L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Unbroken di Angelina Jolie ancora senza distribuzione in Giappone

Di Redazione SW

unbroken

Screenweek dal Giappone

Già la scorso anno le destre nazionaliste dell’arcipelago si erano mosse per prevenire la distribuzione nell’arcipelago di Unbroken, il lungometraggio diretto e prodotto da Angelina Jolie, non si sa bene come abbiano potuto giudicarlo però senza prima averlo visto. Resta il fatto che il chiasso fatto da cotali gruppi deve essere giunto fino al governo, che politicamente, con tutte le differenze del caso, si trova dalla stessa parte, e su tutto è sceso il classico “silenzio giapponese”. Un silenzio che è anche frutto di quel autocontrollo, o meglio della sua degenerazione, che è stato criticato proprio recentemente da una petizione online, anche se in riferimento alle questioni relative ai terroristi dell’ISIS e al comportamento adottato dal governo giapponese.
Tutto questo fa sì che ad oggi, Unbroken non ha nessuna distribuzione nel Paese del Sol Levante e che probabilmente non arriverà mai in Giappone.

Miyavi-Unbroken-Angelina-jolie-620x350

Il film vede fra i suoi protagonisti un popolare volto locale come il musicista Miyavi nel ruolo di una guardia in un campo militare durante la seconda guerra mondiale che si macchia di torture nei confronti dei suoi progionieri, fra questi Luis Zamperini, un personaggio veramente esistito, proprio colui sul quale si basa il libro da cui il film è tratto. Le proteste di questi gruppi destrorsi non è nuova, succede spesso, purtroppo, che ad ogni opera d’arte giudicata controversa rispetto alla loro idea di storia si scateni il putiferio online, ed il cinema essendo un media di massima visibilità attira molta più attenzione. Di solito però in un modo o nell’altro questi film trovano una minima e periferale distribuzione, magari solo in DVD o nei servizi di streaming on-line, ma questa volta è diverso, su Unbroken nessuno dei distributori, anche quelli più piccoli si è fatto avanti. Considerando poi che molto probabilmente la Fuji TV e Toho-Towa figurano anche come piccoli investitori nel progetto, questo silenzio distributivo diventa ancora più assordante. Ci dà l’idea del clima politico in Giappone, probabilmente non c’è stata nessuna pressione diretta da parte del governo, ma l’atmosfera che si respira sta diventando sempre più sottilmente soffocante, il disinteresse verso l’esterno di gran parte della popolazione ed il rinnovato senso di accerchiamento e di insularità di grandi fette della popolazione sono solo alcuni dei fenomeni più direttamente percepibili.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Killers of the Flower Moon: infortunio per Robert De Niro in Oklahoma 14 Maggio 2021 - 12:45

L'attore si è fatto male a una gamba mentre si trovava in Oklahoma per le riprese del film di Martin Scorsese

Kathryn Hahn da WandaVision al sequel di Cena con delitto – Knives Out 14 Maggio 2021 - 12:08

Continua a crescere il cast di Cena con delitto – Knives Out, il giallo scritto e diretto da Rian Johnson.

Cenerentola – Camila Cabello nelle prime foto, su Prime Video da settembre 14 Maggio 2021 - 12:00

Camila Cabello è Cenerentola nelle prime foto del film musical di Kay Cannon, in uscita su Amazon Prime Video a settembre.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.