L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Nuovo trailer e poster per Wayward Pines, la serie di M. Night Shyamalan con Matt Dillon

Di Lorenzo Pedrazzi

waywardpines-copertina

Una delle serie più attese della prossima primavera-estate è certamente Wayward Pines, che segna il debutto di M. Night Shyamalan (Il sesto senso, Signs, The Village) sul panorama televisivo: Shyamalan ne ha infatti diretto l’episodio pilota, e svolge anche il ruolo di produttore esecutivo.

Ebbene, sono ora disponibili il nuovo trailer e il poster dello show, che debutterà il prossimo 14 maggio in contemporanea negli Stati Uniti e in altre 125 nazioni; sarà il più grande lancio day-and-date al mondo per una serie di finzione. Ecco il filmato:

Questo, invece, è il poster:

waywardpines

La trama dello show è piuttosto intrigante, e sembra rispondere ai gusti di Shyamalan: nell’arco di dieci episodi, basati sul romanzo di Blake Crouch, seguirà le vicende di Ethan Burke (Matt Dillon), un agente dei servizi segreti che si reca in missione a Wayward Pines, Idaho, per indagare sulla scomparsa di due federali. Ovviamente l’atmosfera bucolica della tranquilla cittadina – come insegna Twin Peaks – nasconderà inquietanti misteri.

Il cast è di alto livello: oltre a Dillon, ne fanno parte Melissa Leo (The Fighter, Oblivion), Terrence Howard (Crash, Prisoners), Carla Gugino (Sin City, Entourage), Shannyn Sossamon (How To Make It In America), Toby Jones (Infamous, Captain America), Reed Diamond (24, Agents of S.H.I.E.L.D.), Tim Griffin (Prime Suspect), Charlie Tahan (Charlie St. Cloud) e Juliette Lewis (Strange Days, Cape Fear). Tra i produttori esecutivi figurano anche Donald De Line, Ashwin Rajan e Chad Hodge (The Playboy Club, Runaway), che ha sviluppato la serie e scritto il pilot.

waywardpines-

M. Night Shyamalan ha raccontato le impressioni che ha ricavato da questa sua prima esperienza sul piccolo schermo:

Faccio molto il prezioso, e probabilmente nel modo peggiore, con i miei thriller: nessuno deve cambiare una sola parola, ogni inquadratura dev’essere accuratamente studiata, e questo è un bene fino a un certo punto. Poi, quando ci siamo messi a fare questa serie, mi sono reso conto che i professionisti della TV si muovono a grandissima velocità. È surreale quanto vi muoviate velocemente, e quanto materiale dobbiate gestire. Mi ha fatto diventare meno prezioso sul set… mi ha permesso di lasciarmi andare. Per me, è stata una grande esperienza.

In queste dichiarazioni, il regista si riferisce a Steven Moffat, Ben Donald e Glen Morgan, che hanno condiviso con lui un panel al Mipcom dello scorso ottobre.

Potete scoprire, commentare e votare tutti gli episodi di Wayward Pines sul nostro Episode39 a questo LINK.

Fonte: ComingSoon.net

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Marsh King’s Daughter: Ben Mendelsohn affianca Daisy Ridley 5 Maggio 2021 - 21:00

Il film, diretto da Neil Burger e tratto da un romanzo di Karen Dionne, arriverà in Italia con Lucky Red

Red Sonja: Hannah John-Kamen protagonista del film! 5 Maggio 2021 - 20:06

Hannah John-Kamen – vista in Ant-Man and the Wasp – sarà la protagonista di Red Sonja.

Blade: Marvel alla ricerca di un regista nero, la produzione rinviata a luglio 2022 5 Maggio 2021 - 19:32

Marvel sta esaminando la stessa lista della Warner per l'assunzione di un regista nero per il cinecomic Blade, con Mahershala Ali

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.

Perché i G.I. Joe come Snake Eyes sono figli della Marvel (e dello SHIELD) 29 Aprile 2021 - 11:53

Storia breve di come Snake Eyes e i G.I. Joe che conosciamo oggi sono stati creati dalla Marvel Comics... e da un incontro casuale in un bagno.