L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Evolve: La Recensione del Videogame

Di Fabrizio Tropeano

a19a359d7d4216b3

Turtle Rock Studios è un team che di videogames incentrati sul multiplayer se ne intenda. E’ una loro produzione infatti Left 4 Dead, una delle produzioni videoludiche più giocate online di sempre. Con questo precedente, è chiaro che l’attesa per Evolve, disponibile da qualche giorno su Playstation 4, Xbox One (la versione da noi testata) e PC, si sia fatta letteralmente spasmodica. Ne è valsa la pena? Continuate a leggere qui di seguito per scoprirlo…

Iniziamo subito con il dire che Evolve è un titolo al 99% dedicato al multiplayer. L’1% è rappresentato dal tutorial iniziale da giocare da soli e la possibilità di allenarsi in solitudine prima di tuffarsi nelle battaglie contro altri giocatori di ogni parte del mondo. Per intenderci non esiste alcuna campagna divisa per livelli od uno story mode di sorta.

La particolarità del titolo prodotto da 2K Games sta nella sua asimmetria tra le fazioni in campo. Da una parte c’è un team composto da 4 cacciatori, dall’altro una sola gigantesca creatura mostruosa. Le dinamiche ed anche la visuale saranno quindi completamente diverse. I 4 cacciatori, composti da un medico, un assaltatore, un intrappolatore ed un elemento di supporto, dovranno collaborare attivamente per fermare il mostrone utilizzando il gioco di squadra ed anche di Daisy, un particolarissimo animale che ci aiuterà a fiutare la preda.

Il tutto si svilupperà all’interno delle tipiche dinamiche da first person shooter, o sparatutto in prima persona se vogliamo dirla più “italianamente”. Immancabili ovviamente le possibilità di potenziare i nostri personaggi con vari potenziamenti ed abilità alternative tra loro.

Se invece vorrete prendere le parti del mosto, la visuale si trasforma in terza persona, potremo evolverci in vari stadi ed aumentare a dismisura la nostra forza fatta di attacchi a base di alito incendiario, cariche brutale, lancio di oggetti enormi e semplici pugni. Anche nel lato mostruoso sarà possibile scegliere fra tre diversi tipi di creature: il Goliath è una creatura massiccia e sputafiamme, il Kraken possiede terribili tentacoli e può di sparare fulmini ed infine il Wraith sarà sbloccabile solo dopo varie ed intense ore di gioco.

Sia che siate cacciatori, sia che siate mostri, in ogni caso le battaglie sono sempre molto adrenaliniche e senza sosta: il design delle varie mappe da questo punto di vista è decisamente univoco. Un altro elemento da mettere in particolare rilievo è che le due “fazioni” sono perfettamente equilibrate oltre a regalarci il divertente ed immediato passaggio dall’essere preda a cacciatore e viceversa a seconda delle situazioni che si verranno a creare sul campo di battaglia.

Da segnalare anche varie modalità di gioco presenti: se Hunt è quella più tipica (per farla breve, vince chi ammazza gli avversari), ci sono le interessanti variazioni sul tema Nido (eliminare le uova del mostro prima che uccida tutti i membri del team), Difesa (resistere all’assalto di varie orde di nemici), Salvataggio (salvare un gruppo di civili prima che arrivino i soccorsi) ed Evacuation (5 round diversi ed alla fine di ogni stage, il vincitore avrà dei bonus sulla battaglia successiva).

Dove ci aspettavamo qualcosa di più da Evolve era sul fronte visivo. Dopo una così lunga attesa, dopo tanti rinvii ed anche la sua uscita esclusivamente sulle console “next generation”, avevamo immaginato qualcosa di monumentale ed invece il gioco (nella versione Xbox One, quella da noi testata), si dimostra sicuramente fluidissimo, anche nelle situazioni più caotiche, ricchissimo di dettagli sia nei personaggi che nelle ambientazioni ma senza quel gap che ci immaginavamo ampio con titoli usciti lo scorso anno e realizzati anche su PS3 ed Xbox 360.

Questa non vuole essere una bocciatura, sia chiaro, visto che comunque il gameplay è tutelato da ogni punto di vista, ma una parziale mancanza delle aspettative suscitate. Anche il sonoro, sia sul fronte delle musiche di accompagnamento, che degli effetti sonori, che del doppiaggio in italiano, svolge bene il suo ruolo e riuscendo ad essere sempre in empatia con l’azione su schermo, ma senza mai toccare picchi qualitativi altissimi.

Dopo pochi giorni dall’uscita è comunque difficile dare un responso del tutto definitivo ad Evolve visto che i titoli incentrati sull’online nel corso delle settimane, dei mesi ed anche degli anni evolvono (tanto per rimanere in tema…). Al momento comunque le basi per un titolo capace di resistere allo scorrere del tempo ci sono veramente tutte. La sua doppia natura può renderlo incredibilmente longevo ed essere per una volta nei panni del mostro è quel quid in più assolutamente da non sottovalutare.

VOTO: 8.5

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

NBC ordina il pilot della sitcom Jefferies con Betsy Brandt 25 Febbraio 2020 - 0:19

L'attrice è reduce dal successo dell'altra sitcom Life in Pieces, dove recita con Colin Hanks.

Malin Akerman sarà nella sitcom The three of Us 24 Febbraio 2020 - 23:43

CBS ha ordinato il pilot in cui reciterà anche Oliver Hudson.

Anche Chris Evans nel nuovo La piccola bottega degli orrori 24 Febbraio 2020 - 21:56

Anche Taron Egerton e Scarlett Johansson sono più che interessati al progetto.

7 cose che forse non sapevate su Lo strano mondo di Minù 18 Febbraio 2020 - 17:22

Storia e curiosità dell'anime della signora Minù: dalle origini norvegesi alle parentele con Macross e Bomb Jack (e L'allenatore nel pallone).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Relic Hunter 12 Febbraio 2020 - 17:53

Tia Carrere e Relic Hunter, un Tomb Raider per la TV in cui si girava il mondo (senza mai lasciare il Canada).

7 cose che forse non sapevate su The Mighty Hercules 11 Febbraio 2020 - 17:00

"Hercules, hero of song and story..." Il vecchio cartoon su Hercules: la sigla, gli anime, uno dei primi super-eroi animati della TV USA.