Condividi su

04 marzo 2015 • 16:56 • Scritto da Filippo Magnifico

MTV Movie Awards 2015: Guardiani della Galassia e Colpa delle Stelle in testa con sette nomination

Ecco le nomination degli MTV Movie Awards 2015. Guardiani della Galassia e Colpa delle Stelle guidano la gara con 7 nomination, tra cui Miglior Film...
Post Image
2

mtv-awards-movie

Pensavamo che la stagione delle premiazioni si fosse conclusa, ma mancavano ancora le nomination agli MTV Movie Awards 2015. Guardiani della Galassia e Colpa delle Stelle guidano la gara con 7 nomination (tra cui Miglior Film). Seguono Whiplash e 22 Jump Street con cinque nomination ciascuno.

Qui sotto trovate la lista completa, ricordiamo che MTV Movie Awards 2015 verranno consegnati il 12 aprile, durante un evento che si terrà presso il Nokia Theatre di Los Angeles e sarà presentato da Amy Schumer:

FILM DELL’ANNO

American Sniper
Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1
Guardiani della Galassia
Gone Girl
Colpa delle Stelle
Boyhood
Whiplash
Selma

MIGLIORE ATTRICE

Jennifer Lawrence – Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1
Emma Stone – Birdman
Shailene Woodley- Colpa delle Stelle
Reese Witherspoon- Wild
Scarlett Johansson – Lucy

MIGLIORE ATTORE

Bradley Cooper – American Sniper
Chris Pratt – Guardiani della Galassia
Ansel Elgort – Colpa delle Stelle
Miles Teller – Whiplash
Channing Tatum – Foxcatcher

BEST SCARED-AS-S**T PERFORMANCE (Miglior performance del terrore)

Rosamund Pike – Gone Girl
Annabelle Wallis – Annabelle
Jennifer Lopez – The Boy Next Door
Dylan O’Brien – The Maze Runner
Zach Gilford – Anarchia – La notte del giudizio

MIGLIOR PERFORMANCE EMERGENTE

Ansel Elgort – Colpa delle Stelle
Rosamund Pike- Gone Girl
David Oyelowo – Selma
Dylan O’Brien – The Maze Runner
Ellar Coltrane – Boyhood

MIGLIOR PERFORMANCE SENZA MAGLIETTA

Zac Efron – Cattivi Vicini
Chris Pratt – Guardiani della Galassia
Channing Tatum – Foxcatcher
Ansel Elgort – Colpa delle Stelle
Kate Upton – Tutte contro lui

MIGLIOR DUO

Channing Tatum & Jonah Hill – 22 Jump Street
Zac Efron & Dave Franco – Cattivi Vicini
Shailene Woodley & Ansel Elgort – Colpa delle Stelle
Bradley Cooper & Vin Diesel – Guardiani della Galassia
James Franco & Seth Rogen – The Interview

MIGLIOR COMBATTIMENTO

Jonah Hill vs. Jillian Bell – 22 Jump Street
Chris Evans vs. Sebastian Stan – Captain America: The Winter Soldier
Dylan O’Brien vs. Will Poulter – The Maze Runner
Seth Rogen vs. Zac Efron – Cattivi Vicini
Edward Norton vs. Michael Keaton – Birdman

MIGLIOR BACIO

Ansel Elgort & Shailene Woodley- Colpa delle Stelle
James Franco & Seth Rogen – The Interview
Andrew Garfield & Emma Stone – The Amazing Spider-Man 2
Scarlett Johansson & Chris Evans – Captain America: The Winter Soldier
Rose Byrne & Halston Sage – Cattivi Vicini

MIGLIOR MOMENTO WTF

Seth Rogen & Rose Byrne – Cattivi Vicini
Jonah Hill – 22 Jump Street
Jason Sudeikis & Charlie Day – Come ammazzare il capo 2
Miles Teller – Whiplash
Rosario Dawson & Anders Holm – Top Five

MIGLIOR PERSONAGGIO MALVAGIO

Rosamund Pike – Gone Girl
K. Simmons – Whiplash
Jillian Bell – 22 Jump Street
Meryl Streep – Into the Woods
Peter Dinklage – X-Men: Giorni di un Futuro Passato

MIGLIOR MOMENTO MUSICALE

Jennifer Lawrence – Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1
Chris Pratt – Guardiani della Galassia
Seth Rogen & Zac Efron – Neighbors
Bill Hader & Kristen Wiig- The Skeleton Twins
Miles Teller – Whiplash

