L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Battlefield Hardline: La Recensione

Di Fabrizio Tropeano

battlefield-hardline-rece-01-1130x636

Dopo tredici produzioni di Battlefield tutte incentrate su conflitti bellici (che fossero passati, presenti o futuri), con lo spin-off Hardline la serie decide di percorrere nuove vie. Al timone questa volta non c’è DICE (attualmente impegnatissima su Star Wars Battlefront) ma Visceral, altro team legato ad Electronic Arts e noto soprattutto per Dead Space, Dante’s Inferno ed Army of Two.

Battlefield Hardline nella componente single player ricorda veramente da vicino una serie TV poliziesca: la storia è infatti divisa in dieci episodi con tanto di “negli episodi precedenti” quando si comincia una partita e “prossimamente” quando la si finisce. Inizialmente la trama sembra di quanto più scontato visto sul piccolo schermo: il nostro alter-ego è un poliziotto impegnato nella lotta alla droga a Miami (e non manca neppure un riferimento diretto ed esplicito a Miami Vice) ma in realtà non mancheranno vari colpi di scena che ci terranno con il fiato sospeso fin quando non arriveranno i titoli di coda.

E’ veramente apprezzabile lo sforzo compiuto per rendere sempre meno marcato il confine fra momenti interattivi e scene d’intermezzo: pur non arrivando a quanto provato con The Order 1886, indubbiamente anche Battlefield Hardline da questo punto di vista è un prodotto “next generation” e capace di apportare qualche variazione sul tema anche sul fronte ludico pur non rivoluzionando particolarmente le dinamiche da first person shooter.

Le sequenze con i mezzi (non solo auto ma non vi diciamo di più per non rovinarvi la sorpresa…), la possibilità di trovare prove tramite uno scanner hi-tech, poter arrestare i nemici senza doverli per forza ammazzare (cosa che ci farà guadagnare punti esperienza) e la possibilità (a volte la necessità) di affrontare alcune situazioni in modalità stealth, sono tutti elementi apprezzabili all’interno di un level design sicuramente sopra la media anche se con qualche saliscendi qualitativo piuttosto evidente nel corso dei dieci episodi che riuscirete a terminare dopo circa 8-9 ore di gioco.

Sul fronte del multiplayer, componente molto importante per la serie, siamo invece di fronte a qualcosa di molto simile a quanto vissuto in Battlefield 4: ci sono 8 modalità di gioco, 9 mappe,  4 diverse classi, totalmente personalizzabili e 66 giocatori per ogni scontro (64 sul campo di battaglia più un hacker a squadra che può aiutare i suoi commilitoni manomettendo meccanismi, accedendo alle telecamere di sicurezza ed altri hack vari).

Un approfondimento le meritano le otto modalità. Già piuttosto note agli amanti della serie, ci sono Conquista (Piccola e Grande), il Deathmatch a squadre mentre Rapine si ispira chiaramente a quanto abbiamo visto in Payday e nei Colpi di GTA 5. Variazione sul tema è Soldi Sporchi in cui due team di criminali si troveranno a doversi affrontare per acciuffare il bottino prescelto.

Corto Circuito è una variazione di Conquista in cui però le basi sono veicoli da rubare con tutte le conseguenze del caso mentre Salvataggio prevede uno scontro tra sequestratori di ostaggi ed un team che dovrà liberarli. Infine Nel Mirino prevede che una squadra di giocatori dovrà scortare un VIP ad una destinazione mentre l’altra dovrà cercare di eliminarlo.

Passiamo quindi all’analisi tecnica: nella versione Playstation 4 (quella da noi testata), il gioco con una risoluzione di 900p e 60 frames al secondo, si dimostra molto piacevole alla vista con una resa dei personaggi principali veramente convincente così come splendono gli effetti meteo e quelli luce. Non manca qualche aggiornamento dell’ambientazione un pò in ritardo e qualche errore evitabile (come ad esempio l’eccessivo ripetersi di scagnozzi completamente uguali) ma nell’insieme il lungo viaggio di BH è decisamente affascinante e variegato al punto giusto anche grazie al rilevante appeal grafico.

Il sonoro è forse l’aspetto meno riuscito del titolo con tracce musicali (scelte con gusto) presenti solo in alcuni frangenti ed un doppiaggio in italiano che per molti tratti raggiunge una valutazione discreta ma anche caratterizzato a volte dalle imbarazzanti uscite degli scagnozzi che veramente hanno poco senso in determinate situazioni di gioco.

battlefield-hardline-img

Forse per i nomi coinvolti e per il lignaggio della serie, in tanti si aspettavano un capolavoro. Tuttavia Battlefield Hardline è un titolo piacevolissimo, innovativo sotto vari aspetti e longevo al punto giusto tra quanto proposto per il gioco in singolo ed in compagnia. Se poi amate i polizieschi e/o i “polizioteschi”, questa è l’occasione per viverne uno da protagonisti.

VOTO: 8

 

 

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Dirty Dancing: Jennifer Grey promette che Patrick Swayze non verrà sostituito nel sequel 29 Novembre 2020 - 12:00

Johnny non verrà ricostruito in digitale o interpretato da un altro attore, parola della protagonista

Jude Law parla di Contagion e di come Soderbergh ha predetto la Pandemia 29 Novembre 2020 - 11:00

Jude Law, tra i protagonisti di Contagion, ha parlato del film e di come sia stato in grado di prevedere quello che è successo con il Covid-19.

Addio a David Prowse, storico interprete di Darth Vader 29 Novembre 2020 - 10:16

L'attore inglese David Prowse, che prestò il corpo a Darth Vader nella trilogia originale di Guerre stellari, è scomparso all'età di 85 anni.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.