Condividi su

25 febbraio 2015 • 12:00 • Scritto da Lorenzo Pedrazzi

Power Rangers – James Van Der Beek e Katee Sackhoff protagonisti di un fan film cupo e spettacolare

Joseph Kahn ha diretto James Van Der Beek e Katee Sackhoff in Power/Rangers, cortometraggio non ufficiale che rielabora l'immaginario dei Power Rangers in una veste cupa e brutale, ricco di azione ed effetti visivi.
Post Image
1

powerrangers-copertina

Adi Shankar è noto per aver prodotto il cortometraggio non ufficiale The Punisher: Dirty Laundry, molto amato dai fan, e ora ci riprova con i Power Rangers: il risultato è un altro bootleg fan film (come vengono definite queste operazioni) intitolato semplicemente Power/Rangers, diretto da Joseph Kahn (Torque, Detention) e interpretato da James Van Der Beek (Dawson’s Creek) e Katee Sackhoff (Battlestar Galactica).

Come prevedibile, si tratta di una rielaborazione cupa e brutale della celebre serie tv degli anni Novanta, che abbandona le atmosfere colorate e infantili per adottare un approccio più “adulto”, simile alle riletture cinematografiche di Transformers o altri prodotti che nascono per un target giovanile. Con buoni effetti visivi e solide scene d’azione, il cortometraggio svela il tradimento del secondo Red Ranger, ovvero Rocky (James Van Der Beek), ora al servizio dell’Impero delle Macchine. Rocky ha catturato Kimberly alias Pink Ranger (Katee Sackhoff) per costringerla a rivelare dove si trova Tommy, il Green Ranger, dopo che gli altri membri della squadra (Blue, Yellow e il primo Red Ranger) sono stati assassinati. Naturalmente, c’è spazio anche per un colpo di scena.

Vi suggerisco di affrettarvi a guardare il corto, poiché la Saban Entertainment, detentrice dei diritti sui personaggi, non ha reagito bene di fronte a questo film e lo ha già fatto sparire da Vimeo, come ha dichiarato lo stesso Joseph Kahn.

power-rangers-poster-debut-124672

Fonte: ComicBook.com

Condividi su

Un commento a “Power Rangers – James Van Der Beek e Katee Sackhoff protagonisti di un fan film cupo e spettacolare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *