L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

James Wan, la nuova promessa di Hollywood da Saw a Fast & Furious 7

Di Filippo Magnifico

James Wan

Chi è James Wan? È uno dei nomi di spicco del panorama cinematografico contemporaneo. E lo diciamo con assoluta sicurezza, senza paura di esagerare. Stiamo parlando, infatti, di un uomo che in poco più di dieci anni è riuscito ad affermarsi legandosi ad un genere ben preciso, l’horror, per poi fiondarsi in una produzione totalmente diversa dai suoi standard e riuscendo nell’impresa.

Il riferimento è ovviamente a Fast & Furious 7, che arriva proprio oggi nelle sale italiane e che, come confermato dalla nostra recensione si è già confermato come un solidissimo film d’azione. Se contiamo che Wan ha ricevuto il testimone da Justin Lin, uno dei più validi registi action presenti sulla piazza al momento, possiamo sicuramente dire che non era un compito facile. Eppure il ragazzo c’è riuscito, affrontando una prova che sicuramente è stata (e sarà) la più difficile della sua carriera: la tragica morte di Paul Walker, avvenuta durante le riprese.

saw cover

Ma cerchiamo di ricostruire la sua breve ma intensa storia. James Wan entra di prepotenza nel mondo della settima arte nel 2004, con un piccolo film che è riuscito a scardinare quelli che all’epoca erano gli stilemi dell’horror: Saw. Ricordate quello che ci era toccato sorbire prima dell’avvento di Jigsaw? Opere insipide come So cosa hai fatto, teen horror dove il massimo dello spavento consisteva in un omicidio messo astutamente fuori campo. Horror che non erano horror e che cercavano di mettere da parte tutto ciò che di buono era stato fatto tra gli anni ’80 e ’90.

Poi, finalmente, è arrivato Saw, un film low budget in grado di andare contro tutti quei brividi all’acqua di rose che ci venivano propinati continuamente. Da lì in poi ha cominciato ad affermarsi un termine come “torture porn” e sono usciti una serie di film che, al di là della qualità, sono stati in grado di offrire quello che ormai da troppo tempo non si vedeva sul grande schermo: il sangue, la violenza, lo shock. Quella forma di entertainment che cerca di risvegliare l’adrenalina alla maniera di un qualsiasi parco giochi. Una delle funzioni primarie del cinema dell’orrore, incredibilmente dimenticata e spiegata anni prima dal compianto Siegbert S. Prawer:

Il film del terrore risponde a un bisogno che si può riscontrare anche in qualsiasi luna-park: il bisogno di essere spaventati stando al sicuro, il bisogno di sperimentare e oggettivare e confrontarsi con i propri terrori in un contesto di definitiva sicurezza, quando ci si può dire in ogni momento: “È soltanto un film; questi sono soltanto attori, non è neppure un sogno che sto facendo, posso alzarmi e lasciare la sala buia per trovarmi in un mondo più familiare in qualsiasi momento”.

Insidious Foto Dal Film 10

James Wan però non è solo un regista in grado di scioccare nel più elementare dei modi e l’ha dimostrato nel corso della sua carriera. Dopo aver catalizzato l’attenzione del pubblico e delle case di produzione con Saw ha deciso di lasciare il destino di questa sua creatura nelle mani di altri registi – che l’hanno trasformata nel più longevo franchise horror degli ultimi anni – e si è dedicato ad altre opere che hanno messo in evidenza un’indiscussa maestria nel creare atmosfera. Si prenda ad esempio il caso di Insidious, altra pellicola low budget distante anni luce dalle gesta del temibile Enigmista. Anche in questo caso Il buon vecchio Wan ha creato una saga, giunta al terzo capitolo, e poi ha deciso di esplorare altre zone di quella regione conosciuta come orrore.

