L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Man Down – La recensione del film di Dito Montiel #Venezia72

Man Down – La recensione del film di Dito Montiel #Venezia72

Di Lorenzo Pedrazzi

Il regista americano Dito Montiel (Guida per riconoscere i tuoi santi, Fighting) partecipa alla sezione Orizzonti con Man Down, film insolito e spiazzante che nasconde la sua vera natura fino all’ultimo atto, ribaltando completamente la prospettiva sulla storia.

Ci troviamo in un contesto post-apocalittico dove le città sono state devastate da una misteriosa guerra, e Gabriel Drummer (Shia LaBeouf) vaga per queste lande desolate alla ricerca di sua moglie Natalie (Kate Mara) e di suo figlio Jonathan (Charlie Shotwell), con la sola compagnia del suo vecchio amico Devin (Jai Courtney), che ha servito insieme a lui nel corpo dei Marine. Un flashback, però, ci rivela il passato di Gabriel, che fu interrogato a lungo dal Capitano Peyton (Gary Oldman) per fare luce su un “incidente” occorso durante una missione in Afghanistan, mettendo a nudo tutta la verità sul conto del soldato.

Com’è già accaduto in altre pellicole (basti pensare a Franklyn di Gerald McMorrow), la fantascienza è solo un pretesto per mascherare la realtà, un velo di Maya che nasconde un intreccio di orrore, dolore, panico e frustrazione. Man Down è costruito attraverso una sovrapposizone di flashback che procedono a ritroso, abbastanza goffi nella loro mancanza di ordine e struttura, dove la verbosità delle scene dialogate prevale nettamente sull’azione. Il film di Montiel, in effetti, non è ciò che sembra, e la CGI posticcia degli scenari post-apocalittici denuncia (involontariamente?) la natura fittizia di quella rappresentazione, come uno spettacolo di burattini in cui si vedono i fili. Per almeno tre quarti della sua durata, Man Down suscita un rifiuto quasi viscerale, dovuto alle lacune narrative della storia, che sembra non avere alcun “senso”.

Il percorso di Gabriel trova una giustificazione solo nell’ultimo atto, grazie un colpo di scena finale abbastanza imprevisto (seppure non nuovissimo) che salva parzialmente il film. Tralasciando i dettagli, Montiel confeziona una parabola sul disturbo da stress post-traumatico dei reduci di guerra, spesso lasciati soli dopo il ritorno in patria; la fantascienza, in tal senso, ha una funzione allegorica, non letterale, e l’epilogo riesce a pizzicare le corde della commozione anche in virtù di alcuni espedienti un po’ ricattatori (il montaggio reitera alcune scene “chiave” al punto giusto, stabilendo una connessione emotiva tra passato e presente).

Peccato che, per il resto, la costruzione di Man Down sia eccessivamente fragile, e che la storia si affidi troppo al suddetto colpo di scena per acquisire una sua coerenza interna. Le incertezze di natura tecnica, inoltre, non sono certo d’aiuto: la fotografia è scialba, e l’atmosfera che ne consegue è sin troppo anonima per catturare un minimo d’interesse.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Falcon and the Winter Soldier: Wyatt Russell ha confermato il ritorno di Chris Evans? 14 Aprile 2021 - 20:45

Sappiamo che il quinto episodio di The Falcon and the Winter Soldier sarà particolarmente intenso e sappiamo anche che ci sarà una special guest. Si tratta di Chris Evans?

Explore Madripoor: Guida a tutte le easter egg del sito ARG su The Falcon and the Winter Soldier 14 Aprile 2021 - 20:00

Il sito Explore Madripoor, apparso nel web dopo gli ultimi episodi di The Falcon and the Winter Soldier, nasconde moltissime easter egg sullo show: ecco una guida per non perdere nessun contenuto!

Top Gun: Maverick, Tom Cruise avrebbe spinto per il rinvio del film 14 Aprile 2021 - 19:44

La star vorrebbe organizzare un tour promozionale prima dell'uscita, cosa che adesso sarebbe stata impossibile

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.