L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Cities XXL: La Recensione per PC

Di Fabrizio Tropeano

cities-xxl-recensione-immagine-05

Cities XL realizzato dai programmatori francesi di Montecristo Studios nell’oramai lontano 2009, nelle intenzioni voleva definire nuovi standard nel genere dei city builder fondendo, per la prima volta, il genere nato con Sim City con un gioco massively online. Il risultato però fu tutt’altro che esaltante tanto che il flop del gioco portò addirittura al fallimento della software house. Troppo sui generis chiedere un canone di abbonamento mensile per un prodotto all’interno di questo genere di riferimento.

Un altro publisher francese, Focus Home Interactive decise però di non far morire il brand, acquisendone i diritti e con varie edizioni uscite nel corso degli anni, rese il gioco un prodotto meglio confezionato e ritrasformato in una esperienza videoludica da gustarsi in single player. Cities XXL arriva oggi sul mercato come versione allargata e corretta (e probabilmente definitiva) di un titolo sicuramente di nicchia ma che nel tempo ha conquistato sempre più fedelissimi.

cities-xxl-recensione-immagine-07

Di fondo il titolo riprende da vicino la struttura originaria del mitico Sim City (che invece negli ultimi episodi ha cambiato direzione) ovvero dare ai giocatori la possibilità di creare e sviluppare di una città fotorealistica, nella quale gestire le risorse e le diverse categorie della popolazione ed i relativi problemi: parliamo di traffico, inquinamento, criminalità, tasse, richiesta di spazi ricreativi e sportivi e tutto quello che un cittadino vorrebbe che funzionasse nel posto in cui vive. Una lunghissima serie di grafici di vario tipo, ci aiuterà a capire quali sono i problemi e tentare di risolverli.

La primissima cosa da fare è decidere che tipo di città vogliamo costruire. Una volta scelto lo scenario, bisognerà muoversi con saggezza: se ad esempio si vorrà avere una vocazione turistica è il caso di non prendere proprio in considerazione industrie inquinanti o potenti centrali dall’alto impatto ambientale. Dovremo adottare quindi una linea di coerenza nelle nostre scelte urbanistiche, cosa che rende il prodotto molto verosimile e credibile.

cities-xxl-recensione-immagine-apertura-790x446

Per chi avesse piacere ad avvicinarsi per la prima volta a questo tipo di interazioni videoludica, con Cities XXL ci sono buone notizie e cattive notizie: da una parte ci sono vari tutorial con cui prendere dimestichezza con l’interfaccia di gioco. Dall’altra è fuori discussione che il titolo sia piuttosto complicato da gestire sin dalle prime battute con una lunga serie di parametri da prendere in considerazione e l’intelligenza artificiale vorrà sempre il nostro intervento per risolvere il problema di turno.

Passando all’aspetto tecnico, Cities XXL si presenta un motore grafico tridimensionale di buona fattura se pur chiaramente datato: da lontano l’aspetto delle strutture è indubbiamente piacevole e nell’insieme vedere la nostra cittadina piuttosto viva e dinamica farà felici i nostri occhi. Sarà bello anche avvicinare la visuale e vedere da vicino la vita pulsante che non si ferma mai della nostra città. Sonoro adeguatissimo con una rilassanti musiche di sottofondo, adattissime alla tipologia videoludica di riferimento, in empatia veramente perfetta.

cities-xxl-recensione-immagine-09

Cities XXL è quindi indubbiamente una “grande opera” (per rimanere in tema di costruzioni…) e risulta essere ricchissimo di contenuti come mai nessun’altro city builder fino ad ora. Il titolo infatti può contare su coordinate “politico – urbanistiche” molto più realistiche e credibili rispetto al masterpiece del genere di riferimento (ovviamente Sim City) ed anche a dimensioni delle città di nostra creazione mai viste fino ad oggi con la possibilità di gestirne anche più di una alla volta proprio come l’ultimo titolo titolo della serie di Electronic Arts che però ha ridotto drasticamente le dimensioni delle nostre personali metropoli. Indubbiamente non si tratta di un videogame adatto a tutti i gusti ma se volete mettere alla prova le vostre potenziali capacità di sindaco, potrete divertirvi per moltissime ore a venire.

VOTO: 7.5


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Ant-Man and the Wasp: Quantumania – Jeff Loveness condivide una simpatica foto dal set 1 Agosto 2021 - 15:00

Jeff Loveness ci mostra "la bellezza del cinema" in una foto dal set di Ant-Man and the Wasp: Quantumania, le cui riprese sono iniziate da poco.

Pam & Tommy – Riprese finite, nuove foto dal set con Lily James 1 Agosto 2021 - 14:00

Lily James ha pubblicato alcune foto dal set di Pam & Tommy per celebrare la fine delle riprese. La serie racconterà la storia del sex tape di Pamela Anderson e Tommy Lee.

Tranquilli, il Flash Gordon di Taika Waititi si farà, ma sarà live action! 1 Agosto 2021 - 13:00

Il progetto avrebbe dovuto essere animato, ma il regista di Thor: Ragnarok ha cambiato idea

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.