L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Mad Max: Fury Road – L’importanza del montaggio e del centro dell’inquadratura

Mad Max: Fury Road – L’importanza del montaggio e del centro dell’inquadratura

Di Marlen Vazzoler

mad-max-fury-road-montaggio

Mad Max: Fury Road – Una versione in bianco e nero sarà disponibile per l’edizione Blu-ray

Uno dei punti di forza delle scene d’azione dei film di Mad Max di George Miller risiede nel montaggio, per la precisione nell’inserimento delle informazioni principali di ogni singola scena al centro dell’inquadratura, a differenza dell’approccio ‘chaos cinema’ dove vengono usate delle telecamere traballanti (shaky cam) e un montaggio supersonico.

Negli ultimi anni gli spettatori sono stati travolti dal falso senso di dinamismo e potere fornito da inquandrature non congruenti e all’apparenza random che rendono incomprensibili le scene d’azione e drenano lo spettatore. Pensiamo ai film di Bourne diretti da Paul Greengrass, o agli altri esempi mostrati in questo breve video sullo stato attuale del cinema d’azione.

Nei film di Mad Max invece, grazie alle tecniche ‘Eye Trace‘ e ‘Crosshair Framing‘ – usate in fase di ripresa – ogni azione si trova al centro dell’inquadratura, rendendola immediatamente comprensibile. Inoltre la messa a fuoco è constantemente al centro e lo spettatore non è costretto a girare la testa in tutte le direzioni per provare a seguire quello che sta accadendo sullo schermo.

Driving & Dying: Point-Of-View Shots In Mad Max from Rishi Kaneria on Vimeo.

In Mad Max: Fury Road è stato usato come base uno storyboard di 3500 immagini disegnato da Mark Sexton, dalle quale sono state ricavate 480 ore di riprese.
Il lavoro del direttore del montaggio Margaret Sixel è stato semplificato e accellerato grazie alla richiesta di Miller di usare queste due tecniche durante le riprese: mettendo al centro mirino i nasi dei personaggi, le armi… (Crosshair Framing), e guidando l’occhio dello spettatore con l”Eye Trace’ da sinistra a destra, posizionando in punti critici delle varie scene la messa a fuoco. La Sixel riuscita così a tagliare 2700 shot con le quali ha messo insieme un film di due ore.

QUI trovate la recensione (senza spoiler) di LeoTruman.

QUI la recensione (con spoiler) di Filippo.

Vi ricordiamo inoltre che su ScreenWEEK trovate la raccolta delle migliori recensioni.

Mad Max - Fury Road Teaser Poster Italia

Scopri tutto sugli altri film della saga:

Interceptor

Interceptor: Il Guerriero della Strada

Mad Max: Oltre la Sfera del Tuono

Per maggiori informazioni potete consultare la scheda del film sul sito Warner Bros. QUI trovate la pagina facebook italiana del film.

Fonti Rishi Kaneria, vashivisuals, Chris Stuckmann

CORONAVIRUS: QUI l'elenco completo, in costante aggiornamento, di tutti i principali blockbuster che hanno subito uno slittamento sulla data di uscita o hanno optato per una distribuzione digitale.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Edgar Wright dirigerà la commedia sci-fi Set My Heart to Five 1 Aprile 2020 - 12:45

Edgar Wright tornerà a lavorare con Focus Features per la commedia fantascientifica Set My Heart to Five, tratta dal romanzo di Simon Stephenson.

La casa dei Simpson ha una stanza segreta (che si vede solo in 5 episodi) 1 Aprile 2020 - 11:45

Casa Simpson ha una stanza segreta, che ci è stata mostrata solo in cinque episodi. Ecco tutti i dettagli.

La spada nella roccia da oggi è disponibile su Disney+! 1 Aprile 2020 - 10:54

Il classico di animazione La spada nella roccia è da oggi disponibile su Disney+, la piattaforma streaming della Casa di Topolino.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Colombo 4 Marzo 2020 - 17:11

La storia di Colombo: i tre volti del tenente, Mrs. Columbo, Spielberg e...

7 cose che forse non sapevate su Forza Sugar 3 Marzo 2020 - 13:30

La parentela con Rocky Joe, il regista famoso, la sigla riciclata... sette curiosità su Forza Sugar.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Dark Angel 27 Febbraio 2020 - 16:15

Jessica Alba, il 2019 post-apocalittico visto dal 2000 e la prima infatuazione di James Cameron per Alita.