MIGLIOR PERFORMANCE COMICA

Channing Tatum – 22 Jump Street
Chris Pratt – Guardiani della Galassia
Rose Byrne – Cattivi Vicini
Chris Rock – Top Five
Kevin Hart – The Wedding Ringer

MIGLIORE TRASFORMAZIONE SUL GRANDE SCHERMO

Eddie Redmayne – La Teoria del Tutto
Elizabeth Banks – Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1
Zoe Saldana – Guardiani della Galassia
Steve Carell – Foxcatcher
Ellar Coltrane – Boyhood

Fonte: DeadLine

Condividi su

2 commenti a “MTV Movie Awards 2015: Guardiani della Galassia e Colpa delle Stelle in testa con sette nomination

  1. Dopo gli Oscar, ecco i miei pareri sugli MTV Movie Awards di quest’anno (tra chi spero che vinca e chi speravo di vedere candidato):
    – MOVIE OF THE YEAR: da 5 a 8 candidati, stesso totale dei candidati all’Oscar come miglior film di quest’anno (4 sono pure gli stessi), la mia top 8 è la seguente:
    1. Guardiani della Galassia (spero che faccia incetta di popcorn dorati dopo non aver vinto neanche un Oscar tecnico);
    2. Colpa delle stelle (la coppia Elgort-Woodley potrebbe/dovrebbe trionfare senza problemi e con merito in una delle più belle love story degli ultimi anni);
    3. American Sniper (il mio prediletto degli ultimi Oscar, colossale campione d’incassi, spero che veda premiato almeno Bradley Cooper);
    4. Hunger Games: Il canto della rivolta – parte 1 (inferiore ai primi 2 in quanto 1a parte del gran finale che sarebbe stato meglio come unico film, rimane comunque elettrizzante e con una Jennifer Lawrence sempre magnetica come Katniss Everdeen, probabilmente destinata anche stavolta a fare incetta di premi, ma non è detto);
    5. Boyhood (grande sconfitto degli ultimi Oscar, rimane comunque un’esperienza unica nel suo genere, chissà se Ellar Coltrane proseguirà con la carriera cinematografica);
    6. Selma (dopo 50 anni è più attuale che mai e il protagonista David Oyelowo è un Martin Luther King perfetto);
    7. Whiplash (tanto jazz e tantissima sofferenza con un Miles Teller da applausi e un J. K. Simmons giustamente oscarizzato più spietato che mai);
    8. L’amore bugiardo – Gone Girl (la rivelazione thriller del 2014, è l’unico degli 8 candidati che non mi ha preso, nonostante una magistrale Rosamund Pike che almeno un premio dovrebbe vincerlo).
    Mi spiace moltissimo che, a parte Guardiani della Galassia, non siano stati candidati altri superhero movie altrettanto eccezionali come Big Hero 6 (neanche una nomination come Frozen l’anno scorso, nonostante la popolarità), X-Men: Giorni di un futuro passato e The Amazing Spider-Man 2 (solo una nomination a testa), Captain America: The Winter Soldier e il premio Oscar Birdman (2 nomination a testa). Sorprende la totale assenza di Interstellar, considerando che i kolossal di Christopher Nolan solitamente ottengono un bel po’ di nomination.
    – BEST MALE PERFORMANCE: deve assolutamente vincere il cecchino Bradley Cooper, mi spiace che manchino Chris Evans/Captain America e Michael Keaton/Birdman;
    – BEST FEMALE PERFORMANCE: chissà se per il 4° anno di seguito vincerà la sempre magnetica Jennifer Lawrence, ma Shailene Woodley, beniamina di MTV, non è da sottovalutare (nei panni di Hazel Grace, poi, è stupenda), peccato che Maleficent sia stato totalmente ignorato come la sua incredibile protagonista Angelina Jolie;
    – BREAKTHROUGH PERFORMANCE: gara tosta in cui i maggiori sfidanti sono i plurinominati Ansel Elgort e Rosamund Pike (tra i 2 tifo il 1°), io avrei candidato anche Dave Bautista/Drax per Guardiani della Galassia e Dane DeHaan/Harry Osborn per The Amazing Spider-Man 2;
    – BEST SCARED-AS-S**T PERFORMANCE: anche qui la Pike potrebbe essere temibile, ma qui tifo per il Dylan O’Brien di Maze Runner (candidato anch’egli nella categoria precedente);