Levocazione The Conjuring Vera Farmiga Patrick Wilson Foto Dal Film 3

Lo sappiamo tutti di cosa stiamo parlando: L’Evocazione – The Conjuring, una delle più interessanti pellicole horror degli ultimi anni. Se con Insidious Wan era riuscito a dar vita ad un’opera moderna e in grado allo stesso tempo di portare alla mente altri indiscussi cult del genere, come ad esempio Poltergeist, con quel film è riuscito a fare molto di più, proponendoci una storia old school in tutto e per tutto, che procede lungo la sua strada tenendo ben presente un principio totalmente opposto alle regole di Saw: un horror deve creare tensione, e per farlo non ha bisogno di spiattellarci di fronte chissà quali scene cruente, deve semplicemente fare in modo che il disagio si insinui lentamente dentro lo spettatore.

Questa non è incoerenza, signori miei, è pura e semplice maestria, è consapevolezza delle proprie capacità. Cosa succede? Provate ad indovinare: nasce un’altra saga, con un secondo capitolo le cui riprese cominceranno molto presto e uno spin-off, Annabelle, finanziato dallo stesso Wan, che nel frattempo ha anche messo su una sua personale casa di produzione, la Atomic Monster, il cui nobile intento è sviluppare e produrre thriller, film di fantascienza, azione, horror e commedia dal micro budget. Sì perché non dobbiamo dimenticare che tutti i film che abbiamo citato finora, sono stati realizzati con budget relativamente ridotti e si sono dimostrati degli enormi successi al botteghino.

Annabelle foto dal film 2

James Wan è dunque il regista in grado di cavare il massimo da un budget ridotto? Sì, ma non solo, perché dopo tutti questi successi ecco che arriva Fast & Furious 7, che di ridotto non ha proprio nulla, a cominciare dal cast. Il nostro eroe ha accettato la sfida, che come abbiamo già detto si è rivelata la più difficile della sua carriera, e ha sfornato anche in questo caso un gran bel film.

E mentre è li che si gode il meritato successo, Wan pensa già alle sue prossime produzioni. Noi, ovviamente, non vediamo l’ora che si tuffi in un altro progetto.

Fast and Furious 7 Teaser Poster Italia

QUI trovate la nostra recensione

QUI trovate le prime opinioni sul film

QUI un ripasso completo della saga

QUI trovate l’elenco completo delle automobili che vedremo nel film

QUI alcune curiosità

Nel cast di Fast & Furious 7 troveremo Vin Diesel, Dwayne Johnson, Tony Jaa, Kurt Russell, Nathalie Emmanuel, Djimon Hounsou, Lucas York Black. Sono inoltre stati coinvolti Caleb e Cody Walker, fratelli del compianto Paul Walker, morto durante le riprese. Come sappiamo la produzione ha deciso di chiamarli per la realizzazione di alcune scene: i due hanno contribuito a far rivivere Brian O’Conner insieme a controfigure/stuntmen e all’aiuto della CGI per le inquadrature più ravvicinate. Per tutti gli aggiornamenti sul film potete consultare la pagina Facebook ufficiale italiana.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

La regina degli scacchi – Magnus Carlsen commenta la finale in un video 24 Gennaio 2021 - 21:00

Netflix ha pubblicato un video in cui il gran maestro norvegese Magnus Carlsen commenta la finale tra Beth e Borgov ne La regina degli scacchi.

Tilda Swinton in The Eternal Daughter della Hogg e Immunodeficiency di Christopher Doyle 24 Gennaio 2021 - 20:07

I prossimi progetti di Tilda Swinton sono The Eternal Daughter, già girato da Joanna Hogg e Immunodeficiency di Christopher Doyle

WandaVision – Paul Bettany dice che l’episodio 4 ci “sbalordirà” 24 Gennaio 2021 - 20:00

Rispondendo agli elogi di Chris Hewitt su Twitter, Paul Bettany assicura che il quarto episodio di WandaVision sarà sbalorditivo. Inoltre, un nuovo spot con le reazioni della critica.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.