L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

6 agosto 1945: la bomba atomica veniva sganciata a Hiroshima

Di Redazione SW

IMG_5010_opt

ScreeWeek dal Giappone 

In un giorno in cui si ricorda la tragedia della prima bomba atomica lanciata su popolazioni civili, a Hiroshima, esattamente la mattina di settanta anni fa, ed in un clima di revanescismo e di rimilitarizzazione creato dall’attuale governo giapponese, con la complicità di parte della popolazione e della sua apatia politica, anche il cinema cerca di reagire e di non rendere vana questo senso della memoria. Se nell’arcipelago ogni estate i ricordi della Guerra del Pacifico (Seconda Guerra Mondiale) necessariamente si perpetuano, anche considerando il fatto che agosto è il periodo in cui si riveriscono e ricordano le persone scomparse, questo 2015 è senza ombra di dubbio un’annata speciale. I settantanni della fine del conflitto bellico e le due bombe sganciate su Hiroshima prima e Nagasaki poi sono quindi temi e ricorrenze a cui il cinema e le sale dell’arcipelago stanno dedicando molto spazio.

Attualmente nelle sale si trova Fires on the Plain, l’ultimo lavoro di Tsukamoto Shin’ya presentato l’anno scorso a Venezia, un film, tratto dall’omonimo romanzo di Ooka Shohei, che con tono allucinatorio e horror prova a portare sul grande schermo il delirio e gli orrori delle truppe giapponesi nelle Filippine. Senza contare tutti i documentari, vecchi e nuovi, che riflettono sulle responsabilità e atrocità giapponesi durante il conflitto o sui kamikaze, importante e l’uscita in alcune sale selezionate di un film del 1954, Hiroshima, una fiction che all’epoca fu proiettata pochissimo vuoi perchè la ferita era ancora fresca, vuoi soprattutto perchè il Giappone era ancora sotto l’egida americana e quindi non “aprezzava” lavori che mettessero in luce l’inutilità e l’assoluto orrore delle due atomiche.

Il fine settimana sarà poi la volta di Japan Longest Day il rifacimento diretto da Harada Masato dell’omonimo lungometraggio del 1967 diretto da Okamoto Kihachi, entrambi i film si concentrano sugli ultimi tragici giorni del conflitto specialmente fra il 14 e 15 agosto 1945 quando l’imperatore Hirohito decise di arrendersi agli alleati e annunciò alla radio l’accettazione dei termini della dichiarazione di Potsdam e quindi di fatto la scomfitta del Giappone. Momento fondamentale e quasi punto di svolta antropologico per la nazione e i suoi abitanti, in quanto si liberarono d’un colpo, chi con orrore chi con celata soddisfazione del giogo imperiale, mai prima la voce dell’imperatore fu diffusa ed udita dalla popolazione che di fatto riconobbe la vulnerabilità ed infine la terribile normalità umana del simbolo per cui avevano combattuto e donato le loro vite invano. 

Vi invitiamo a seguire i nostri canali ScreenWeek TV e ScreenWeek NEWS per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Underground Railroad: il teaser trailer della serie Amazon di Barry Jenkins 19 Ottobre 2020 - 21:30

Tratta dal romanzo di Colson Whitehead, sarà prodotta da Brad Pitt

Hocus Pocus: il cast originale si riunisce per beneficenza, ecco la foto 19 Ottobre 2020 - 20:45

Bette Midler, Sarah Jessica Parker e Kathy Najimy torneranno insieme per un evento virtuale in favore del New York Restoration Project

One-Punch Man – Sony interessata a Henry Golding per il ruolo di Saitama [RUMOR] 19 Ottobre 2020 - 20:40

La Sony Pictures è interessata a Henry Golding per il ruolo di Saitama nel live action basato su One-Punch Man? Secondo un nuovo rumor lo studio vorrebbe Chloé Zhao alla regia

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).