L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

#ScreenTweet – Mad Max: Fury Road, i tweet più divertenti

Di Andrea Piergentili

mad max fury road   Cerca con Google

MAD MAX: FURY ROAD – LA VIGNETTA DI SIMPLE & MADAMA

Mad Max: Fury Road è il sequel della famosa trilogia di Mad Max uscita negli anni ‘80 di cui qualcuno a quanto pare sentiva il bisogno. Qualcuno che dagli anni ‘80 non è mai uscito: George Miller.

Il ruolo di Max, il protagonista che trent’anni fa era interpretato da Mel Gibson, questa volta è toccato ad un lampadatissimo Tom Hardy che nonostante tutte le battute che ha nel film (ben cinque) viene messo in secondo piano da Furiosa, una Charlize Theron rasata, sporca e con un braccio tagliato. Sì, è gnocca comunque.

tumblr_noi0srhIOr1utwz6io1_r1_500

La trama, che inizialmente è stata scritta sullo scontrino delle creme abbronzanti di Tom Hardy, è più o meno questa: Max si ritrova su un’autocisterna corazzata piena di benzina e sventolone, e deve scappare da una banda di metallari arrapati da entrambe le cose. Vi ho appena spoilerato tutto il film, perdonatemi.

Nella prima fase dell’inseguimento Max viene usato come la statuetta delle Rolls-Royce da Nux (Nicholas Hoult), uno scagnozzo qualunque incline al suicidio che nel corso della storia incredibilmente scoprirà di trovarsi meglio in mezzo a cinque top model mezze nude piuttosto che circondato da centinaia di uomini che nei casi migliori fanno poco meno schifo di lui.

Il grande punto a favore del film sono gli effetti speciali, sempre perfetti e impeccabili, con delle esplosioni che farebbero tornare Michael Bay a giocare con i fuochi d’artificio di capodanno. In particolare merita di essere menzionato colui che diventerà l’eroe dei metallari di tutto il mondo negli anni a venire: il chitarrista appeso ad un camion circondato da amplificatori, la cui chitarra emette getti di fuoco. Perché l’autoradio con le lucine colorate a volte non basta.

tumblr_nohqimzDx51r9pli8o1_500

All’unanimità il mondo ha eletto come vera grande sorpresa di Mad Max il ritorno di Megan Gale. La sua visione ha catapultato la maggior parte degli spettatori negli anni ‘90, molti dei quali sono poi stati visti tentare di attivare la Christmas Card della Omnitel con scarsi risultati.

mad max vignetta

QUI la vignetta dedicata ad Avengers: Age of Ultron

Scopri tutto sugli altri film della saga:

Interceptor

Interceptor: Il Guerriero della Strada

Mad Max: Oltre la Sfera del Tuono

Per maggiori informazioni potete consultare la scheda del film sul sito Warner Bros. QUI trovate la pagina facebook italiana del film.

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il cavaliere dei Sette Regni – In sviluppo un altro prequel di Game of Thrones 21 Gennaio 2021 - 22:48

Una nuova serie prequel di Game of Thrones è nelle prime fasi di sviluppo presso HBO, sarà basata sul libro Il cavaliere dei Sette Regni ambientato 90 anni prima gli eventi di Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco

Searchlight annuncia le date di uscita di Antlers e Nightmare Alley di Guillermo del Toro 21 Gennaio 2021 - 20:45

Il nuovo film di Guillermo del Toro ha finalmente una data di uscita, mentre Antlers torna in calendario

Chiami il Mio Agente! – La quarta stagione della serie francese disponibile su Netflix 21 Gennaio 2021 - 20:30

La amatissima serie Chiami il Mio Agente! torna su Netflix con la quarta stagione: ecco tutte le novità in arrivo!

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.