L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Avengers: Age of Ultron – Whedon voleva inserire Spider-Man e Captain Marvel

Di Marlen Vazzoler

avengers-age-of-ultron-joss-whedon

Avengers: Age of Ultron – Inizialmente Hulk doveva essere grigio nel combattimento contro l’Hulkbuster

Se non avete ancora visto Avengers: Age of Ultron correte a vederlo e poi tornate qui a leggere perché oggi parliamo di quasi tutte le modifiche che il film ha subito, dal concept iniziale alla versione finale.

ATTENZIONE SPOILER

captainmarvel-copertina

Captain Marvel e l’Uomo Ragno

Joss Whedon voleva inserire Captain Marvel e l’Uomo Ragno alla fine del film, nella sequenza in cui vediamo l’introduzione dei nuovi Vendicatori. Il regista lo ha rivelato durante il podcast di Empire Magazine.

“Volevo tutte queste persone, ma ho detto ‘Sarebbe grandioso se potessimo aggiungerne qualche altro [personaggio], se potessimo avere Captain Marvel, allora hai fatto un affare’ e ne hanno parlato”.

Ma come ben sappiamo Kevin Feige non aveva nessuna intenzione di introdurre il personaggio in questo film.

“Ed ho pensato ‘E l’Uomo Ragno, potremmo mettere anche lui, dato che la Sony ci aveva contattati durante il primo film per un po’ di integrazione. Così avrei potuto mettere entrambi [questi personaggi], ma gli accordi per entrambi non erano stati fatti'”.

In seguito la Marvel ha detto al regista “‘Stiamo facendo un film su Captain Marvel e abbiamo ottenuto l’Uomo Ragno come proprietà’, ed io ero ‘Ho già chiuso il film maledetti! Grazie per niente'”.

Quicksilver vive e muore

quicksilver-avengers-copertina

Per Whedon era importante pagare un prezzo in un film di guerra. E il personaggio più arrogante e irritante del film prova cosa signica essere un eroe.
Quando il regista ha incontrato per la prima volta Aaron Taylor-Johnson, gli ha detto che avrebbe voluto uccidere il personaggio… a meno che la Marvel non fosse d’accordo.

“Ho detto ‘L’unica cosa che potrebbi tenerti in vita sono gli esecutivi della Disney che dicono ‘Idiota, è una franchise e abbiamo bisogno di tutte queste persone e non hai il permesso di ucciderle””.

Nonostante tutto Whedon ha girato entrambe le versioni

“Sapevo che avrebbe risuonato, funzionato meglio e importato di più [se fosse morto]. Abbiamo girato l’ultima scena con lui in costume accanto a sua sorella. E abbiamo girato con lui che si sveglia e fa ‘Ahh! Non sono morto con queste 47 ferite da proiettili!’ – e abbiamo girato anche tutta un’altra cosa. Ma l’intento era sempre stato ‘Dobbiamo guadagnarcelo e poi mantenerlo'”.

thor-primo-trailer-ultron

La Marvel voleva eliminare la sequenza a casa di Occhio di Falco e le visioni

“Nella scena originale va a parlare dai Norn. Va nella pozza, il Norn praticamente lo possiede e Erik Selvig chiede tutte le domande e il Norm parla tramite Thor, dando le risposte. Così Chris [Hemsworth] ha potuto fare qualcosa di diverso… ed ha fatto un bellissimo lavoro. Ma non è stato ben considerato dal pubblico dei test. E penso che sia stato perché a) era un taglio grezzo, nessun offesa, e forse in un film di Thor avrebbe funzionato meglio”.

E pensare che inizialmente Thor cercava le risposte tra i libri.
Per Whedon la caverna era una soluzione perfetta perché:

“Thor non deve chiedere le domande, ma è quello che da le risposte. Ed ha la possibilità di fare qualcosa di eccitante come attore. Ed è senza la sua maglietta, e così tutti vincono. È incredibile quanta gente fosse presente sul set quel giorno.
Ma penso che abbiano gettato una cosa essenziale con la scena della caverna”.

Invece hanno diviso in due il sogno,

“Abbiamo avuto Loki nella seconda parte del sogno, ma poi hanno detto ‘bé non funziona, non vogliamo introdurre Loki adesso, è tardi’”.
“I sogni non erano neanche quelli i favoriti degli esecutivi. I sogni, la casa di campagna, queste sono delle cose che ho lottato per mantenerle”.

