L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Qualche riflessione sul nuovo film di Takeshi Kitano

Di Redazione SW

Kitano_seven_henchmen

Per chi abita in Giappone come il sottoscritto, Takeshi Kitano è uno dei volti televisivi più noti e presenti sul piccolo schermo, varietà o programmi comici lo vedono spesso protagonista. Allo stesso tempo però per gli appassionati di cinema nipponico e della settima arte in particolare, Kitano è (stato) anche uno degli autori più interessanti degli anni novanta, capace di creare un cinema particolare ed unicoSonatine e Hana bi sono solo due dei suoi lavori più riusciti e conosciuti che vengono in mente di primo acchito. Con il suo nuovo lavoro, Ryuzo and the Seven Henchmen, la storia comico grottesca di un gruppo di vecchi yazuka che si riorganizzano per tornare agli splendori della gioventu`, Kitano sembra pero` aver definitivamente abbandonato ogni pretesa di fare del cinema. Non perche` abbia abbandonato i temi e lo stile della sua prima parte di carriera, un`evoluzione ci sta tutta anche quando questa va in direzioni inaspettate e che non trovano il riscontro del pubblico e di certa critica, come era successo con la cosiddetta trilogia del suicidio artistico. Ma in questo suo ultimo lavoro il regista e comico giapponese sembra non si sia proprio impegnato, sia a livello di scrittura che a livello di storia e di costruzione filmica della trama, Kitano oltre ad essere il regista e` qui infatti, come suo solito, anche sceneggiatore e autore del montaggio.

ryuzo7_09

Il film seppur divertente, la sala dove l`ho visto era gremita da un misto interessantissimo di spettatori giovanissimi e anziani che ridevano di gusto alle battute ed alle situazioni comiche presentate dal lavoro, e` un coacervo di scenette comiche affastellate senza un grande ritmo e senso. Ed e` un vero peccato perche` la prova degli anziani attori, tutti pesi massimi nel panorama cinematografico nipponico, e` convincente e soprattutto perche` Ryuzo ed i suoi sette sgherri poteva essere davvero un nuovo inizio per Kitano, un film comico e farcito di quel black humour che caratterizza il Kitano personaggio televisivo, ma cosi` purtroppo non e` stato ed il fatto che Cannes, dove il giapponese e` amatissimo, questa volta non lo abbia neanche chiamato in qualche sezione laterale, ci dice molto di questo film.

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il trailer di Willy’s Wonderland: Nicolas Cage contro gli animatronics indemoniati! 15 Gennaio 2021 - 21:00

Arriverà il 12 febbraio in USA, sia al cinema che on demand, l'horror diretto da Kevin Lewis

Providence: su Peacock una nuova serie dagli autori di You 15 Gennaio 2021 - 20:15

Tratta da un romanzo di Caroline Kepnes, la serie sarà sviluppata da Sera Gamble per la piattaforma di NBCUniversal

Heart of Stone: Netflix compra l’action con Gal Gadot 15 Gennaio 2021 - 19:30

Il film mira a lanciare un nuovo franchise di spionaggio ed è scritto dallo sceneggiatore di The Old Guard

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.