L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Le dichiarazioni di Takahata Isao sulla candidatura all’oscar per La storia della Principessa Splendente

Le dichiarazioni di Takahata Isao sulla candidatura all’oscar per La storia della Principessa Splendente

Di Redazione SW

kaguya

Screenweek dal Giappone

È la notizia di spettacolo che negli scorsi giorni sui media giapponesi ha ricevuto più spazio di tutte le altre, quotidiani, telegiornali e siti web hanno infatti riportato con grande enfasi l’inclusione de La storia della Principessa Splendente fra le nomination all’Oscar come miglior lungometraggio animato. Le probabilità di una vittoria non sono molto alte in verità, ma sarebbe un modo molto bello per premiare un grandissimo artista sulla soglia degli 80 anni, Takahata, che ha ancora molto da dire, sia in termini di contenuti che di libertà espressiva. Anche per chi il film non l’ha gradito è indubitabile infatti come il lungometraggio rappresenti nei suoi momenti migliori una ventata di freschezza e brio che apre paradossalmente a nuovi modi di intendere l’arte animata, specialmente in Giappone dove sempre più si sta fossilizzando su determinati standard.

takahata-isao_opt

Le dichiarazioni di Takahata sono state abbastanza in linea con il personaggio, taciuturno e introverso almeno rispetto ai media popolari, ma al contrario molto combattivo quando la posta in gioco è importante e decisiva per le essenziali libertà di una società (qui la sua marcia di protesta contro una nuova legge sul segreto di stato):

Sono onorato che Kaguya sia stato nominato nella categoria dei lungometraggi animati, sono molto grato ai membri dell’Academy Awards che lo hanno scelto, le persone che lo hanno apprezzato e tutti coloro che hanno fatto sì che potesse essere distribuito negli Stati Uniti. Un grazie anche a tutto lo staff che ha lavorato al film!

Una bella notizia ed un bel modo per iniziare il nuovo anno per lo Studio Ghibli che in questo 2015, ricordiamolo, festeggerà il suo trentesimo compleanno!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Il nuovo Final Destination sarà diverso dagli altri capitolo della saga 3 Luglio 2022 - 19:00

Il nuovo capitolo della saga Final Destination sarà diverso dagli altri film visti finora.

L’uomo dei sogni: Peacock rinuncia alla serie ispirata al film con Kevin Costner 3 Luglio 2022 - 18:00

Peacock non realizzerà più la serie ideata da Michael Schur e tratta da L’uomo dei sogni, film del 1989 con protagonista Kevin Costner.

Stranger Things 4 e la canzone di Eddie, tutto quello che dovete sapere 3 Luglio 2022 - 16:00

Il secondo volume della stagione 4 di Stranger ci ha regalato un altro incredibile momento musicale. Ecco la canzone di Eddie.

Stranger Things 4: che mi hai portato a fare sulla collina di Kate Bush se non mi vuoi più bene? 2 Luglio 2022 - 15:42

Alcune considerazioni dopo aver visto per quasi quattro ore due episodi di una serie TV: il finale della quarta stagione di Stranger Things.

Come The Umbrella Academy mi ha venduto un’altra apocalisse 2 Luglio 2022 - 9:53

Cosa funziona, cosa no, e cosa mi spinge a restare a bordo del treno di Umbrella Academy, dopo la terza stagione.

Guida pratica alle serie Marvel ex Netflix (ora su Disney+) 30 Giugno 2022 - 9:01

Daredevil, Jessica Jones e le altre: cosa recuperare delle serie Marvel un tempo di Netflix, ora che sono disponibili su Disney+.