L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Kevin Feige risponde ai commenti di Silverman sulle differenze tra i film DC e Marvel

Di Marlen Vazzoler

kevin-feige-comiccon

In questi giorni Kevin Feige sta parlando a ruota libera dei vari progetti dei Marvel Studios, delle discussioni per Black Panther ma anche di Ant-Man e degli altri film della Fase Due e della Fase Tre.

THR ha chiesto a Kevin Feige cosa ne pensa dell’affermazione di Greg Silverman, il presidente dello sviluppo creativo e della produzione mondiale alla Warner Bros, sul fatto che i film DC si differenziano da quelli dei Marvel Studios perché al contrario di questi ultimi permettono ai loro registi di realizzare le loro visioni. In realtà Silverman aveva detto:

“Abbiamo una grande strategia per i film DC, che è prendere questi amati personaggi e metterli nelle mani di grandi filmaker ed essere certi che tutti si coordino l’uno con l’altro. Vedrete la differenza quando guarderete Batman v Superman, Suicide Squad e Justice League e tutte le altre cose a cui stiamo lavorando
… I Filmakers che stanno trattando queste proprietà stanno facendo grandi film sui supereroi, non stanno facendo film sui supereroi“.

Non possiamo quindi fare a meno di notare come THR abbia tentato di montare un’inutile potenziale polemica. Fortunatamente Kevin Feige è stato come al solito un grande diplomatico:

“La mia risposta è: guardate i film. Iron Man e Iron Man 2 sono i film di Jon Favreau, come potete vedere. Kenneth Branagh ha il suo stampo su tutto Thor. Captain America: First Avenger è proprio un film di Joe Johnston. Il più grande esempio fra questi, è Guardiani della Galassia di James Gunn. E quello a cui accenno sempre è Avengers. Sapevamo la struttura generale quando ci siamo seduti con Joss [Whedon]. Ma non voglio che pensiate che gli abbiamo dato una storia. Gli abbiamo detto ‘Qui è dove pensiamo che il film dovrebbe iniziare, qui è dove pensiamo che questo personaggio dovrebbe entrare, ma sarebbe divertente se qualcosa di simile accadesse nel mezzo e alla fine un buco si apre e gli alieni si riversano su Manhattan’. Quindi probabilmente, c’erano già molti pezzi, ma adesso che tutti hanno visto il film, è completamente un film di Joss Whedon. E’ stato in grado di prendere tutti quegli elementi che gli sono stati consegnati – che sono stati imposti dallo studio, se volete vederla in questo modo – e farli suoi. Non avremmo assunto nessuno di questi registi se avessimo voluto qualcuno che facesse quello che gli diciamo“.

Le pellicole che cita Kevin Feige sono degli ottimi esempi a parte Iron Man 2, non possiamo negarlo, lo stesso però non lo si può dire per film come Thor: The Dark World e Avengers: Age of Ultron dove l’influenza dello studio ha letteralmente minato la visione del regista, che si avverte a tratti durante la pellicola.
Ma sono cose che accadono in tutti gli studios. L’importante non è che uno studio vinca sull’altro, ma che realizzino delle buone pellicole che soddisfino i fan e anche il pubblico generalista.

Fonti THR, THR foto Alberto E. Rodriguez/Getty Images North America

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Paradise City: Bruce Willis e John Travolta di nuovo insieme dopo Pulp Fiction 15 Maggio 2021 - 13:00

Dirige Chuck Russell, regista di The Mask e Il Re Scorpione, scrivono gli sceneggiatori di Cosmic Sin. Sarà "come Miami Vice ma con i cacciatori di taglie"

The Great: Gillian Anderson interpreterà la madre di Elle Fanning 15 Maggio 2021 - 12:00

Gillian Anderson interpreterà Giovanna di Holstein-Gottorp, la madre di Caterina II di Russia (Elle Fanning) nella seconda stagione di The Great

Loki prigioniero della Time Variance Authority nella nuova foto 15 Maggio 2021 - 11:00

EW svela una foto di Loki in cui il Dio degli Inganni è prigioniero della Time Variance Authority. Inoltre, Michael Waldron parla della sua idea per la serie.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.