L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Grand Theft Auto 5: La Recensione per PC

Di Fabrizio Tropeano

grand-theft-auto-v-pc_bv2p4

A distanza di oltre due anni e mezzo dalla sua prima uscita su Playstation 3 ed Xbox 360, torniamo ancora una volta a parlare di Grand Theft Auto 5 visto che dopo una lunga attesa il gioco è arrivato anche su PC, ultima tappa (almeno per il momento…) successiva alle versioni Playstation 4 ed Xbox One dello scorso autunno.

Nonostante le decine di milioni di copie vendute su tutte e quattro le console di casa Microsoft e Sony, nei primissimi giorni di vita, GTA 5 anche su PC ha fatto segnare nuovi record, trasformandosi così nell’ennesimo successo di Rockstar Games e vi diciamo subito, anticipando le conclusioni, che il trionfo è assolutamente meritato.

grand-theft-auto-v-pc_9tkk5

Quanto di bello già visto nel 2013 e nel 2014, si riconferma anche nel 2015: Grand Theft Auto 5 è un capolavoro, imparagonabile sotto molti (non tutti) punti di vista a qualsiasi altro videogame mai uscito.

Troppo ampio il mondo open world rispetto a tutto il resto, troppa la “classe coatta” messa all’interno di ogni dialogo (tutti rimasti in inglese con i sottotitoli in italiano anche questa volta), ogni sproloquio, ogni scelta estetica (nel senso più ampio del termine) per non apprezzare quello che è veramente riduttivo definire soltanto un videogame ma un vero e proprio fenomeno di cultura “pop”.

grand-theft-auto-v-pc_734at

Su PC (a patto ovviamente di avere un hardware sufficientemente performante), Grand Theft Auto 5 si rende ancora più affascinante grazie ad un frame rate che arriva fino a 60 frame al secondo,, una pulizia visiva perfetta, molti più elementi su schermo, un orizzonte visivo molto più ampio e degli effetti luce/meteo molto più sfavillanti. Veramente difficile trovare qualcosa di meglio in campo videoludico da vedere alla risoluzione massima di 4K.

Tutto qua? Assolutamente no! GTA 5 “2015” presenta un numero più elevato di giocatori (trenta) per la parte multiplayer (GTA Online), tutti i DLC precedentemente usciti, una quantità impressionante di nuove canzoni nelle radio di gioco e soprattutto la modalità Regista con cui realizzare veri e propri video con le azioni più spettacolari all’interno del gioco. Un plus assolutamente da non sottovalutare e che ha già prodotto tantissimi frutti postati in rete.

Grand Theft Auto 5 su PC, così come su PS4 ed Xbox One, propone la libera scelta di vivere tutte le sequenze di gioco (sia a piedi che quando saliamo sui mezzi) in prima persona, trasformandolo in un vero e proprio First Person Shooter. Inizialmente la cosa può destabilizzare un pò ma se si ingrana con questa nuova prospettiva, GTA 5 si dimostra essere un validissimo titolo anche come FPS, elemento che incoraggia quindi a riviverlo in prima persona a tutti coloro che lo hanno già vissuto sulle “vecchie” console.

Nella nostra recensione, non troverete alcun elemento di dibattito sul fatto della violenza più o meno gratuita insita nel gioco. Bello visibile sul videogame c’è un evidentissimo simbolo con scritto 18 ovvero gioco adatto ESCLUSIVAMENTE ad un pubblico maggiorenne.

grand-theft-auto-v-pc_zmy1r

Secondo noi le polemiche si chiudono sul nascere con quel bollino. Questo non significa che tutti i minorenni (e ce ne sono stati e ce ne saranno milioni, non facciamo gli ipocriti…) che giocheranno a GTA 5 diventeranno dei criminali incalliti ma è indubbio che soprattutto ad età più basse, un genitore (o entrambi… perché no?) che faccia comprendere come una scelta etica su un videogame abbia un effetto diverso rispetto a quanto si decide nel mondo reale ci sentiamo vivamente di consigliarlo.

Vorremmo infine lanciare una sfida ai fratelli Houser, i fondatori di Rockstar Games: perché non alzare l’asticella e provare a fare milioni, anzi, miliardi di dollari non andando a ravanare, pur facendolo con uno stile inimitabile unico ed elegante, come di consueto tra i bassi istinti (sesso, volgarità, violenza, lusso, auto rombanti, donne poco vestite etc.) e fare un best seller, ad esempio, ispirandosi a qualche grande classico della letteratura? Il loro grande genio, ne siamo certi, riuscirebbe a fare il colpaccio anche con linguaggi ed estetiche più “alte”!

grand-theft-auto-v-pc_p12g3

Tornando a GTA 5 su PC, non possiamo che definirlo un capolavoro assoluto, da giocare senza un secondo di esitazione se ancora non lo avete vissuto su console. L’acquisto è straconsigliatissimo anche se lo avete apprezzato soltanto su PS3 o Xbox 360. Chi invece lo ha sviscerato già su PS4 ed Xbox One sappia che su PC, Trevor e soci sono ancora più splendenti e performanti con i 60 frames, un numero più alto di giocatori on line, la modalità regista e tanto altro ancora: decidete voi se rivivere la loro immensa avventura nuovamente o meno.

VOTO: 10

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Rian Johnson paragona il processo di Knives Out e Gli Ultimi Jedi 19 Agosto 2019 - 15:45

L'anteprima europea di Knives Out sarà al BFI. Rian Johnson parla del processo delle riprese e lo paragona a Star Wars: Gli ultimi Jedi

Last Night in Soho: nuove foto dal set con Matt Smith e Anya Taylor-Joy 19 Agosto 2019 - 15:07

Proseguono le riprese di Last Night in Soho, il nuovo film di Edgar Wright, ed ecco che arrivano alcune nuove foto dal set allestito a Londra, che mostrano Anya Taylor-Joy e Matt Smith.

Ryan Gosling nel cast di Thor Love And Thunder? 19 Agosto 2019 - 14:10

Ryan Gosling è stata recentemente fotografato in compagnia di Taika Waititi. I due hanno parlato di Thor Love And Thunder?

StreamWeek: l’ombra del male si allunga con The Terror e Mindhunter 19 Agosto 2019 - 12:05

Mindhunter, The Terror e molto altro nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.

Corto Circuito (FantaDoc) 16 Agosto 2019 - 10:11

C'erano una ragazza, un robot, un finto indiano e la febbre del sabato sera... La storia di Corto Circuito.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Sanford and Son 14 Agosto 2019 - 11:00

Malcom X, il maestro Miyagi, Fred G. Sanford finto anziano e un milione di altre curiosità che saltano fuori leggendo la storia di Sanford and Son.