L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

“Il mio film? Fantasy, ma artigianale”. Matteo Garrone a Cannes tra sorrisi e tiepide accoglienze

Di Andrea D'Addio

Il Racconto dei Racconti Salma Hayek John C Reilly Foto dal Film 01

La parola chiave del film? Artigianalità. Tutto è stato fatto percorrendo quel confine tra realismo e artificio che se da una parte sembra volerti portare in mondi e personaggi di fantasia, dall’altra ti cerca di ricordare che si parla di storie vicine alla vita vera. Dalle location agli effetti speciali passando per la gestione delle luci e le scenografie: per noi era importante che si sentisse forte l’origine di queste storie, ovvero le fiabe scritte da Giambattista Basile in dialetto napoletano nel 1600. Non le conosce nessuno all’estero? In realtà neanche in Italia e gli stessi napoletani hanno difficoltà a leggerle in originale e proprio per questo meritavano una rappresentazione cinematografica”.

Sorride ed è un fiume in piena Matteo Garrone a Cannes durante la conferenza stampa di Il Racconto dei Racconti. Non potrebbe fare altrimenti visto che tutti i giornalisti che gli pongono una domanda iniziano porgendo complimenti che, dal tono, sembrano sempre sinceri. E così il regista italiano si scioglie, racconta dei suoi trascorsi da pittore “proprio perché ho dipinto a lungo non avevo paura di inoltrarmi visivamente in un territorio così particolare come il fantasy, un genere peraltro in Italia poco esplorato. Avevo alcune idee e ho provato a portarle lavorando direttamente sul set con scenografo e responsabile degli effetti speciali”. La sera prima, alla proiezione per la stampa, l’accoglienza era stata piuttosto tiepida. Qualche applauso, ma nulla di memorabile. Meglio va con la stampa internazionale, sia l’Hollywood Reporter che Variety e il The Guardian ne apprezzano l’estetica e l’originalità. Anche Indiewire lo promuove (ma senza entusiasmo).

Il racconto dei racconti - Tale of Tales Salma Hayek foto dal film 1

Felici di aver partecipato al progetto sono però tutti gli attori che hanno accompagnato il regista romano sulla Croisette. Per John C. Reilly non c’è stato nessun dubbio sull’accettare o meno: “Quando ho saputo che Matteo stava per girare un fantasy in Italia l’unica domanda che ho fatto è stata: quando iniziamo?”. Cassel prova ad aggirare le domande (e le risposte) banali: “Si può dire che sia facile fare i complimenti a qualcuno che ti sta sedendo accanto in quel momento, ma cos’altro posso fare?”. Per la Hayek lavorare con l’italiano: “È stata una sfida, non sai mai cosa ha in mente e in che modo lo porterà a termine. È un visionario”. Sull’inglese ed il budget alto per una produzione soprattutto italiana (14,5 milioni di euro), Garrone spiega: “Volevo dare un respiro più internazionale alla storia. C’è tanta Italia però nella maniera in cui abbiamo realizzato il tutto. So bene che realizzare un fantasy non è una scelta commercialmente sicura, ma volevo realizzare un film di questo tipo, non ne ho pianificato costi e possibili ricavi”. Per il produttore Jeremy Thomas mettere assieme la somma necessaria per partire non è stato facile: “Ma ci ho messo tutto me stesso. Che bello che è girare in Italia!”. Quando ci sono i soldi: come dargli torto?

Matteo Garrone presenta a Castel del Monte il suo Racconto dei Racconti

Scritto da Matteo Garrone in collaborazione con Edoardo Albinati, Ugo Chiti e Massimo Gaudioso, Il Racconto dei Racconti si propone come un grande affresco in chiave fantastica del periodo barocco, raccontato attraverso le storie di tre regni e dei loro rispettivi sovrani. Il film arriva nelle nostre sale oggi 14 maggio 2015, distribuito da 01 Distribution.

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office Usa: The Marksman con Liam Neeson debutta al primo posto 17 Gennaio 2021 - 21:23

The Marksman, il film con Liam Neeson, debutta al primo posto al box office americano, seguito da I Croods 2: Una nuova era e da Wonder Woman 1984

White Noise: Noah Baumbach, Adam Driver e Greta Gerwig di nuovo insieme per Netflix 17 Gennaio 2021 - 20:00

Il duo di Storia di un matrimonio si unisce a Greta Gerwig per adattare un romanzo di Don DeLillo

Come d’incanto: le riprese del sequel in primavera? Parla Patrick Dempsey 17 Gennaio 2021 - 19:00

La storia di Come d’incanto il film fantasy del 2007 diretto da Kevin Lima, proseguirà su a Disney+ con un sequel, intitolato Disenchanted. MA quanto inizieranno le riprese? Risponde Patrick Dempsey.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.