L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

DmC Devil May Cry Definitive Edition: La Recensione

Di Fabrizio Tropeano

maxresdefault

Fino ad oggi la generazione di console rappresentata da Playstation 4 ed Xbox One è contraddistinta da un fenomeno evidente e soltanto accennato in passato: la riproposizione di titoli già usciti in un passato più o meno remoto con miglioramenti grafici e/o sostanziali. La lista si è allungata proprio in questi giorni con l’uscita di DMC Devil May Cry Definitive Edition, produzione di Capcom che andiamo subito a conoscere più da vicino.

Facciamo un piccolo passo indietro però. Il primo capitolo di Devil May Cry uscì su Playstation 2 portando con sé le speranze di tutti gli amanti degli hack’n’slash, dal momento che il titolo era concepito direttamente dalla mente geniale di Shinji Mikami (lo stesso di Resident Evil) che prometteva, tra l’altro, di fare un uso dell’hardware della console Sony come mai era stato fatto fino a quel momento. Una volta sugli scaffali, il titolo mostrò di non essere esente da difetti, ma questo non gli impedì di crearsi un zoccolo duro ed ampio di fan e trasformarlo in una serie.

Il reboot di Devil May Cry, uscito all’incirca 2 anni fa su Playstation 3, Xbox 360 e PC è stato affidato da Capcom ai team britannico di Ninja Theory ed è stato decisamente apprezzato sotto ogni punto di vista ed anche per questo Dante è tornato su console next generation con questa edizione… definitiva!

Il reboot ha cambiato del tutto l’essenza stesso di Dante che non è per metà umano, bensì un Nefilim, progenie di un angelo di nome Eva e del demone decaduto Sparda. Il protagonista deve vendicarsi del re dell’inferno Mundus, che ha ucciso sua madre.

DmC-header

Il gameplay deriva sicuramente dai precedenti capitoli della serie ma ha subito alcuni importanti cambiamenti. Dante potrà ancora una volta fare uso della sua fidata spada,che potrà utilizzare in modo quanto mai creativo, visto che gli permetterà non solo di performare le più svariate combo in base a tempismo con il quale si premerà il tasto triangolo su Playstation 4 o Y su Xbox One, ma anche di sollevare in aria i nemici per lasciarli alla propria mercè.

Insieme alla spada tornano poi le mitiche pistole, utili a cerare diversivi nelle combo ma anche a sbarazzarsi dei nemici volanti o comunque sulla lunga distanza. Il cambiamento più evidente sotto questo punto di vista è stato apportato dal richiamo angelico e dal richiamo demoniaco, vale a dire due rampini che ci permettono di tirare i nemici o di raggiungerli in un batter d’occhio.

Il sistema è ben implementato e funziona alla perfezione: giocare a Devil May Cry è assolutamente divertente, e questa è la cosa più importante, visto soprattutto il genere di gioco.

Dal punto di vista tecnico i ragazzi di Ninja Theory hanno svolto un lavoro egregio: Dante e i tanti nemici mostrano un ottima solidità e sorattutto animazioni convincenti, ricche e varie e gli ambienti sono piuttosto diversificati tra loro: a questo proposito un plauso particolare va al level design, implementato al meglio grazie alla sinergia con gli artigli, in modo da creare soluzioni ludiche differenziate e creative.

dmc_devil_may_cry_definitive_edition__ime_vergil_veres_palotaja_trailer_1

Su Playstation 4 ed Xbox One poi tutto brilla ancora di più grazie all’aumento della risoluzione (1080p), a texture in alta risoluzione e soprattutto all’introduzione dei 60 frames mai messi in discussione neppure nelle situazioni di gioco più caotiche.

Ottima anche la colonna sonora, con brani che vanno dall’hard rock alla dubstep; di alto livello anche il doppiaggio italiano, anche se soffre anche in questa edizione di qualche problema di regolazione dei volumi.

La definitive edition, oltre ai miglioramenti tecnici, introduce anche ulteriori novità rappresentate sia da tutti i DLC precedentemente usciti sulle versioni originali di gioco che alcune modalità inedite. Queste ultime sono rappresentate dal Turbo Mode (20% di velocità in più rispetto al normale) ed una modalità “stilosa”: in pratica i nemici saranno colpiti soltanto se il voto Stile dei nostri colpi è superiore a S. Torna inoltre a furor di popolo il target Lock-On che permette di concentrare i nostri colpi sul nemico messo nel mirino. Infine da segnalare il DLC più corposo, La Caduta di Vergil, che garantisce un buon numero di ore da giocare extra.

dmc-3-fan-favourite-devil-may-cry-definitive-edition-releasing-on-next-gen-consoles

In conclusione, DMC Devil May Cry Definitive Edition è un titolo da consigliare ai possessori di Playstation 4 ed Xbox One per aver migliorato un titolo già di qualità sulle console della passata generata e migliorato ulteriormente sia nella forma che nella sostanza. Il prezzo “mid-budget” è un ulteriore plus per chi si accosta al titolo per la prima volta. Chi invece lo ha già sviscerato su PS3, Xbox 360 o PC dovrebbe prenderlo in considerazione soltanto se DMC è tra i primi posti delle sue serie videoludiche preferite.

VOTO: 8.5

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Mandalorian 2 – Il quinto episodio è disponibile su Disney+ 27 Novembre 2020 - 10:45

The Mandalorian 2x05 ha un titolo molto evocativo, The Jedi, e promette grandi cose: è disponibile da stamattina su Disney+.

Tutti i film horror in tv dal 27 novembre al 3 dicembre 27 Novembre 2020 - 10:01

ScreenWEEK è qui per proporvi una settimana all’insegna del brivido! Ecco la programmazione completa dei film horror in arrivo sul piccolo schermo nei prossimi sette giorni.

Superman & Lois – I ragazzi della famiglia Kent in una foto dal set 27 Novembre 2020 - 9:45

Elizabeth Tulloch ha condiviso una nuova foto dal set di Superman & Lois che mostra i ragazzi della famiglia Kent durante le riprese.

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?