L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Far East Film Festival 2015 – La Corea del Sud vince il primo, il secondo e il terzo posto

Di Marlen Vazzoler

Sotho-Kulikar-feff2015-cover

Anche la diciassettesima edizione del Far East Film Festival è giunta al termine. Prima della proiezione del film di chiusura The Taking of Tiger Mountain 3D di Tsui Hark, Marco Müller è salito sul palco per consegnare il Gelso d’Oro alla carriera alla produttrice Nansun Shi, una figura chiave nello sviluppo e nella diffusione del cinema di Hong Kong.

È poi seguita la cerimonia di premiazione che potete rivivere in questo video ufficiale:

La Cambogia, presente al FEFF per la prima volta, ha vinto il Black Dragon Audience Award con il film The Last Reel di Sotho Kulikar con una media di 4,15/5. La Kulikar ha dichiarato durante il suo discorso di ringraziamento:

“Sono cresciuta solamente con una madre single e una sorella più giovane. Mia madre è una donna così bella e forte, ha costruito una bellissima casa e l’ha circondata d’arte in modo che io e mia sorella potessimo sapere cosa significhi vivere con l’arte. Ma c’è sempre stato qualcosa che mancava nel mio cuore e si tratta della mancanza di una figura paterna nella mia vita. Ed ho sempre fatto così tanto nella mia vita, da quando ero una ragazzina fino ad oggi, cercando di inseguire qualcosa che io inconsciamente non conosco, e si tratta della ricerca di un riconoscimento della figura di mio padre.
Ma questa sera con la vostra generosità so che mio padre è fiero di me, mia madre è fiera di me, i miei figli e mio marito e la mia famiglia sono molto fieri di me. E non potrei essere più fiera di me stessa, dell’essere una figlia della Cambogia, che può contribuire con questo prestigio al mio paese natale che amo profondamente. Cambogia”.

La premiazione è continuata con l’assegnazione dei primi tre posti dell’Audience Award 2015, che per la prima volta sono andati a tre film della Corea del Sud. I registi non erano presenti in sala, per questo motivo i premi sono stati consegnati a Darcy Paquet, il consulente della selezione coreana del FEFF. Paquet ha sottolineato come questi tre filmaker siano stati una presenza fissa al Festival, nel corso degli anni.

Il primo posto è andato a Ode to my father di JK Youn con una media di 4,44;
il secondo a The Royal Tailor di Lee Won-suk (vincitore nell’edizione 2013) con una media di 4,40;
il terzo posto è andato a My Brilliant Life di E J-Yong con una media di 4,35.

Il My Movies Audience Award è andato invece a The Royal Tailor.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Melissa Leo torna in TV con Blood Relative 19 Febbraio 2020 - 0:21

Si tratta di un forensic-thriller che andrà in onda in America su Fox.

Peter Berg dirigerà la serie Netflix Painkiller 18 Febbraio 2020 - 23:57

Lo show in otto puntate parlerà della dipendenza da oppioidi.

Margaret Qualley raggiunge Robert Pattinson in The Stars at Noon 18 Febbraio 2020 - 23:42

Il film sarà diretto da Claire Denis e adattato dal romanzo di Denis Johnson.

7 cose che forse non sapevate su Lo strano mondo di Minù 18 Febbraio 2020 - 17:22

Storia e curiosità dell'anime della signora Minù: dalle origini norvegesi alle parentele con Macross e Bomb Jack (e L'allenatore nel pallone).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Relic Hunter 12 Febbraio 2020 - 17:53

Tia Carrere e Relic Hunter, un Tomb Raider per la TV in cui si girava il mondo (senza mai lasciare il Canada).

7 cose che forse non sapevate su The Mighty Hercules 11 Febbraio 2020 - 17:00

"Hercules, hero of song and story..." Il vecchio cartoon su Hercules: la sigla, gli anime, uno dei primi super-eroi animati della TV USA.