E lo scontro si è fatto duro.

“Hanno puntato una pistola alla testa della fattoria. Hanno detto ‘Dacci la caverna o togliamo la fattoria‘. In un modo civile”.

Loki-Thor-Movie-Wallpaper-5-1-

Loki

Inizialmente per un problema contrattuale, Whedon non ha potuto avere Tom Hiddleston – l’attore ha firmato per 6 film e ne poteva fare ancora altri 3. Nella versione originale della visione di Thor era Loki che lo guidava sul futuro di Asgard e l’introduzione di Hel.

“Nel sogno di Thor ho pensato ‘chi lo guiderà attraverso il suo sogno?’ Deve essere Loki, è così importante nel mito. Ma [la Marvel] mi fa ‘Non possiamo avere Tom [Hiddleston], non riusciamo a trovare un accordo. Puoi avere Idris [Elba]‘”. Il regista ha parlato con l’attore. “Ho parlato con Tom e ho detto… ‘Non potrei mai farti pressione, ma penso davvero che sarebbe fantasrico se potessi fare questo’ e lui mi fa ‘Certo'”.

Ma alla fine la scena è stata comunque tagliata.

hulk-widow-ultron

Natasha e Hulk

-Nella scena della camera da letto, Bruce rifiuta Natasha. Ma è stato chiesto a Whedon di non dare una risposta nel film, e per questo ha dovuto rigirare alcune scene per cambiare la reazione di Vedova Nera.

-È stata girata una scena con Hulk, che poi è stata tagliata perché non funzionava nel film. Whedon non la descrive ma dice che è fantastica e che la Marvel potrebbe usarla per un altro film. Ma è contento del risultato finale, perché alla fine è Natasha che decide di farlo cadere giù dal precipizio mentre è Bruce che sceglie di scappare.

Per un ripasso generale del MCU vi consigliamo di dare un’occhiata a questi articoli:

Conosciamo meglio le new entry di Avengers: Age of Ultron – Quicksilver

Conosciamo meglio le new entry di Avengers: Age of Ultron – Scarlet Witch

Conosciamo meglio le new entry di Avengers: Age of Ultron – Visione

Avengers: Age of Ultron – 7 cose che non sapete sul cinecomic Marvel!

Avengers: Age of Ultron visto da Simple & Madama, la divertente vignetta

In attesa di Avengers: Age of Ultron, dove vedere tutti i film del MCU

Da Obadiah Stane a Ultron: tutti i cattivi del MCU che abbiamo visto finora

Prima che la Marvel cominciasse a fare sul serio: gli Avengers negli anni ’80/’90

Rivediamo tutte le scene dopo i titoli di coda dei cinecomic Marvel

Diretto da Joss Whedon (già regista primo capitolo), Avengers: Age of Ultron ritrova nel cast Robert Downey, Jr., Chris Evans, Chris Hemsworth, Scarlett Johansson, Cobie Smulders, Jeremy Renner, Samuel L. Jackson e Mark Ruffalo. Inoltre, James Spader interpreta il villain Ultron, mentre tra le new-entry segnaliamo Aaron Taylor-Johnson nel ruolo di Quicksilver, Elizabeth Olsen in quello di Scarlet Witch e Thomas Kretschmann come il Barone Strucker. Il film ha fatto il suo ingresso nelle sale italiane il 22 aprile rappresenta il penultimo capitolo della Fase 2. QUI trovate la pagina facebook italiana del film.

Fonte Empire

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Batwoman – Javicia Leslie al centro della nuova featurette 16 Gennaio 2021 - 20:00

Javicia Leslie parla di Batwoman nella nuova featurette, ricca di scene tratte dalla seconda stagione. La premiere è attesa per domani negli Stati Uniti.

The Crew – Il trailer della sit-com con Kevin James, dal 15 febbraio su Netflix 16 Gennaio 2021 - 19:00

Kevin James è il capo di una squadra NASCAR nel trailer ufficiale di The Crew, sit-com che uscirà il prossimo 15 febbraio su Netflix.

Doug Liman aggiorna sul film nello spazio con Tom Cruise 16 Gennaio 2021 - 18:00

Il regista Doug Liman parla dell'importanza di trovare l'assicurazione giusta per l'ambizioso film con Tom Cruise da girare nello spazio.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.