Warning: getimagesize(http://tweens.screenweek.it/files/2015/05/Taylor-Swift-uk.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Taylor Swift non sarà su Apple Music: ecco perché!

Taylor Swift non sarà su Apple Music: ecco perché!

Di

Taylor Swift non lascerà Apple Music avere in streaming il suo disco “1989” ed ha spiegato il motivo su Tumblr.

Taylor Swift uk

Ci dispiace Apple, ma non potrai aver la musica di Taylor Swift… gratis! La cantante ha spiegato su Tumblr il perché ha deciso di non dare la sua musica in streaming a Apple Music.

Il nuovo servizio, presentato pochi giorni fa dalla Apple, sta offrendo un periodo gratis di prova agli utenti per tre mesi e la cantante americana ha spiegato che, durante questo periodo gli artisti, i musicisti e i compositori dei brani non saranno pagati.


Apple Music

“Voglio scrivere questo per spiegare perché non metterò il mio album “1989” suo nuovo servizio di streaming Apple Music. Penso di dover dare una spiegazione perché la Apple è sempre stata e continuerà ad essere un dei migliori partner vendere la mia musica e creare modi per entrare in contatto con i miei fan” ha scritto Taylor sulla sua pagina, “Rispetto l’azienda e le loro menti creative, che hanno creato un’eredità basata sull’innovazione e superare i giusti limiti. Penso sappiate che Apple Music offrirà tre mesi gratis e tutti potranno iscriversi. Non so quanti di voi sanno che Apple Music non pagherà gli scrittori, i produttori e gli artisti per tre mesi. Penso che questo sia sconvolgente, deludente e completante contrario alla storia progressista e generosa di questa compagnia”.

Taylor Swift continua spiegando che lei, essendo al suo quinto album, può permettersi di pagare se stessa, la sua band, il management e la crew suonando nei concerti dal vivo, ma quello che la preoccupa è come faranno i giovani artisti, produttori e scrittori che sperano di farsi conoscere, ma non possono permettersi di non essere pagati per tre mesi.

Taylor Swift BBMAs

 

“Noi non chiediamo di avere iPhones gratis. Per favore non chiedeteci di darvi la nostra musica senza essere pagati” ha concluso.

Ovviamente ci dispiace che la gente non potrà ascoltare in streaming le canzoni di Taylor Swift su Apple Music, ma pensiamo che la sua causa sia giusta!

Cosa ne pensate della scelta di Taylor Swift e di quella di Apple Music?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Tom Holland lascia i social: “Perdo la testa quando leggo di me online” 18 Agosto 2022 - 15:00

La star della saga di Spider-Man ha deciso di "fare un passo indietro" dai social, per concentrarsi sulla sua salute mentale

Jonah Hill annuncia una pausa dai riflettori: “Soffro di attacchi di panico, non promuoverò più i miei film” 18 Agosto 2022 - 14:00

L'attore ha girato in gran segreto un documentario, che affronta il tema della salute mentale soffermandosi sul suo viaggio personale.

This England: la serie su Boris Johnson con Kenneth Branagh dal 21 settembre su Sky 18 Agosto 2022 - 13:15

Diretta da Michael Winterbottom, la serie racconterà come il governo di Boris Johnson abbia affrontato il Covid

She-Hulk e una quarta parete infranta da oltre trent’anni 18 Agosto 2022 - 11:20

Come She-Hulk, un'eroina a fumetti nata per paura, è stata trasformata in uno dei personaggi Marvel più ironici di sempre.

Better Call Saul, il finale: “meglio non chiamarlo Saul” [SPOILER] 16 Agosto 2022 - 15:23

La fine di un viaggio sorprendente, un finale da storia della TV: le nostre considerazioni sull'ultimissimo episodio di Better Call Saul.

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?