L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Heart of a Dog – La recensione del film di Laurie Anderson #Venezia72

Heart of a Dog – La recensione del film di Laurie Anderson #Venezia72

Di Lorenzo Pedrazzi

“Ogni storia d’amore è una storia di fantasmi” dice una celebre frase di David Foster Wallace, e Laurie Anderson insegue gli spettri del suo cuore in un film meraviglioso e dolente, secondo lungometraggio della musicista americana dopo il film-concerto Home of the Brave (1986).

La scomparsa del marito Lou Reed ha indubbiamento esercitato un’influenza decisiva su Heart of a Dog, come se il cinema fosse l’unica forma d’arte in grado di dare corpo alle pulsioni che si agitavano nel suo petto, stimolandola nella realizzazione di un saggio visivo che si nutre di autobiografismo, ma lo trascende per diventare universale. Laurie Anderson adotta una narrazione liquida, ricca di suggestioni e meditazioni, dove la cagnolina Lolabelle assume una centralità simbolica: è il ricordo delle sue imprese ad accendere il pensiero della regista, che imbastisce un’opera sfuggente, fatta di materiali compositi (animazione, filmini privati, artifizi grafici, sovrapposizioni…) immersi nel flusso di coscienza del suo mondo interiore.

19450-Heart_of_a_Dog_2

Ben presto, nella storia di Lolabelle si sviluppa una riflessione sulla morte, poiché Heart of a Dog cela un valore catartico: Anderson parte dalle sue memorie più intime, le culla con la dolcezza della sua voce, e infine approda all’elaborazione del lutto attraverso l’esplorazione poetica del “bardo”, il periodo di 49 giorni che – secondo la filosofia buddista – prepara la coscienza a entrare in una nuova forma di vita. È davvero uno stream of consciousness quello che si dipana davanti ai nostri occhi, affastellato di teorie sul linguaggio, sull’origine dei sogni e sui tranelli del racconto, intrecciate a ricordi autobiografici (la madre, i fratelli, il periodo trascorso in ospedale dopo un incidente in piscina) e fantasie infantili. È tutto concatenato, ogni singolo elemento fa parte di un orizzonte mutevole che la regista dipinge con tratto delicatissimo, spesso guidato dalle stesse leggi che governano i sogni: i contorni sfumano, le atmosfere si fanno lisergiche, il discorso procede per associazioni.

Laurie Anderson si chiede se questo nostro delirio emotivo sia “un pellegrinaggio”, ma se così fosse, quale sarebbe la destinazione? Il film non offre risposte, ma soltanto alcune possibili interpretazioni dell’enigma, riecheggiando dentro tutti noi come un richiamo ancestrale. Gli spettri, ormai, sono troppo lontani, e di certo non possono tornare indietro: Heart of a Dog sarà pure una storia di fantasmi, ma è anche un’immensa, allucinata, toccante storia d’amore.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Festival di Cannes 2021: svelata la giuria del concorso 24 Giugno 2021 - 10:50

Il Festival di Cannes ha annunciato tutti i membri della giuria del Concorso della 74ma edizione, che si svolgerà dal 6 al 17 luglio.

The Toxic Avenger – Jonny Coyne e Sarah Niles entrano nel cast 24 Giugno 2021 - 10:45

Jonny Coyne e Sarah Niles sono entrati nel cast di The Toxic Avenger, reboot del celebre cult targato Troma, con Peter Dinklage come protagonista.

The Boys 3 – Trovati gli attori per Supersonic, Gunpowder e Blue Hawk 24 Giugno 2021 - 9:45

Miles Gaston Villaneuva, Sean Patrick Flanery e Nick Wechsler saranno Supersonic, Gunpowder e Blue Hawk nella terza stagione di The Boys.

Ewoks, (maledetti) Ewoks ovunque 22 Giugno 2021 - 9:56

La storia degli Ewoks di Star Wars, quei maledetti orsacchiotti tanto amati da George Lucas, che sono sbarcati in massa - con film e serie animata - su Disney+.

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)