Warning: getimagesize(https://n7m3z4b2.stackpathcdn.com/wp-content/uploads/2015/06/motogp-435810.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
MotoGP 15: La Recensione del Videogame

MotoGP 15: La Recensione del Videogame

Di Fabrizio Tropeano

motogp-435810

Il mondo dei videogiochi rappresenta spesso la voglia di rivalsa o di empatia rispetto agli eventi della vita reale e così, per tutti quelli che sono nostalgici degli anni in cui Valentino Rossi regnava incontrastato nel mondo dei bolidi a due ruote, titoli come MotoGp 15, realizzato dal team tutto italiano di Milestone, possono fare la differenza, permettendoci di reiterare le gesta dei propri beniamini come (e, se possibile meglio) che nella realtà, magari vincendo nuovamente assieme a lui Mondiale che al momento lo vede in testa.

Il menù iniziale è piuttosto ricco di modalità e potremo così scegliere tra gare rapide, partecipare ad un gran premio, vivere un intero campionato o passare ore ed ore nella ricchissima e sempre presente modalità carriera senza dimenticare le novità che vi andremo a presentare di seguito.

La creazione del nostro pilota è tutto sommato semplice ed immediata, permettendoci di scegliere nome, numero, colore della tuta. Questa nuova edizione consente di creare ex novo anche il proprio team privato con oltre 100 parti acquistabili tra cui anche la scelta dello sponsor.

La riveduta modalità carriera consente, una volta creato il proprio pilota, di iniziare il percorso per arrivare all’apice delle due ruote mondiali. Inizialmente gareggeremo attraverso le Wild Card e successivamente potrete contrattare il vostro futuro scegliendo tra uno dei team ufficiali, che fanno parte del campionato 2015, oppure tra gli sponsor per gareggiare con il proprio già citato Team Privato che affiancherà quelli già presenti. Le contrattazione dipenderanno dalle nostre performance di gara creando così una stretta relazione tra il vostro stile e l’obiettivo che volete raggiungere in-game.

Da notare che sin dall’inizio, ogni volta che apriremo una nuova finestra per la prima volta, una voce ci spiegherà nel dettaglio il funzionamento delle varie aree del nostro ufficio e dei tanti menù. Altra cosa da sottolineare è come siano licenziati tutti i marchi, livree e piloti della Moto 3, Moto 2 e Moto GP. MotoGP 15 contiene anche i circuiti e i piloti della stagione 2014, con tutti i costruttori ufficiali, le classi di gara, 18 circuiti ed i real events accaduto nello scorso campionato e che potremo rivivere virtualmente. Da segnalare anche l’introduzione delle Moto a 2 tempi che hanno fatto letteralmente la storia della MotoGP.

Presente anche una nuova modalità di gioco, Beat the Time, in cui vi verrà assegnata una specifica moto sulla quale un pilota scelto tra tutte le classi in gioco avrà realizzato un record sul quel circuito.

motogp-435806

Il titolo dal punto di vista della struttura di gioco è curatissimo, tanto che prima di ogni gara potremo agire su una quantità enorme di parametri: manubrio, TCS, sospensioni, gomme e tanto altro saranno assolutamente personalizzabili in base alle proprie esigenze.

Passando invece al modello di guida, è anch’esso personalizzabile, in modo tale da poter essere apprezzato anche da chi è poco avvezzo a questo genere di giochi grazie ad una guida fondamentalmente arcade che assiste il giocatore nella frenata prima delle curve ed un sistema di traiettorie. Tutt’altro gioco abbiamo invece agendo sulle impostazioni trasformando il titolo in una vera e propria simulazione che non concede errori, nemmeno i più piccoli, pena lo scivolare rovinosamente a terra.

motogp-15-recensione

L’aspetto tecnico è indubbiamente quello più debole del titolo Milestone: il motore grafico, lo stesso dell’edizione precedente, anche su Playstation 4 (piattaforma dove abbiamo provato il gioco) sembra vecchio di qualche anno, le piste sono realizzate in modo piuttosto spartano, il pubblico è praticamente immobile e i tecnici realizzati con una manciata di poligoni. I piloti, che sono la parte meglio riuscita insieme alle moto stesse, in fase di caduta rotolano sempre più o meno allo stesso modo, senza un minimo di realismo (senza contare le tante compenetrazioni con le loro moto). Vanno un po’ meglio i replay che regalano qua e là qualche momento di esaltazione. Per fortuna comunque il frame rate è piuttosto stabile e quindi la realizzazione tecnica può considerare quanto meno funzionale…

Di buona fattura invece il sonoro, con un commento audio poco frequente ma comunque efficace, campionamento dei rombi dei motori più che soddisfacente e tracce musicali piuttosto ispirate.

motogp-435808

L’esperienza pluriennale nel campo motoristico dell’italianissima Milestone ha dato i suoi frutti e quello che ci troviamo tra le mani è un buon gioco di corse ricco di modalità e pieno zeppo di parametri per la personalizzazione, che lo rendono un titolo adatto tanto ai neofiti quanto ai giocatori più esperti ed esigenti. Purtroppo anche quest’anno la realizzazione tecnica (vuoi anche per la sua natura cross-generazionale visto che MotoGP 15 è disponibile per Playstation 4, Xbox One, PC, Playstation 3 ed Xbox 360) non è all’altezza del resto: se pur sia funzionale grazie ad una fluidità mai messa in discussione, dobbiamo segnalare che in fatto di piste si poteva fare qualcosa di più in termini di dettaglio, senza contare le animazioni delle cadute dei piloti, sempre uguali a se stesse. Un gioco quindi da consigliare senza esitazione a chi dà maggiore e rilevanza predominante alla sostanza più che alla forma: questa categoria di videogiocatori sarà sicuramente soddisfatta dalla produzione 100% Made In Italy.

VOTO: 8

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Elvis: la clip ufficiale di “If I can dream” dal Comeback Special ’68 17 Agosto 2022 - 21:00

Elvis di Baz Luhrmann è un film ricco di strepitosi momenti musicali: ecco la clip ufficiale di "If I can dream" cantata durante il Comeback Special '68.

Minions 2: la nuova clip italiana dal film Illumination 17 Agosto 2022 - 20:45

Domani arriva nei cinema Minions 2: Come Gru diventa cattivissimo, quinto film della saga: ecco una nuova clip in italiano.

Una birra al fronte: il trailer del film di Peter Farrelly con Zac Efron 17 Agosto 2022 - 20:30

L'incredibile storia vera di John "Chickie" Donohue, un uomo che partì per il Vietnam per portare la birra ai soldati al fronte

Better Call Saul, il finale: “meglio non chiamarlo Saul” [SPOILER] 16 Agosto 2022 - 15:23

La fine di un viaggio sorprendente, un finale da storia della TV: le nostre considerazioni sull'ultimissimo episodio di Better Call Saul.

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.