    – BEST ON-SCREEN DUO: anche qui da battere ci sono Elgort-Woodley, ma anche Tatum-Hill di 22 Jump Street non sono da sottovalutare, io spero tuttavia che vincano Cooper/Rocket & Diesel/Groot, peccato manchino i romantici Eddie Redmayne- Felicity Jones de La teoria del tutto;
    – BEST SHIRTLESS PERFORMANCE: penso vincerà per il 2° anno di seguito Zac Efron, anche se pure qui tifo Chris Pratt/Star-Lord, tra i candidati anche il Michael Keaton in mutande di Birdman ci stava;
    – BEST FIGHT: qui tifo per Capitan America contro il Soldato d’Inverno, uno dei migliori momenti del mitico sequel, grande escluso The Amazing Spider-Man 2 che vantava ben 2 combattimenti, uno contro Electro/Jamie Foxx e l’altro conto Goblin/Dane DeHaan;
    – BEST KISS: il 1° bacio nella soffitta di Anna Frank è uno dei momenti più belli di Colpa delle stelle, ma anche l’amore tra la coppia (sul set e nella vita) Garfield-Stone in The Amazing Spider-Man 2 non è da sottovalutare, avrei candidato anche il bacio lesbo tra Andrea Riseborough e Naomi Watts in Birdman (o quello tra Norton e la Stone);
    – #WTF MOMENT: qui l’unico che ho visto in azione è il Miles Teller investito di Whiplash, ma per me il grande assente che doveva vincere è Evan Peters/Quicksilver che, sulle note di “Time in a bottle”, risolve con la sua incredibile velocità la drastica situazione nella cucina del Pentagono;
    – BEST VILLAIN: cinquina tosta anche questa, sarà forse un duello da Oscar tra lo spietato maestro di musica J. K. Simmons di Whiplash e la diabolica Rosamund Pike di Gone Girl (sebbene il film non mi abbia preso, spero tuttavia nella vittoria della 2a), mancano i già citati Electro e Goblin di TAS-M2 e il presidente Snow/Donald Sutherland del 3° HG (l’anno scorso era stato giustamente candidato);
    – BEST MUSICAL MOMENT: sfida tosta anche qui, tra la batteria di Miles Teller in Whiplash e Chris Pratt che si scatena sulle note di “Come and get your love” all’inizio di Guardiani della Galassia (anche la scena finale con Baby Groot che balla con i Jackson 5 di fondo non era male), ma io spero vivamente in Jennifer Lawrence e nella sua popolare “The Hanging Tree”;
    – BEST ON-SCREEN TRANSFORMATION: anche qui cinquina tostissima, che vede per la 3a volta Elizabeth Banks candidata nei panni di Effie Trinket (aveva vinto per il 1° HG) e in lizza, per la 1a volta in questa categoria, la letale Zoe Saldana/Gamora di Guardiani della Galassia (anche qui ignorato Dave Bautista/Drax), l’imprevedibile Steve Carell di Foxcatcher (performance che gli ha fatto sfiorare l’Oscar), lo straordinario Eddie Redmayne/Stephen Hawking de La teoria del tutto (Oscar e premi vari meritatissimi) e la rivelazione Ellar Coltrane che con Boyhood potrebbe vincere in questa categoria (una trasformazione durata 12 anni).

  2. Ops, ho dimenticato una delle mie categorie preferite:
    – BEST COMEDIC PERFORMANCE: l’unico che ho visto in azione è anche quello che spero che vinca, il mitico Chris Pratt/Star-Lord di Guardiani della Galassia. So che Colpa delle stelle è un film drammatico, ma Nat Wolff, nei panni del migliore amico del protagonista destinato a diventare cieco, offre un’interpretazione esilarante che riesce non poco a rendere un po’ più leggera l’atmosfera del film con scene da ridere (dallo sfogo rompendo i trofei su autorizzazione dell’amico al lancio delle uova contro la macchina della fidanzata che lo ha lasciato).
    Inoltre dimenticavo un altro grandissimo illustre assente oltre a Interstellar, ossia il 3° Lo Hobbit: il 1° ha visto premiato Martin Freeman/Bilbo Baggins come miglior eroe, era candidato nella medesima categoria anche l’anno scorso per il 2°, che era candidato anche come film dell’anno e che ha vinto il premio per il combattimento con gli elfi Legolas e Tauriel contro gli orchi. A quanto pare Peter Jackson non ha chiuso la trilogia in bellezza come si sperava: peccato 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *