L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Matthew Vaughn racconta il suo piano originario per gli X-Men; voleva scritturare un nuovo Wolverine

Di Lorenzo Pedrazzi

HUGH-HACKMAN wolverine

Matthew Vaughn ha certamente avuto il merito di “resuscitare” il franchise degli X-Men, lanciandolo verso nuovi orizzonti con X-Men: L’inizio, forse il miglior capitolo della saga. I suoi piani per il franchise erano molto chiari, ma la sua decisione di dirigere Kingsman: The Secret Service ha spinto Bryan Singer a tornare in cabina di regia, permettendogli così di riappropriarsi di una serie che lui stesso aveva inaugurato nel 2000, con il primo film.

Ora, parlando con MTV in una videointervista che troverete qui sotto, Vaughn ha rivelato i suoi piani originari per la nuova trilogia degli X-Men, nettamente diversi da quelli di Singer… anche perché il regista avrebbe voluto scritturare un nuovo attore per Wolverine!

Avevo un’idea completamente diversa della direzione che avrebbero dovuto prendere gli X-Men. Pensavo che Giorni di un futuro passato sarebbe dovuto essere il prossimo capitolo [il terzo della nuova trilogia, ndr], ambientato negli anni Ottanta. Quindi ho scritto il trattamento, poi ho scritto Kingsman e mi sono venuti dei dubbi sul prossimo film che avrei dovuto dirigere. Allora, ho detto alla Fox: «Lasciatemi fare Kingsman, prendiamo qualcun altro per fare la versione degli anni Settanta [ovvero il sequel di X-Men: L’inizio, ndr], scritturiamo un nuovo Wolverine, e poi facciamo Giorni di un futuro passato con il nuovo Wolverine E Hugh [Jackman], così confezioneremo il più grande spettacolo che si sia mai visto.

In sostanza, nei piani di Matthew Vaughn, tra X-Men: L’inizio e Giorni di un futuro passato ci sarebbe dovuto essere un secondo capitolo “mediano”, ambientato negli anni Settanta, in cui sarebbe comparso un nuovo attore nel ruolo di Wolverine da giovane; poi, Giorni di un futuro passato avrebbe chiuso la trilogia, portando all’incontro tra questo giovane Wolverine e quello del futuro, più anziano, interpretato da Hugh Jackman.

Vi piace l’idea? O preferite la direzione scelta da Bryan Singer, attualmente impegnato nella pre-produzione di X-Men: Apocalypse? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: ComicBookMovie

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Wonder Woman 1984 nelle sale italiane il 28 gennaio 2021 24 Novembre 2020 - 22:48

Wonder Woman 1984 arriverà nelle sale italiane il 28 gennaio 2021, ecco le date di uscita della pellicola nei territori internazionali

GRAMMYs 2021 – No Time to Die di Billie Eilish ottiene una nomination 24 Novembre 2020 - 21:32

Le nomination della 63ma edizione dei Grammy riservono poche sorprese, tra i candidati anche il brano di 'No time to die' di Billie Eilish

Shameless: il trailer della stagione finale, in USA dal 6 dicembre 24 Novembre 2020 - 20:45

La famiglia Gallagher tornerà per un ultimo giro, tra gentrificazione, invecchiamento e Covid

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?