti e scrittori in cerca d'ispirazione nell'undicesimo episodio di The Sandman, arrivato oggi a sorpresa su Netflix.

House of the Dragon, la recensione: benvenuti al Dallas di Westeros 19 Agosto 2022 - 9:01

Le nostre impressioni (senza spoiler) sui primi sei episodi di House of the Dragon, il prequel di Game of Thrones.

She-Hulk e una quarta parete infranta da oltre trent’anni 18 Agosto 2022 - 11:20

Come She-Hulk, un'eroina a fumetti nata per paura, è stata trasformata in uno dei personaggi Marvel più ironici di sempre.